il

Per fatto personale

13 ottobre 2005

Perchè a Giugno ho rinnovato l’abbonamento al Riformista, che esattamente qualche giorno dopo ha cominciato la ristrutturazione del sito togliendo quindi gli articoli in formato testo (mi ero abbonata online proprio per questa comodità) e lasciandoli in quel formato odioso contro ogni tentazione che è il pdf? Siamo a metà ottobre. L’eterna ristrutturazione è cominciata [...]

continua a leggere »

Il Sud “maltrattato” ?

14 aprile 2005

Quando la sinistra starnazza, coadiuvata da quella disgrazia umana di Follini, sul Sud dimenticato, bisognerebbe prendere a nerbate Silvio Berlusconi, che in fatto di informazione, come si è ampiamente detto, non ha mai capito un accidente, tant’è che, more solito, viene affidata a uomini e donne di buona volontà (a parte il Giornale, rigorosamente non [...]

continua a leggere »

L’ “agguato” della Sgrena all’Italia

8 marzo 2005

Il Riformista sconcertato dagli articoli del Manifesto e dalle dichiarazioni di Giuliana Sgrena, fotografa la situazione, chiede il ritorno alla linea della fermezza nei sequestri di persona (siamo diventati i primi finanziatori dell’industria dei sequestri) e rimpiange, con amara ironia, Simona Pari e Simona Torretta, “delle quali solo ora cogliamo appieno l’intelligente senso della misura [...]

continua a leggere »

Giornalisti rapiti: distinguiamo

27 febbraio 2005

Nel silenzio è scivolato via il cadavere di Raida al Wazan, giornalista irachena rapita e uccisa perchè lavorava in una tv non allineata con i terroristi. Impressionante il Manifesto che dopo delle brevi condoglianze ci spiega lo sporco lavoro della tv a cui apparteneva Raida

continua a leggere »

Il Traduttore

25 febbraio 2005

Giudamaccablog traduce simultaneamente il pistolotto prodiano. E’ molto più chiaro ed occupa meno spazio (sole 2.400 battute). Speriamo Prodi lo legga, così capirà cosa lui stesso cosa voleva (ma non poteva) dire con l’articolo spedito al Corriere della Sera

continua a leggere »

Le Idi di marzo di Furio Colombo

23 febbraio 2005

Furio Colombo lascia la direzione dell’ Unità (non di sua volontà) e passa il testimone a Padellaro, rimanendo comunque editorialista del quotidiano. Per ora. Sottolineato. Il Riformista, che aveva previsto il cambio di poltrona già da qualche mese, lo definisce ” un ottimo padre per il suo giornale e un pessimo maestro per il popolo [...]

continua a leggere »

La miopia del Manifesto e Giuliana Sgrena

14 febbraio 2005

“Ancora oggi mi auguro ardentemente che gli aggressori americani e anche italiani siano sconfitti e costretti dall’opinione pubblica a ritirarsi da quella terra” Questo è Pietro Ingrao, che ha bisogno di certe premesse per poter chiamare “terroristi” e non “resistenti” i rapitori di Giuliana Sgrena. Strano anche il concetto di “terroristi” che deve avere in [...]

continua a leggere »

Sinistra coerenza

13 febbraio 2005

Chi non ricorda Paolo Cento che chiedeva sdegnato come mai non ci fossero i Mangusta a Nassirya? Contemporaneamente Marco Rizzo (Pdci) diceva : “Nel frattempo i nostri soldati ricevano mezzi adeguati per difendersi”; e il diessino Minniti affermava perentoriamente :”Basta ipocrisia, equipaggiamo i soldati come per una missione di guerra”. Poi votano contro il rifinanziamento [...]

continua a leggere »

Al Zarqawi: non ho rapito Giuliana Sgrena

7 febbraio 2005

Il gruppo di Al Zarqawi ha comunicato di non avere nulla a che vedere col rapimento della giornalista italiana del Manifesto Giuliana Sgrena, e che coloro che fanno circolare queste voci vogliono solo ” “infangare l’immagine della Organizzazione della Jihad nel paese di Rafidain e di tutti i musulmani”. In effetti, con le nobili azioni [...]

continua a leggere »

Il Manifesto accusa: Riformista sciacallo

7 febbraio 2005

Non c’è un solo articolo del Riformista che sia stato meno che corretto nel trattare il rapimento di Giuliana Sgrena. Corretto non significa “acritico”, e infatti il quotidiano arancione ha invitato la sinistra e i colleghi di redazione di Giuliana ad una seria riflessione sulla piega che hanno preso gli avvenimenti in Iraq, sul fatto [...]

continua a leggere »