Giustizia

Governatore infangato? Colpa delle intercettazioni

13 luglio 2010

Il Giornale di sabato, a pagina 7, titola: “Effetto intercettazioni: governatore infangato” Non mi capacito, mi dico che devo essermi persa qualcosa, magari un’indaginona giornalistica ordinata da Feltri che rivoluziona quanto abbiamo saputo fino ad oggi E leggo: Stefano Caldoro è stato diffamato prima all’interno del PdL e poi in giro per il web, certo; [...]

continua a leggere »

Cassazione:maltrattare la moglie si può, se lei ha carattere

2 luglio 2010

Se una moglie viene maltrattata, ingiuriata e picchiata dal marito, ma non si fa intimorire e intimidire, mantenendo forza d’animo, il gentile consorte non commette reato. L’illuminata Cassazione, ha annullato la condanna ad otto mesi inflitta ad un marito aggressivo e violento che da tre anni maltrattava la moglie Il signore in questione ha dichiarato [...]

continua a leggere »

Pedofilia:se tocchi la Chiesa, arrivano gli ispettori

2 aprile 2010

Il procuratore di Milano, Pietro Forno, capo del pool antimolestie, intervistato dal Giornale, ha osservato:”nei tanti anni in cui ho trattato l’argomento non mi è mai, e sottolineo mai, arrivata una sola denuncia nÈ da parte di vescovi, nÈ da parte di singoli preti, e questo è un po’ strano. La magistratura quando arriva a [...]

continua a leggere »

Curdo tenta il suicidio: condannato a pagare le federe

3 febbraio 2009

Mentre si concedono arresti domiciliari con motivazioni risibili, si rimandano udienze alle calende greche, la Giustizia dimostra anche la sua faccia intrasigente e celere A Trieste un detenuto curdo decide di farla finita, prende due federe della cella , le strappa per poterne ricavare una specie di cappio, ci infila la testa e si impicca. [...]

continua a leggere »

Sentenze e stupri (o viceversa)

3 gennaio 2009

Stuprata selvaggiamente una ragazza a Roma Sicuramente avrà opposto troppa resistenza

continua a leggere »

Omicidio Reggiani: la vittima resisteva, attenuanti all’assassino

31 dicembre 2008

“La Corte pur valutando la scelleratezza e l’odiosità del fatto commesso in danno di una donna inerme e da un certo momento in poi esanime, con violenza inaudita, non può non rilevare che sia l’omicidio che la violenza sessuale, limitata alla parziale spoliazione della vittima e ai connessi toccamenti, sono scaturiti del tutto occasionalmente dalla [...]

continua a leggere »

Decreto Bersani: zitto e paga

22 luglio 2006

L’accesso dei cittadini alla giustizia amministrativa con il decreto Bersani sarà più oneroso: per i ricorsi proposti ai tribunali amministrativi la tassa è stata fissata in 500 euro, con ulteriori 250 euro nel caso si chieda un provvedimento provvisorio in tempi brevi (brevi con la nostra “Giustizia” è sempre una parola grossa). In pratica 750 [...]

continua a leggere »

Castelli: indossare il burqa è reato

6 giugno 2005

Il ministro Roberto Castelli afferma l’ovvio (indossare il burqa in Italia è reato) e le zelanti pecorelle dell’opposizione belano l’eterno slogan: “dimissioni”. Mario Scialoja, presidente della Lega Musulmana in Italia, ammette che “in linea di principio” il ministro della Giustizia abbia ragione, ma aggiunge che in Italia non ha mai visto una sola donna che [...]

continua a leggere »

Stefano Lorenzetto: camminava come una spia

9 maggio 2005

E va bene, associamoci pure al coro d’indignazione sollevato dalla sentenza con cui la Cassazione, mandando definitivamente assolti gli imputati per la strage di piazza Fontana, ha condannato al pagamento delle spese processuali le parti civili, cioè i familiari delle vittime: ´» una decisione che grida vendetta al cielo, un oltraggio ai morti, una vergognaª. [...]

continua a leggere »

Bel colpo di Repubblica

7 marzo 2005

Dick Pound, gran capo della WADA che alla cerimonia inaugurale dei giochi olimpici di Atene sbattè la propria lotta senza quartiere e sconti al doping in faccia ad una nazione traumatizzata dalla fresca vicenda Tanou-Kenteris, è uno che parla chiaro. Sulla questione Juve-Doping dice che qualcosa bisogna fare: restituire ciò che si è vinto illecitamente [...]

continua a leggere »