governo

Una vita da gregario

28 aprile 2005

Il Corriere della Sera, gregario della sinistra da anni,negli ultimi mesi non tenta nemmeno più di nascondere il suo ruolo, ed elargisce servizi ed editoriali smaccatamente contro il governo. Con le regionali, poi, il pressing si è fatto più tenace ed evidente (c’è da dire che anche il Riformista ha innestato la marcia veloce, ma [...]

continua a leggere »

Al governo con Bertinotti

8 marzo 2005

L’Unione, se dovesse andare al governo, dovrà fare i conti con Fausto Bertinotti e il suo programma ben sintetizzato in cinque punti essenziali: * Aumento salari e stipendi, in previsione dell’introduzione delle 35 ore * Patrimoniale * Aliquote Irpef da correggere assolutamente, tornando alle precedenti * Estensione articolo 18 * Abolizione proprietà privata * Niente [...]

continua a leggere »

Lucia Annunziata: tre domande

8 marzo 2005

Lucia Annunziata, sulla Stampa, pone tre domande al governo e alla sinistra. Perchè, chiede, Giuliana Sgrena è stata portata direttamente all’aereoporto, di notte, anzichè essere “messa in sicurezza” nella nostra ambasciata fino alla mattina dopo, per poi ripartire in pieno giorno e quindi con maggiori garanzie di sicurezza? E’ stato pagato un riscatto? Quella di [...]

continua a leggere »

Libano: l’opposizione sfida il governo

28 febbraio 2005

Nonostante il divieto del governo che, a partire dalle quattro di mattina di oggi, proibisce qualsiasi manifestazione contro l’occupazione siriana, migliaia di libanesi sono scesi in piazza per chiedere il ritiro delle truppe. E oggi si replica. Intanto si dimettono tre ministri filosiriani Aggiornamento: Si è dimesso il premier filo-siriano del Libano. Il presidente libanese, [...]

continua a leggere »

Robert Kagan: Sciiti e stereotipi

18 febbraio 2005

Robert Kagan, sul Washington Post, cita Jimmy Carter – che chiedeva agli americani di mettere da parte la ìsmodata paura del comunismoî – e ironizza paragonando l’atteggiamento della sinistra verso la questione sciita in Iraq a quello tenuto durante la guerra fredda dai conservatori americani nei confronti del comunismo. Ma allora – scrive Kagan – [...]

continua a leggere »

L’Unità, Bondi e il colpo in testa

18 febbraio 2005

L’Unità deve aver battuto la testa e con lei Sandro Bondi. La prima si sdegna perchè il governo non parteciperà alla manifestazione indetta per sabato a Roma. Pensa un po’ che strano, la manifestazione è indetta , oltre che per la liberazione di Giuliana Sgrena, anche per quella del popolo iracheno (dai cattivi americani, naturalmente) [...]

continua a leggere »

Maggioranza assoluta all’alleanza sciita

17 febbraio 2005

La Commissione elettorale irachena ha certificato l’attribuzione definitiva dei seggi nellëassemblea parlamentare irachena. L’ Alleanza sciita conquista la maggioranza assoluta, sia pure di stretta misura, con 140 seggi su 275. I curdi hanno ottenuto 75 seggi, il partito di Allawi 40. La diversa attribuzione dei seggi, rispetto ai dati comunicati il 13 febbraio, è dovuta [...]

continua a leggere »

La sinistra e la risoluzione che già c’è

4 febbraio 2005

Dopo Prodi arriva Fassino a chiedere per l’Iraq quello che già c’è: “Si insedi subito il nuovo parlamento. Si formi il nuovo governo rappresentativo di tutte le diverse comunità. Si operi perchè anche quei settori di popolazione sunnita che hanno rifiutato le elezioni si sentano parte della nazione irachena e si adotti una costituzione. Si [...]

continua a leggere »

Elezioni in Iraq

27 gennaio 2005

Fra tre giorni si svolgeranno le elezioni in Iraq: comunque vada, gli iracheni avranno un governo riconciliatorio, rappresentativo, con meccanismi istituzionali garantisti

continua a leggere »

Il Tg1 apre la campagna elettorale..ops! volevo dire: c’è il “regime”

26 gennaio 2004

Il Tg1 vola negli ascolti – non i miei – con mezzi busti praticamente tutti di sinistra e, udite udite, pare che sia un “panino blindato“. Sissignore! Il Telegiornale comincia sempre con notizie sull’opposizione così, abile mossa, finisce con quelle sul governo e sulla maggioranza.Me le vedo, io, la Busi e la Gruber intimidite che [...]

continua a leggere »