800.000 euro per la scuola padana

La Libera Scuola dei Popoli Padani, fondata nel 1998 da Manuela Marrone, moglie di Umberto Bossi, riceverà 800.000 euro per gli anni 2009 e 2010, grazie ad un decreto del ministro del Tesoro.
Alla Bosina si insegnano il dialetto, le fiabe e le filastrocche locali, l’attaccamento al territorio e alle tradizioni, perchè “nell’attuale società, crogiolo di culture multietniche e simbolizzata dalla Babele di Internet, è importante che i ragazzi siano coscienti e sicuri della propria appartenenza ad una comunità per riuscire a comprendere e a discernere la complessità e l’importanza delle varie culture”.
Ovviamente c’è spazio anche per i programmi ministeriali (si spera)
Il bilancio 2008 è stato chiuso in perdita per quasi 500.000 euro, che verranno pareggiati con l’elargizione di questo fondo
La Lega sa come combattere la crisi

di Rolli il 13 luglio 2010 in Politica · 1 commento

{ 1 comment… leggilo o aggiungi il tuo }

British Bulldog 13 luglio 2010 alle 15:33

scusa Rolli ma perche mai spendere cosi tnti euro per i Giovani Padani
Cioè capisco il loro problema umano di riuscire a contare oltre il 21 ( 10 dita per le mani 10 per i piedi + il naso ed ecco la calcolatrice padana)
Ma una volta che hanno imparato a fare la croce per firmare
da che parte si attacca il bue alla aratro ,
e come massimo della scienza come si accende e si guida il trattore ,,
Che altro serve a degli agricoli

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: