resistenza

Sentenze e stupri (o viceversa)

3 gennaio 2009

Stuprata selvaggiamente una ragazza a Roma Sicuramente avrà opposto troppa resistenza

continua a leggere »

Sgrena. il senno di poi

7 marzo 2005

“Non mi sono mai sentita una loro nemica. Non era facile, la mia era una posizione di sottomissione. Ma ho cercato di capirli, attraverso le frasi che scambiavamo (..) Io ho sempre appoggiato la resistenza civile irachena. Ma in guerra, posso capire che si arrivi a questi eccessi” “ragionandoci sopra posso persino arrivare a capire, [...]

continua a leggere »

Leo Gullotta traditore della Resistenza

7 marzo 2005

“Il tasso di intolleranza in questo partito è insopportabile”, così ha replicato Bertinotti ad alcune frange di Rifondazione che avevano duramente e rumorosamente contestato Leo Gullotta durante la lettura di alcune lettere dei condannati a morte della Resistenza. Quale la colpa dell’attore? Quella di aver interpretato un film sulle foibe: Il cuore nel pozzo. I [...]

continua a leggere »

Toni Capuozzo: un pensiero da non dire a nessuno

26 febbraio 2005

E adesso chi glielo dice, a quel vecchio compagno che è intervenuto nel dibattito, in una sala di provincia, per dire che appare sospetto tutto questo sequestrare giornaliste di sinistra e pacifiste, chiediamoci a chi giova, non è che dietro c’è la Cia? Chi glielo dice che Raida al Wazan, 36 anni, non è di [...]

continua a leggere »

Andrea Marcenaro: compagni che scoppiano

19 febbraio 2005

Bocca pensa e giustamente l’Espresso pubblica. Ecco qua: ìDire che i veri resistenti iracheni sono quelli che sono andati a votare significa che i resistenti armati, che guidano le autobombe e attaccano la polizia collaborazionista, non lo sonoÖ Ma questo è un modo di ragionare antistorico, colonialista, che appartiene al moralismo del più ricco e [...]

continua a leggere »

Matthew Levitt: Europa ed Hezbollah

18 febbraio 2005

L’assassinio dell’ex primo Ministro libanese Rafik Hariri, ucciso nell’esplosione di una potentissima auto-bomba nel pieno centro di Beirut, getta una nuova luce sull’esigenza di prestare una maggiore attenzione al terrorismo libanese. L’Unione europea aveva un’occasione perfetta di dimostrare tale attenzione nella riunione tenutasi il 16 febbraio a Bruxelles, nella quale si è discusso dell’opportunità di [...]

continua a leggere »

Il video di Giuliana Sgrena

16 febbraio 2005

Questo è un post politicamente scorretto, siete avvisati. Guardi il video di Giuliana Sgrena che piangendo chiede il ritiro delle truppe e provi rabbia, nei confronti dei terroristi e di chi, offuscato dall’ideologia, fa fatica a chiamarli con il loro nome, giustificandoli, dedicando loro vignette gentili (anzi anzi, che questa volta Vauro si è finalmente [...]

continua a leggere »

Bambini, ora vi insegno a resistere

9 febbraio 2005

L’amministrazione provinciale del diessino Penati ha deciso di far impartire ai bambini delle elementari e delle medie lezioni di “pedagogia della Resistenza“, per “educare a resistere” i fanciulli di Milano e provincia. Un “piano pedagogico per la costruzione di una nuova coscienza”, insomma, con un docente scelto: il professor Raffaele Mantegazza, collaboratore anche del Leoncavallo, [...]

continua a leggere »

Le due facce del Manifesto

5 febbraio 2005

“Riccardo (Barenghi, ndRolli) aveva posto un problema serissimo, e non c’era certo bisogno di rapire Giuliana per capirlo”. Ma perché avete censurato le parole di Fassino sui veri resistenti? ” Un semplice errore dovuto alla fretta. Comunque ritengo che quella fosse una frase di grande effetto ma del tutto contenuta. La vera autocritica il segretario [...]

continua a leggere »

I partigiani contro Gianni Vattimo

28 gennaio 2005

Massimo Rendina, presidente dell’Anpi – Associazione nazionale partigiani italiana – quando gli comunicano le dichiarazioni di Vattimo che paragona la “resistenza irachena” alla Resistenza, e che definisce al Zarqawi “partigiano” sbotta : “E’ matto. Non sono d’accordo con chi chiama quello che sta accadendo in Iraq “resistenza“; invito Vattimo che pure stimiamo molto, a rileggersi [...]

continua a leggere »