Giustizia

Sentenze dure o sentenze giuste?

2 marzo 2005

Le “pesanti” (dipende dal punto di vista di ognuno) condanne inflitte ad Andrea Volpe , Cinzia Banelli e Laura Proietti, fanno discutere. Tutti e tre, chi in un modo e chi in un altro, hanno collaborato o quantomeno, è il caso della Proietti, si sono dissociati, eppure sembra che la giustizia non ne abbia tenuto [...]

continua a leggere »

Giustizia allo sbaraglio

19 febbraio 2005

Il direttore del Sisde Mario Mori e il tenente colonnello De Caprio, dopo aver inseguito, braccato e arrestato il latitante Riina, si ritrovano rinviati a giudizio per favoreggiamento. Persino i pm ne avevano chiesto il proscioglimento. “…giudici che per anni perseguono forze dell’ordine ree di avuto successo in proprio, e non per puro effetto dell’assoluto [...]

continua a leggere »

Giustizia (e impunità) Porta a Porta

13 febbraio 2005

Un lettore segnala una puntata di Porta a Porta (il link porta al video della trasmissione) dove era ospite, tra gli altri, il terrorista (sorry: resistente) Daki, assolto dal giudice Forleo. All’interno della trasmissione si parla anche di altri casi di “giustizia”, tra i quali il tentato rapimento di una bambina ad opera di tre [...]

continua a leggere »

Il rito celtico di Roberto Castelli

9 febbraio 2005

“Il ministro della Giustizia Roberto Castelli si è sposato ieri a Pontida, formalizzando così la sua unione avvenuta con “rito celtico “(sic) nel 1998.” Una legge, si stropiccia gli occhi quando arriva a “rito celtico“, e il suo primo istinto è quello di buttarsi dalla Rupe Tarpea per la disperazione; poi le viene in mente [...]

continua a leggere »

Il senso dell’humor di Rognoni

26 gennaio 2005

“Non si può chiedere al giudice di perseguire obiettivi politici, ancorchè di estrema rilevanza per la comunità nazionale”. Virginio Rognoni – vice presidente del CSM (penso intendesse dire che se lo fanno già spontaneamente, è inutile chiederglielo ulteriormente. Vero che è così? Birbaccione!)

continua a leggere »

A Milano Bin Laden è come Bush

25 gennaio 2005

L’Unità è felice, perchè il giudice clementina Forleo “chiama le cose con il loro nome”. Così i kamikaze sono “volontari”, i terroristi si chiamano “guerriglieri”, le forze della coalizione sono esattamente sullo stesso piano di un gruppo terrorista legato ad al Qaida: Ansar Al Islam . Bin Laden ringrazia. “Estendere tale tutela penale anche agli [...]

continua a leggere »

Apertura anno giudiziario

18 gennaio 2005

La sintesi Il presidente dell’ Anm, Edmondo Bruti Liberati si dice stupito “che in 27 pagine di relazione Blandini non abbia mai usato le parole ‘indipendenza della magistratura‘”. In compenso il pg , parlando di criminalità minorile, aveva lanciato il suo sassolino politico: “Chi predichi la solidarietà, ma del quale si sappia che sia un [...]

continua a leggere »