Le foto taroccate del Giornale

Il Giornale tarocca le foto della guerra a Gaza, dimostrando una


meschinità che dovrebbe indignare innanzitutto i collaboratori dello stesso.
Sì dice che non ci indigniamo e che in altre parti del mondo per roba così si verrebbe licenziati su due piedi. E’ vero.
Ma in altre parti del mondo non hanno l’Informazione dei Media, da terzo mondo, taroccata come da noi, cosa che occupa buona parte della nostra indignazione.
E’ ragionevole che non ce ne resti per l’inserimento di qualche elicottero in più.
La condanna e il giudizio restano, l’indignazione è impegnata altrove

di Losciacallo il 14 gennaio 2009 in Opinioni · 13 commenti

{ 13 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

elofoolish 14 gennaio 2009 alle 16:51

che merdacce

Replica

elofoolish 14 gennaio 2009 alle 17:04
malik 14 gennaio 2009 alle 19:18

rolli anche se la pensiamo diversamente apprezzo la tua onestà

Replica

Return 14 gennaio 2009 alle 20:13

Ma vogliamo parlare del pizzo di Stato sugli immigrati (regolari)?
E gli argomenti che escono dalla bocca dei leghisti sono ancora peggio dell’idea in sÈ.
Che merde

Replica

Giancarlo 14 gennaio 2009 alle 21:00

I leghisti calano le braghe sulle questioni importanti, tipo Malpensa, o i soldi dati a Catania per ripianare le follie di Scapagnini, e fanno i duri con i deboli. Io ci vivo in mezzo e posso garantire che in quanto ad arraffatori di soldi pubblici non sono secondi neanche ai peggiori democristiani anni 80.

Replica

Rolli 14 gennaio 2009 alle 21:15

Grazie, Malik
Return, abituata al pizzo di stato, mi sconvolge di più l asanzione pecuniara per il reato di calndestinità: la trovo una follia
Ne ho scritto ora

Replica

British Bulldog 14 gennaio 2009 alle 23:38

scusa Rolli ma secondo te il Giornale è un giornale??

Replica

Rolli 15 gennaio 2009 alle 01:09

Sì, lo è, nella media italiana. repubblica non tarocca le foto, magari, ma lo fa con l’informazione, e vale anche per il Corriere.
Il giornale ha cose valide, così come gli altri, e cose insopportabili. L’attuale direttore non migliora certo le cose

Replica

Return 15 gennaio 2009 alle 12:03

Hamas non intende sottoscrivere un accordo di cessate il fuoco illimitato con Israele. Lo afferma Mohammed Nassal, esponente dell’ufficio politico del movimento islamista a Damasco in un’intervista all’emittente televisiva in lingua araba al Arabiya.
“Siamo infine un movimento di resistenza. Fino a che i territori palestinesi sono occupati, noi abbiamo il diritto di impegnarci in una azione di resistenza”, ha dichiarato.
——-
Adesso che cosa pretenderanno da Israele? Un cessate-il-fuoco unilaterale?

Replica

sing 15 gennaio 2009 alle 12:21

Se è per questo hamas rifiuta pure la presenza di una forza internazionale di controllo della frontiera gaza-egitto. Ma sai queste cose gli amici della Palestina non le vedono.

Replica

ventomare 15 gennaio 2009 alle 12:24

Merkel e Brown si dicono “scioccati” da crisi umanitaria a Gaza
La cancelliera tedesca Angela Merkel e il premier britannico Gordon Brown si sono detti oggi “scioccati” dalla tragedia umanitaria nella Striscia di Gaza. Nel corso di una conferenza stampa congiunta tenuta dopo il suo incontro a Berlino con Brown, la Merkel ha sottolineato che “la situazione umanitaria richiede una maggiore pressione” per arrivare a una tregua.
“Anche noi siamo scioccati dalla tragedia umanitaria a Gaza”, ha aggiunto da parte sua il premier britannico.
Return, pensa se l’avesse detto D’Alema che era scioccato per la crisi umanitaria a Gaza. Sarebbe arrvato un Cicchitto qualunque a dirgli che faceva politica anti-israeliana.
Davvero, non capisco questo irrigidimento, mi sembravi uno che ragionasse. Evidentemente mi sbagliavo.

Replica

Return 15 gennaio 2009 alle 12:31

ma sei davvero così cretino o è un gioco?

Replica

ventomare 15 gennaio 2009 alle 12:42

E continua. Pensavo che fossi educato. Mi stai deludendo.

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: