New York Times vs Obama

Decisamente non un buon week end per Obama, oggetto di un vero e proprio coro di critiche da parte del New York Times: secondo l’editoriale di domenica, 22 marzo, la politica di Obama sulla sicurezza nazionale è caratterizzata da segnali contrastanti ed è ancora troppo vicina a quella dell’amministrazione Bush; Frank Rich, Thomas Friedman e Maureen Dowd lamentano che la crisi finanziaria non viene affrontata in maniera adeguata, con un eccesso di condiscendenza verso Wall Street, di cui la vicenda dei bonus AIG è un ottimo esempio. Gli attacchi erano partiti dal blog scritto per il New York Times da Paul Krugman, l’ ultimo premio Nobel per lëEconomia. Krugman ha definitivamente affossato il piano di Timothy Geithner, segretario del Tesoro, per il salvataggio delle banche.
“Le idee zombie hanno vinto. L’amministrazione Obama ha ormai del tutto sposato l’idea che non ci sia niente di fondamentalmente sbagliato nel sistema finanziario; che ci troviamo di fronte all’equivalente di un assalto agli sportelli di una banca essenzialmente solida”.
“Questo piano farà fare grossi guadagni alle banche che in realtà non hanno bisogno di alcun aiuto; ma farà poco per rassicurare il pubblico sulle banche che sono seriamente sottocapitalizzate. E temo che quando il piano fallirà, come è quasi sicuro, l’amministrazione avrà sparato tutti i suoi colpi: non sarà in grado di ritornare al Congresso per un piano che sia realmente in grado di funzionare. Che terribile pasticcio”.
“Questa amministrazione, eletta sulla base della promessa di cambiamento, è già riuscita, in un lasso di tempo incredibilmente breve, a creare l’impressione di essere nelle mani degli intrallazzatori“.
Se è vero, come molti gli riconoscono, che Obama è uomo capace di ammettere e correggere i propri errori, questo è il momento di dimostrarlo.

di Minerva il 23 marzo 2009 in Estera & Esteri · commenta

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: