Baci alla rolli

La rolli, si sa, è tante cose.
E’ una simpaticona, a volte addirittura una battutista e finanche un comico mancato.
E’ una spaccapalle che quando si impunta su un argomento ne fa un cavallo di battaglia e vaglielo a spiegare che c’ha torto ed esagera.
E’ un cane da tartufo che se decide che una notizia non le quadra gira il mondo sottosopra per trovare l’appiglio che le darà ragione.
E’ anche una gattona che sfiata e ringhia ma non graffia mai e se lo fa sta bene attenta a non affondare le unghie per non farti male davvero, anche se magari te lo meriti.
La rolli è una persona rara, sincera fino alla sfrontatezza, appassionata e devota alle sue cause ed alle sue cose come un martire ad una fede, intransigente nella sua onestà e nei suoi slanci.
Non è solo questo, però, anzi è soprattutto altro: la rolli è soprattutto dolce e fragile come la panna montata, che per deliziare il palato deve sempre rimanere alla tempertura giusta, altrimenti s’affloscia.
E’ una di quelle perle che incontri, se sei fortunato, una volta nella vita, e guai a perderle di vista o sottovalutarle, perchè ti scappano dale mani e allora sei finito, vivrai con il rimpianto di non aver capito.
Le dico, queste cose, perchè sono tra quei pochi fortunati che le ha letto il cuore ed è stato accarezzato dal suo soffio, ma in fondo le dico a chi le sa già.
La maggior parte di voi chi sia davvero la rolli lo sa intuito bene da solo, lo ha capito da tempo senza bisogno che glielo spieghi io.
E allora a che serve questo post, vi starete chiedendo?
Serve per darvi una cosa che fino ad oggi non avevate avuto, serve a darvi un luogo dove da cui mandare un bacio alla rolli, come forse avreste voluto fare da un pò di tempo ma non sapevate come.
Ecco, prego, accomodatevi.
Ps: tra poco la rolli torna e, vi avviso, sarà più cazzuta di prima. Quindi, regolatevi un pò voi se vi conviene marcare visita….:-)

di Minerva il 15 settembre 2007 in Varie · 178 commenti

{ 178 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

orlandofurioso 15 settembre 2007 alle 21:38

Aleeeee yuppieeeeee sono il primo che scrive qui! :)
Rolli, non sarai mica diventata come Godot?
Un bacio,
Orlando

Replica

Francesco 15 settembre 2007 alle 22:38

Grazie Shaq.
La aspetto al varco su un paio di temi “etici”.

Replica

Fiandri 16 settembre 2007 alle 11:08

Un bacione forte Rolli.

Replica

spo 16 settembre 2007 alle 15:40

grande rolli continua cosi

Replica

freccianera 17 settembre 2007 alle 08:14

saluti dall’Iran…. posto poco raccomandabile, pieno di bombe atomiche e di donne travisate… vi prego di bombardarlo

Replica

Ginchelli 17 settembre 2007 alle 08:38

Torna a casa Rolli.
:-)

Replica

Luca 17 settembre 2007 alle 11:26

Ciaoanchedame.Luca.

Replica

Francesco 17 settembre 2007 alle 11:42

Caro freccianera,
lascia stare le donne e dicci se, come pare, la Bomba sia diventata l’Etiopia del governo degli Ayatollah, una cosa a cui tengono anche quelli a cui Ahmy non piace.
Grazie

Replica

freccianera 17 settembre 2007 alle 15:15

qui in iran nessuno parla di bomba, tutti pensano che si facciano centrali civili… ma quando La Merica butterà giù qualche tonnellata di uranio impoverito, ovviamente per la pace nel mondo e per il rispetto dlla vita umana, allora sì che si accorgeranno che significa sviluppare questa tecnologia per scopi militari.

Replica

bersaglio 17 settembre 2007 alle 15:42

Freccianera,
hai da accendere?

Replica

freccianera 17 settembre 2007 alle 17:10

No, ma se tu fossi foco, avrei certamente da spegnere.

Replica

Rolli 17 settembre 2007 alle 18:23

la Rolli è la mia più piccola sorella. Rompipalle certo, ma se no che sorella sarebbe? Sa tante cose, suona il pianoforte con un tocco da maestro…

Replica

Francesco 17 settembre 2007 alle 19:38

“tutti pensano che si facciano centrali civili”
è un pò difficile da credere

Replica

Gabibbo 17 settembre 2007 alle 20:18

BACIONI!
fiuuuu iniziavo a preoccuparmi…

Replica

Return 17 settembre 2007 alle 21:18

Ti voglio bene. Solo questo.

Replica

Votarxy 18 settembre 2007 alle 10:56

vai rolliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiinaaaaaaaaaaaaaaa

Replica

bo! 18 settembre 2007 alle 14:27

posso dirlo?
la rolli l’ho conosciuta che era a malapena rolli…
un bacione.

Replica

Wind Rose Hotel 18 settembre 2007 alle 20:13

Sì, la Rolli me l’ero figurata appunto così. Per questo–alla maniera Hindu, ma, penso, anche nello spirito di questo post–unisco le mani, le porto all’altezza del cuore, quindi con il capo leggermente chino, dico alla mia blogger preferita: ´Namaste, onoro la luce che è in teª. A presto!

Replica

Losciacallo 18 settembre 2007 alle 20:42

Colpito e affondato, Wind.
Grazie a te e a tutti quelli che hanno compreso e mandato un bacio, grazie a quelli che hanno capito e taciuto per pudore.
Agli altri, cosa volete che dica: se non ci si arriva, non ci si arriva.

Replica

skualo 19 settembre 2007 alle 00:09

molto bene

Replica

Minerva 19 settembre 2007 alle 15:09

:-*

Replica

k. 19 settembre 2007 alle 19:17

Alla rolli sfiatante tartufa e spaccapalle,un mazzo di fiori da parte di un suo antico ammiratore
ciao,k.

Replica

ellegi 20 settembre 2007 alle 00:35

Bentornata.

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

1 saluto a rolli 20 settembre 2007 alle 20:16

Ciao Rolli, mi piace leggere il tuo blog, perchè sei equilibrata e fai parlare tutti.
Te lo volevo proprio dire anche per salutarti!

Replica

brandavide 21 settembre 2007 alle 18:05

cara rolli, spero tu non ce l’abbia ancora con giulianuzzo a cui gli voglio fare un po’ di
pubblicità sfacciatamente occulta:
leggete l’articolo di Giorgio Israel sulla prima e seconda pagina del Foglio di oggi intitolato “CAMPANARI”, eccezziuuunale.
saluti

Replica

l'oste 24 settembre 2007 alle 15:57

Cara Rolli,
spero che tu torni presto alla tua vita normale e poi, magari, anche da noi.
Forza!

Replica

nomanland 24 settembre 2007 alle 19:26

Ciao Rolli ,un bacio.
Io aspetto .

Replica

Azu 26 settembre 2007 alle 02:40

Sciacallo, La Rolli è tutto quello che hai detto di lei, ma per me è anche molto di più perché è l’unica ha sempe saputo leggere nel mio animo e nel mio cuore rappezzando sempre le mie ferite.
E poi è anche l’unica che non ho mai fanculato.
Rolli ne hai ancora di aghi e filo?

Replica

sing 27 settembre 2007 alle 18:11

Rolli in bocca al lupo sei una persona splendida.

Replica

cris 28 settembre 2007 alle 10:15

Carissima Signora Rolli,
Sono anch’io strafelice che stia molto meglio. che la sua convalescenza sia rapida e la ripresa ottimale.
Cordialissimi saluti.
Cris

Replica

Ginchelli 12 ottobre 2007 alle 15:47

Rolli? Rolliiiiiiiii dove sei?
Ti invoco un diluvio purificatore !

Replica

Carlos 13 ottobre 2007 alle 16:16

Rolli, condivido il 10% di quello che scrivi, però mi manca tanto leggerti…
Spero che tu stia sempre meglio.
;)

Replica

orlandofurioso 15 ottobre 2007 alle 13:50

W IL PARTITO DEMOCRATICO!
SONO STATO ELETTO E SARO’ A ROMA PER LA COSTITUENTE.
Ciao a tutti compagni e compagne :)

Replica

cris 15 ottobre 2007 alle 14:33

Congratulazioni Orlando.
Spero che il nuovo PD sia meno CASTA dei suoi predecessori e più partito delle esigenze popolari.
Cris

Replica

zakimort 15 ottobre 2007 alle 15:28

Noi invece vogliamo Silvio al governo in piena recessione, in pieno riflusso della globalizzazione, nel pieno del collasso energetico, della catastrofe climatica e della disfatta americana in Iraq.
Saranno bei momenti…
:-D

Replica

crisvi60 15 ottobre 2007 alle 19:07

Zakimort: Mi ricorda un fumetto in voga negli anni ‘ 60-70, era un personaggio femminile in contrapposizione a Diabolik.
La prima è scomparsa dalla edicole, il secondo prospera con episodi inediti e numerose ristampe, che in parte colleziono.
Sei una femminuccia aldilà del tuo nik?
Ciao.
Cris

Replica

Francesco 15 ottobre 2007 alle 21:06

OF
se il buongiorno si vede dal mattino, la tua presenza nella costituente del PD è uan garanzia. per noi simpatizzanti di Silvio, of course.
pensateci, 2.999 vegliardi e un pugno di laureati in scienze politiche ………

Replica

orlandofurioso 15 ottobre 2007 alle 21:59

Grazie Cris, il fatto che un figlio di nessuno come me possa recarsi alla costituente mi sembra davvero un bel passo in avanti.
P.s. ero candidato nella lista ” A Sinistra per Veltroni” :)

Replica

cris 15 ottobre 2007 alle 22:47

Mi raccomando Orlando, ora che conterai qualcosa nel PD, fai sentire la tua voce per proporre un reale cambiamento in funzione dei diritti della gente.
Viviamo in un brutto momento politico, aldilà del colore e del credo partitico, abbiamo bisogno di persone che portino avanti delle proposte rispettose delle esigenze popolari e nel rispetto dei programmi.
Meglio 28 pagine di programma politico attuato, piuttosto di 281 mai mantenute.
Ancora congratulazioni.
Cris

Replica

orlandofurioso 16 ottobre 2007 alle 01:26

Cris, grazie ancora per i complimenti.
Spero davvero che il Partito Democratico sappia portare avanti questo nostro disastrato Paese con intelligenza, finendola con le piccole scaramucce di bottega per cercare invece di collaborare, per quanto possibile, anche con parti dell’opposizione interessata a ridare una possibilità di riscatto ad un’Italia purtroppo lontana dal Nord Europa e che non può più permettersi di perdere altro terreno.
Dobbiamo focalizzare i punti principali sui quali intervenire e farlo in modo pragmatico senza essere ricattati da esigue minoranze.
Cris, ti suonerà strano, ma io auspico che anche gli elettori del centrodestra possano ritrovarsi in un loro grande partito conservatore così da ridurre e ottimizzare i dibattiti politici, rendendo così più rapidi i tempi biblici della politica italiana.
Io credo davvero che finalmente sia iniziata una nuova stagione per l’Italia ed è per questo che ho messo la mia faccia su una lista considerata all’inizio perdente, ma che poi nei fatti è stata la grande sorpresa delle primarie a dispetto di coloro che scrivevano di seggi già consegnati chiavi in mano.
Ho creduto nello spirito che Veltroni ha infuso al congresso e non sono rimasto deluso, anzi!
Certo, avrò un piccolo potere, ma cercherò di usarlo nel migliore dei modi non solo per portare avanti le mie idee, ma soprattutto per ridare dignità al nostro Paese.
P.s. Rolli mi manchi

Replica

Ginchelli 16 ottobre 2007 alle 09:29

Orlando, non parcheggiare l’auto blu in seconda fila… ;-)

Replica

cris 16 ottobre 2007 alle 09:43

Bene Orlando,
Vedo che hai le idee chiare e concrete e questo non può che farmi piacere. Spero che molti altri come te portino avanti discorsi concreti a vantaggio della collettività.
Perchè a mio avviso non ci sono esigenze di destra o di sinistra, ma esigenze collettive, del popolo, persone che soffrono, che lavorano senza poter risparmiare, con patemi per il futuro loro e dei loro figli.
Le prospettive per eliminare una CASTA malata di elefantiasi gerontocratica possono sussistere.
Attendiamo gli uomini che saranno protagonisti di questo cambiamento.
Auspico facciate fronte comune tra destra e sinistra giovane ed alternativa contro un passato che schiaccia gli umili.
Sembra un paradosso lo so, ma partendo dalle esigenze comuni, si può creare una piattaforma costruttiva per la popolazione.
Aggregatevi costruttivamente, senza colore partitico predominante, questo il mio appello, difficile da costruire ma non impossibile.
Visto che sei ormai personaggio pubblico, puoi dire il collegio e il nome?
Ciao.
Cris

Replica

orlandofurioso 16 ottobre 2007 alle 10:57

Cris, così svelerei la misteriosa identità di orlando furioso e non posso davvero :)
Cmq sono fiorentino…

Replica

cris 16 ottobre 2007 alle 11:06

Toscanaccio puro e sincero, ma…..non bestemmiatore voglio sperare.
Da Veneto verace, ne sento sin troppe blasfemie dalla mia gente.
Pensati, tanti anni fa in gita di classe, andammo a visitare una delle bellissime chiese di Firenze (S. Maria Novella, se nn ricordo male).
Con i due professori che ci accompagnavano, ci attadammo un po’ durante la visita.
Il sagrestano ci accolse all’uscita con un miasma di turpiloqui misto a bestemmie feroci, proprio sull’uscio della chiesa.
Rimanemmo tutti interdetti, neppure i professori abbozzarono la minima replica.
Cose da incubo, bestemmie in Chiesa e da un uomo a tutela della Chiesa, mai sentita una cosa simile….
Ciao
Cris

Replica

orlandofurioso 16 ottobre 2007 alle 13:21

Ginchelli, altro che auto blu… mi aspettano pane e cicoria ;)
Cris io sono agnostico e quindi non bestemmio anche se a volte qualche porca eva mi scappa :P

Replica

Francesco 16 ottobre 2007 alle 13:35

“io auspico che anche gli elettori del centrodestra possano ritrovarsi in un loro grande partito conservatore così da ridurre e ottimizzare i dibattiti politici, rendendo così più rapidi i tempi biblici della politica italiana.”
come politico sei bravo, mi tocca puer quotarti!
;)
PS anche tu per lo sterminio dei centristi? e con la Sinistra cosa pensate di fare? preferisci il modello Prodi o quello Schroeder?

Replica

orlandofurioso 16 ottobre 2007 alle 14:15

Francesco, il modello Prodi, e qui mi riferisco all’Unione, è finito nel momento stesso in cui si è eletto il segretario del Partito Democratico. E’ ovvio che dobbiamo ringraziare anche Romano, ma ora è tempo di andare oltre quella seppur necessaria esperienza. Tra il governo e il PD ci sarà un rapporto dialettico che mirerà ad iniziare già da oggi quelle importanti riforme che l’Italia necessita. Ovviamente Francesco sai meglio di me che la coalizione di centrosinistra non può con i numeri che ha imbarcarsi da subito in mutamenti copernicani (ci muoviamo per lenzuolate), ma di certo possiamo e dobbiamo gettare le basi in vista di una nuova legislatura che si farà carico di costruire assieme a chi lo desidererà, un paese moderno.
Per quanto riguarda la Sinistra cosa posso dirti… io mi sono candidato a Sinistra per Veltroni e non è affatto un caso :)
Per essere sintetici il mio ideale di Sinistra è quello espresso dal PSE, casa naturale del PD.
Una sinistra liberal socialista che sappia portare avanti delle politiche riformiste a tutela del sistema europeo di welfare (quello nordico) e dei diritti/doveri di cittadinanza espressi dalle socialdemocrazie.
Certo, la mia idea di Sinistra è come puoi leggere di respiro internazionale, come internazionale dovrà essere la visione politica del Partito Democratico e anche quella del futuro partito conservatore.
Ovviamente se nascerà, come fortemente spero, questi troverà naturale collocarsi nel PPE ed abbracciarne i valori di fondo.
Purtroppo le culture politiche del nostro Paese sono ancora indietro su questo fronte, ma il Partito Democratico rappresenta un meraviglioso inizio. Certo, adesso ci saranno degli attriti personali che verranno fatti passare per discussioni sui massimi sistemi (vedi centristi), ma tutto questo è normale vista la rivoluzione politica che abbiamo messo in atto nel centrosinistra.
Poi francesco, io sono solo l’ultima ruota del carro, un novizio, quindi quello che scrivo prendilo come una posizione personale che però è molto diffusa proprio in chi ha voglia di darsi da fare a mettere in pratica “politiche per” lasciando nel dimenticatoio della storia quelle “contro”.
Pensa, siamo quasi 3 milioni e mezzo.

Replica

l'oste 16 ottobre 2007 alle 19:26

BÈ, faccio outing anche io.
Sono stato eletto all’assemblea costituente regionale toscana, nelle liste della Bindi.

Replica

cris 16 ottobre 2007 alle 20:17

Ammazza Aò siete tutti eletti nel PD in questo blog.
Beh, congratulazioni anche a te Oste e mi raccomando proposte popolari, risposte ai bisogni della gente.
Distruzione democratica (smantellamento) dei privilegi di casta.
Se la gente soffre i governanti debbono dare per primi l’esempio.
Napolitano ha ridotto drasticamente le spese del Quirinale.
Tra gli interventi ha imposto una “dieta” anche agli ex Presidenti della RI.
Scalfaro, Cossiga; Ciampi, hanno fatto il diavolo a 4 affinchè nn venisse toccato nessuno dei loro privilegi.
Pensati che ognuno di essi ha almeno 30 dipendenti dello Stato al suo servizio esclusivo, oltre a tutto il resto di colore blu gratis, una incredibile lista di privilegi.
Cambiamento, cambiamento, cambiamento.
Ciao
Cris

Replica

orlandofurioso 16 ottobre 2007 alle 20:32

Oste congratulazioni vivissime.
Ma seiu stato tu a ‘rubar’e il posto a Giani?
LOL ^^
Ciao :)

Replica

Francesco 16 ottobre 2007 alle 20:50

orrore, la lista della Bindi, l’orrida creatura che rovina le notti degli italiani per bene!
va be, torniamo alla O di Orlando: la mia domanda è se alzerete un muro a sinistra, cacciando nel deserto i comunisti e verdi, o se siete solo chiacchiere e distintivo e rimarrete appesi per le palle al loro appoggio.
Il primo è il modello SDP tedesco, meglio la grande coalizione che la sinistra estrema, il secondo il modello Prodi. Sai quanto me il costo che l’Italia sta pagando all’infausto modello romano …
Auguri, sembrate due persone convinte, vi vedo un pò come agnelli in mezzo ai lupi, alle iene e alle tigri.

Replica

orlandofurioso 17 ottobre 2007 alle 15:25

Francesco, molte risposte arriveranno a Gennaio una volte finita la Costituente.
P.s. S.Francesco ti dice niente? ;)

Replica

Francesco 17 ottobre 2007 alle 17:25

A Gennaio?
Ma un’idea anche vaga di avere tempi di esecuzione da esseri umani e non da divinità?
Per Lui mille anni sono come un giorno ma, cazzo, anche voi vi ci mettete mica male a perdere tempo.
Inoltre Prodi puzza già di decomposizione, a gennaio il tanfo sarà terribile!
Ciao
PS non per niente ci ho messo assai animali cattivi, perchè non speraste a vanvera di cavarvela
PPS la mia domanda politica richiede una semplice risposta, una decisione che si può e deve prendere in fretta, in base ai principi e non ai sondaggi.
Se a me chiedessero di cacciare la Lega dalla CDL risponderei manco per nulla senza bisogno di consultarmi con 3.000 saggi costituenti.

Replica

orlandofurioso 17 ottobre 2007 alle 21:09

Francesco, ma tu non sei un politico :)

Replica

Francesco 17 ottobre 2007 alle 23:01

Caro OF
non ti ho capito bene
posso solo suggerirti che OGGI i tempi della politica li impongono da fuori, o ve ne accorgete o farete una brutta fine.
dillo ai vecchietti che aspettano i tempi dei loro minuetti lunghi decenni che i barbari sono alle porte.
Ciao

Replica

cris 18 ottobre 2007 alle 09:55

Scusate se m’introduco in questo blog, che non è il mio, nel senso che io m’interesso a quello di Che Guevara.
Diciamo che ogni tanto guardo questa sezione, per verificare se ci sono auspicabili miglioramenti di salute, della ns. gentile ospite, la Signora Rolli.
M’inserisco per confermare i timori di Francesco. Ho notizia che la costituente PD sia composta in gran parte dall’antica nomenklatura partitica.
Inoltre, essendo reale minoranza le donne che s’interessano attivamente di politica, sono state inserite mogli, figlie, parenti strette della stessa nomenklatura.
Se le mie informazioni sono reali e lo sembrano proprio, spero che le persone che ricoprono il nik di OF e L’OSTE, non debbano risultare, tra le poche voci nel deserto, fuori dal coro e pertanto inefficaci verso il reale cambiamento.
Fatevi sentire ragazzi, levate il Vs. dissenso sopra l’atteggiamento vecchio e stantio, che vi parlerà d’aggiustamenti di ritocchi.
Pretendete un cambiamento radicale, atto alla trasformazione in un Paese più equo e giusto, che rispecchi le reali esigenze della sua popolazione e non della partitica e dei suoi derivati.
Cordiali saluti a tutti e in bocca al lupo ai “costituenti” !
Cris

Replica

cris 20 ottobre 2007 alle 01:43

AMICI BLOGGER,
VI INOLTRO QUESTA NOTIZIA SEGNALATAMI, CHE RISCONTRATE NEL BLOG DI GRILLO.
E’ UN’INFORMAZIONE DECISAMENTE PREOCCUPANTE, IN QUANTO LIMITATIVA DELLA LIBERTA’ D’ESPRESSIONE E DI PENSIERO.
NON VORREI CHE GLI STESSI BLOGS DELLA ROLLI AVESSERO DELLE CONSEGUENZE NEGATIVE DA QUESTA LEGGE A MIO AVVISO ILLIBERALE.
AMICI DELLA COSTITUENTE PD….SECONDO ME, QUESTO SARA’ IL PRIMO PUNTO DI DISCUSSIONE NELL’ASSEMBLEA DI MILANO.
DIFENDETE IL DIRITTO D’ESPRESSIONE NEI BLOGS.
Ciao a tutti.
Cris
Ricardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.
La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.
I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video.
L’iter proposto da Levi limita, di fatto, l’accesso alla Rete.
Quale ragazzo si sottoporrebbe a questo iter per creare un blog?
La legge Levi-Prodi obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile.
Il 99% chiuderebbe.
Il fortunato 1% della Rete rimasto in vita, per la legge Levi-Prodi, risponderebbe in caso di reato di omesso controllo su contenuti diffamatori ai sensi degli articoli 57 e 57 bis del codice penale. In pratica galera quasi sicura.
Il disegno di legge Levi-Prodi deve essere approvato dal Parlamento. Levi interrogato su che fine farà il blog di Beppe Grillo risponde da perfetto paraculo prodiano: ìNon spetta al governo stabilirlo. Sarà l’Autorità per le Comunicazioni a indicare, con un suo regolamento, quali soggetti e quali imprese siano tenute alla registrazione. E il regolamento arriverà solo dopo che la legge sarà discussa e approvata dalle Camereî.
Prodi e Levi si riparano dietro a Parlamento e Autorità per le Comunicazioni, ma sono loro, e i ministri presenti al Consiglio dei ministri, i responsabili.
Se passa la legge sarà la fine della Rete in Italia.
Il mio blog non chiuderà, se sarò costretto mi trasferirò armi, bagagli e server in uno Stato democratico.

Replica

Silvio for president 20 ottobre 2007 alle 08:33

Vedo che l’Epifania tarda ad arrivare.

Replica

cris 21 ottobre 2007 alle 20:34

Credo che stiamo attraversando una fase politica drammatica, che potrebbe anche scaturire nella cancellazione dei diritti della democrazia e della libertà d’espressione e di pensiero.
Aldilà del credo politico personale, ritengo che ognuno di noi desideri un blog libero, gratuito, senza controlli e supervisioni politiche e mediatiche di sorta e senza iscrizioni ad albi giornalistici o a ROC.
Se vi riconoscete nei diritti alla libertà d’espressione e di pensiero, v’invito a sottoscrivere la seguente petizione contro il decreto “imbavaglia blogs”, che potrebbe significare la chiusura del 99% dei blogs esistenti in Italia:
http://firmiamo.it/salviamointernet
Ciao a tutti.
Cris

Replica

Rolli 22 ottobre 2007 alle 16:42

Un bacio ad ognuno di voi
E’ la cosa che mi piace di questo blog, il legame che si sente con ognuno, al di là delle rispettive posizioni e della vis polemica che ci contraddistingue.
Ecco: io mi sento legata, a voi, e non da oggi
Per il resto sono sempre quella, anzi forse un po’ più estrema e ancora meno identificata negli schieramenti politici, che trovo incredibilmente inadeguati al fermento e ai malumori che serpeggiano non solo in me, a quanto pare.
Non sottovaluterei il Vday di Grillo: non erano tutti grillini, come piace pensare a certi signori, quelli che hanno affollato le piazze. C’erano, sì, ma era stracolmo di gente che non ne può più, destri e sinistri stufi marci, che ne hanno approfittato del “detonatore” Grillo per mandarlo a dire alla politica Una serie di vaffanculo ben dati e ben assestati, a mio parere
Mi sono svegliata e il telegiornale parlava dei guardiani della Rivoluzione, proprio qui, in Italia, e ho pensato fossero i fumi dell’anestesia. Invece no, ora anche noi abbiamo i vescovi che controllano le nostre leggi e la loro applicabilità e giustezza
Dal fisco alla fecondazione in vitro, ormai scorazzano in ogni dove, tranne che nei loro privilegi, che a loro dire sono dovuti e quindi intangibili, per volere divino.
E poi la mattanza delle donne, massacrate come al solito nell’indifferenza delle istituzioni e della politica, che del resto sbarra loro il cammino ad ogni pie’ sospinto.
Singolare il comportamento di media e giornalisti, tutti presi dal garantismo per il fanciullo bocconiano, tenuto stretto fino all’altro ieri persino dalla mamma della vittima.
Del resto i compagni delle femminucce sono sempre bravi e ben accetti, viceversa fidanzate e mogli sono, per le misteriose genitrici, inappellabilmente inadeguate e troppo streghe per i propri pargoletti
Tra l’altro vedo che la Germania ci imita felicemente e decreta, ufficialmente e per via giudiziaria, che violentare, se sei sardo per dire, non è poi così grave.
Non capisco quindi perchè tanto accanimento con S.Luca e i suoi latitanti..se vivi in Calabria o in Sicilia in fondo, uccidere, fa un po’ parte dellatua cultura, no? E tutto ‘sto polverone sui rumeni, che diamine! Si sa che sono violenti, vuoi per il regime passato vuoi evidentemente per Dna
Bravo il comprensivo Tornatore, che in tanta violenza vede solo dei poveri disperati. Chissà se la pensano allo stesso modo i coniugi seviziati e massacrati a Treviso
Studio Aperto finalmente si È liberato di Mario Giordano e l’hanno rifilato ai sempre più delusi lettori del Giornale, che è in caduta libera e già il secondo giorno ci mostrava il sedere di una tizia; pare stesse lì a dire che il cervello, della tizia intendo, avesse il QI identico a quello di Einstein.
Eccerto, quale immagine migliore poteva farcene rendere conto?
E Belpietro è finito a Panorama, che se già era diventato una mezza ciofeca ora si avvia verso la schifezza globale. E infatti Adriano Sofri non scrive più su quelle pagine, e io, sarò patetica, ma mi sento un po’ più orfana
In compenso da qualche mese l’Espresso è migliorato visibilmente, forse perchè due ciofeche sarebbero state davvero troppo
Qualcuno mi ha chiesto se ho fatto pace con Ferrara… oddio, ho anche provato a ricomprarlo, in questo periodo, e davvero mi chiedo come abbia fatto un quotidiano, che era splendido, a diventare una tale porcheria; un giornale infido, viscido, scorretto come ne ho visti pochi
Comunque sì, ogni tanto lo compro, giusto per ricordarmi di come si possa cadere in basso
E ho abbandonato al suo destino anche l’ex bel Riformista, ormai irriconoscibile senza Polito
Insomma, il quadro non è dei più esaltanti
Ah! a proposito. A me la fontana di Trevi con l’acqua rossa è piaciuta, non mi sono scandalizzata per nulla e men che meno l’ho presa come un’offesa alla città
Se dovessi proprio dire mi ritengo più offesa dai marciapiedi invasi dalle cacche di cane in ogni dove, dalla sporcizia, dall’insicurezza crescente, dallo smog terrificante e dal disprezzo generale nei confronti della legalità e del cittadino.
La fontana di Trevi, invece, mi ha messo allegria.
Un bacio a voi, quindi, in questi tempi da lupi, e grazie, davvero.
Io, dal canto mio, vorrei invecchiare come i Rolling Stones
nel frattempo torno a rompervi l’anima :)
Mi siete mancati

Replica

cris 22 ottobre 2007 alle 17:31

Carissima Rolli,
Sono molto lieto di scoprire il suo stile e particolarmente la sua leggendaria grinta.
Ritengo questo, sinonimo di una sua forte ripresa fisica e psicologica.
Mi rallegro quindi del fatto che Lei stia molto meglio e le auguro moltissimi anni di felicità e letizia, con tanta e tanta salute.
Dal canto mio, ho cercato di fare ciò che era nelle mie modeste possibilità, per tenere in piedi il forum di Guevara, che bene o male conta oggi oltre 400 interventi.
A qualcuno non è piaciuto il mio modo di scrivere e il mio pensiero e l’ha invocata più volte, per spazzarmi via dal blog, come il vento divino nipponico fece con le flotte cinesi.
Non è comunque mai stata mia intenzione invadere alcunchè.
Altri invece hanno apprezzato l’esposizione cronologica e storica degli avvenimenti che ho ricercato.
Con un ragazzo ci siamo conosciuti personalmente, un bravo giovane veramente, recentemente diplomato, va a lavorare in una torrefazione per guadagnare onestamente qualcosa senza pesare inutilmente sulla famiglia.
Poi qualcuno li chiama ingiustamente bamboccioni.
Mi sono inoltre permesso di sensibilizzare i forumisti, al fine di firmare contro la nuova legge Levi-Prodi “ammazza blog”.
Oggi sono piuttosto giù di corda, perchè il mio vecchio cane sta decisamente male e non risponde bene alle cure, sembra si stia manifestndo una forma di paresi.
E’ con me sin da cucciolone, quando lo raccolsi abbandonato e malato vicino ad un bosco, nei pressi della mia abitazione.
A proposito, io giro sempre con degli appositi sacchetti di carta, per raccogliere gli escrementi della mia amata bestiola.
Non è giusto che gli altri li calpestino a causa della mia noncurante negligenza.
Con stima e con i miei migliori saluti.
Cris

Replica

Minerva 22 ottobre 2007 alle 17:51

Meglio della Ferrari :)
:)*

Replica

orlandofurioso 22 ottobre 2007 alle 18:32

Rolliiiiiiiiiiii :* ciau ^^

Replica

Ginchelli 22 ottobre 2007 alle 18:42

WB Rolli

Replica

Losciacallo 22 ottobre 2007 alle 19:36

Lo so, lo che che non è elegante, però…..ve l’avevo detto!
E’ tornata peggio/meglio di prima.
Baci rollina

Replica

Return 22 ottobre 2007 alle 21:13

:-D
Ci sei mancata.

Replica

Francesco 22 ottobre 2007 alle 23:56

molto peggio di prima. :)
e sia la benvenuta (OK, lo so, questa è casa sua, ma dopo tanto tempo che mancava quasi gliela avevamo usucapita). ;)
bentornata.

Replica

marco 23 ottobre 2007 alle 18:12

Bentornata Signora Rolli!
Mi trova d’accordo su quello che ha scritto; comunque ne approfitto per farle ancora gli auguri, mi raccomando: “Volere è potere!”, continui così!
Forza Rolli.
Un salutone,
Marco

Replica

malik 23 ottobre 2007 alle 21:05

ciao rolli un abbraccio anche da me e tieni duro! ritorna presto a scrivere in questo tuo blog che è il migliore di tutti..

Replica

Return 24 ottobre 2007 alle 13:03

Scontro di civiltà
CATHOLIC ANTI-DEFAMATION LEAGUE: FALSO CHI METTE IN DUBBIO LA SOPRANNATURALIT¿ DELLE STIMMATE DI SAN PIO DA PETRALCINA
(23/10/2007) – A seguito delle menzogne diffuse da un libello anticattolico, nel quale si mette in dubbio la soprannaturalità delle stimmate di San Pio da Petralcina, adducendo presunte prove assolutamente false e infondate, la Presidenza della Lega Cattolica Antidiffamazione desidera richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica ñ e dei Cattolici in particolare ñ sul continuo attacco alla Chiesa Cattolica, addirittura con gravi interferenze nella sua libertà e autonomia. Dopo le immotivate critiche all’antica liturgia del Venerdì Santo e dopo i tentativi di bloccare la beatificazione del Servo di Dio Pio XII da parte di esponenti della Comunità israelitica e della Anti Defamation League ebraica, Sergio Luzzatto pontifica senza serie argomentazioni sull’autenticità delle stimmate di Padre Pio, avventurandosi a giudicare la validità delle Canonizzazioni proclamate dalla Chiesa. ´Ricordiamo al prof. Luzzatto che, secondo la dottrina cattolica, le canonizzazioni impegnano l’infallibilità pontificia, e che il Pontefice e la Chiesa sono indipendenti e sovrani nella proclamazione dei Santiª, afferma il Presidente Pietro Siffi, che osserva: ´Ci chiediamo quale scandalo sarebbe stato sollevato dalla comunità cui appartiene Sergio Luzzatto, se un cattolico avesse espresso analoghe valutazioni su questioni relative al culto ebraico. Ci permettiamo viceversa di suggerire al prof. Luzzatto di dedicare le proprie energie allo studio della propria religione, visto che nei confronti del Cristianesimoñ e del Cattolicesimo in specie ñ pare si sia ampiamente superata la misuraª. La Lega Cattolica Antidiffamazione auspica che la Comunità ebraica italiana e internazionale vogliano prendere le distanze da un atto di pseudoscientificità tendenzioso e discriminatorio, non supportato da alcun documento ed anzi basato su prove ampiamente smentite dai documenti esistenti.

Replica

Rolli 24 ottobre 2007 alle 14:29

Salve Cris, mi spiace per il suo cane, so quanto si possa essere legati ad un animale e soffrirne perchè lo si vede lentamente abbandonarci, magari con estrema sofferenza
Io non detesto i cani, ma i padroni cafoni che non si curano delle loro deiezioni
Bisognerebbe utilizzare le loro case come WC, in ogni stanza, giusto per far lor comprendere la portata della loro vergognosa maleducazione e inciviltà.
sull’invasione non mi preoccupo, È un blog, e come vede ognuno trova pane per i suoi denti :)
Minerva, tifo indomita Ferrari da sempre :*)
Orlando, in bocca al lupo per la tua elezione :) Io sono disillusa, figuriamoci poi con lo scontatissimo risultato dell’inetto Veltroni, ma starò ad osservare
Ginchelli, WB che significa? sorry,sono tarda, lo sai :)
Losciacallo, non dare assist a Francesco, si è già lanciato su Porta PIa. Smuack :)
Return, a volte mi viene in mente come abbiamo cominciato su questo blog, tirandoci zampate, per poi arrivare praticamente sulla stessa linea
Mi sei mancato anche tu :)
Marco, pure io credo che volere sia potere, anche se gli incidenti di percorso, non dipendenti da te, tentano di inficiare il motto.
Bisogna per forza aggiungere, quindi, un sinistro “resistere-resistere-resistere” :)
Malik, non so se sia il migliore, questo blog, però È onesto e non si allinea per partito preso
Non potrei immaginarlo e sopportarlo diverso
Un abbraccio a te
Return, sulle stigmate di Padre Pio non mi soffermo, non ne so abbastanza se non che diversi studi abbiano affermato che non c’era inganno o paranoia
Ma non ho mai approfondito e non so che argomenti porti Luzzato
L’unica cosa è che hanno rotto con questo gridare, ad ogni piÈ sospinto, alla Chiesa aggredita.
Contestare da che mondo È mondo è lecito, e non capisco perchè debba significare aggredire. Per demagogia e comodo, immagino.
Ho visto che c’è pure la questione Ferrara-Panella. Devo approfondire . L’hai letta?
PS: Francesco, ho risposto con in mente la replica a te e non mi sono resa conto di non averla scritta. Chiedo venia, ma giuro che È semplice confusione.
Perchè mi vedi così peggiorata? Dai, non puoi non intravedermi per come sono e per come ero; sei tu che non sei flessibile e hai paura di criticare la tua zona di appartenenza :))
Comunque, usucapiona tranquillamente ma sìì contento senza reticenze che sia tornata, non fosse altro che in caso contrario sarei semplicemente defunta
Baci eretici :))

Replica

Return 24 ottobre 2007 alle 16:20

Anche io ci ho pensato spesso in queste settimane :-), anche con un po’ di commozione. Sono davvero felice di ritrovarti :-DD
Commozione e aggiungerei di spaesamento: perché quel nostro piccolo scontro segnava, senza saperlo, le coordinate di quanto sarebbe accaduto per tutti gli anni a seguire, fino a oggi, nel campo dei liberali. Compreso il battibecco Ferrara-Panella. Ora ci torno.
Luzzato porta due testimonianze fededegne, nessun barbaro laicista ma due devoti cristiani, un medico e sua figlia, che furono incaricati, l’uno per tramite dell’altra, di rifornire PP di acido fenico. In segreto. E come pezza anche una lettera, agli atti dell’istruttoria mica in mano a Odifreddi, scritta sua manu. Un vile attacco alla Chiesa da parte dell’ebreo, che si facesse gli affari suoi, dice.
Tanto l’abbiamo capito: ogni discussione ogni argomento ogni problema alla fine torna sempre su questo punto: gli ebrei, l’ebraismo, il sionismo, scandalo dell’occidente e dell’oriente. Questi che non mollano, non si fanno annientare, non gliene frega niente di convertire gentili (forse è per questo, per la loro scandalosa autosufficienza, che stanno tanto sul cazzo). Loro: il nemico.
Panella, che non mi sta simpatico, insieme al povero Rocca – ormai in minoranza perfino dentro se stesso – rappresenta l’ala ‘laica’ degli occidentalisti. Quelli dell’islamofascismo. Andrebbe aggiunto che si dicono di sinistra, mentre il loro capo ha spiegato che no, non lo è più, ma mica per colpa sua. E’ il mondo che andato troppo a sinistra. (meglio non chiedere quando di preciso, visto che nelle ricostruzioni fogliesche è accaduto a ridosso del 1968, ma nel 1982 il ciccione manifestava ancora per i fatti di Sabra e Shatila, negli Ottanta era socialista e nei novanta liberal. Quando si è spostato, il mondo? Ieri?)
Ferrara, che come sappiamo ha imboccato la via all’ingiù (l’ha ritrovata almeno), ha pensato quindi di trasferire la competenza della rubrica ‘Salvezza dell’Occidente’ a onore di tale Giulio Meotti, finallora esperto (!) di bioetica. Obiettivo: sostanziare il neoccidentalismo con il neoconfessionalismo ratzingeriano. Apriti cielo: Panella sarà pure stato kohmeinista, ma forse ha imparato qualcosa dai suoi errori. Please, diffidare della religione in politica. “Dietro” c’è sempre sete di potere, calcoli, interessi. Nulla di tutto ciò turba minimamente Ferrara, il quale, al contrario, svolazza leggiadro in un empireo di astrazioni, in cui la Cultura (e la Religione in primis) non più condizionano le condizioni materiali, offrendo per esempio schemi ideologici, ma sono esse stesse potenze agenti, anzi i principali attori della Storia. Brividi primonovecenteschi ci attanagliano: se la fiducia nell’umana razionalità è sì poca da doversi affidare la pace a un compromesso fra due religioni, che fare se il compromesso non si trova?
Intanto, giustamente, Israele si prepara al peggio, mentre la temuta lobby ebraica americana guarda con sempre maggiore diffidenza a Roma.
io la vedo così.

Replica

Ginchelli 24 ottobre 2007 alle 18:34

x Rolli
WB = Welcome Back
che fa parte dei vari: lol, afk, bak, rotfl, asl, etc etc
:-)

Replica

Francesco 25 ottobre 2007 alle 11:12

Ehm, scusa Rolli, il mio voleva essere un complimento :[
Vista la nostra distanza su molti temi, speravo ti avrebbe fatto piacere (come dice mia moglie, se non mi pigliava lei restavo zitello).
Return, un pò scoccia che ficchino con tanta ostilità il naso. Certo questi non paiono furbissimi, dove è finito il bel linguaggio felpato e curiale di una volta? Anyway, posso vivere ignorando quasi tutto del Beato Pio, fidandomi della canonizzazione ricconosciuta dalla Chiesa e tifando Pio XII (quello di sicuro :)
Lanciato su Porta Pia? E che sono, una palla di cannone del regio esercito?
“se la fiducia nell’umana razionalità è sì poca da doversi affidare la pace a un compromesso fra due religioni, che fare se il compromesso non si trova? ” beh, cercare meglio, non mettersi i paraocchi per cui le due religioni debbono essere irrazionali, non illudersi di poter fare politica come se non esistessero. Si tratta di buon senso, mica di misticismo.

Replica

Return 25 ottobre 2007 alle 12:19

Aspetta. Dunque secondo te un Panella o un Hitchens non tengono conto del fattore religione? Questa poi.
Le religioni possono contenere elementi razionali, ma nella misura in cui sono distinguibili in quanto razionali essi sono separabili dalla religione che li contiene, e condivisibili anche da chi non crede o crede in altro. La ragione è per definizione universale, la fede per definizione particolare.
Quindi uno storico ebreo non si dovrebbe impicciare delle faccende cattoliche? Già che ci siamo perché non gli vietiamo anche qualche altro mestiere? C’era una legge, mi pare del 1938, adesso cerco meglio che mi sfugge.
Ah, idem per i gioornali. Diciamo che Repubblica le inchieste le dovrebbe fare solo sulla Casta laica e lasciere in pace i costi della Chiesa, che ci pensano loro a fare pulizia. Come per i pedofili.
certo certo

Replica

Return 25 ottobre 2007 alle 12:33

Pensa se Santoro ottenesse ‘sto filmino di Padre Pio che si sollazza con le accolite.

Replica

Francesco 25 ottobre 2007 alle 15:00

E’ caduto così in basso Santoro? Maccheschifo.
PS non farmi dire cose che non ho detto, e non negare che una inchiesta del Giornale su Prodi rischia di essere pregiudizialmente viziata …
Quasi come una inchiesta di Repubblica sulla Chiesa, appunto :)
Hitchens e la ragione, non so perchè ma mi viene in mente che non ne capisce un cavolo .. potrei confondermi, veh, parlo a vanvera.
Su fede e religione ti sbagli di grosso, l’inizio di ogni religione è il senso religioso, universale nell’uomo. E d’altro canto, di usi strumentali della ragione ne sappiamo qualcosina …
Incazzoso come sempre, eh?
Ciao

Replica

orlandofurioso 25 ottobre 2007 alle 15:13

La Chiesa fa schifo.
Per fortuna in Toscana conta meno che in altri posti.

Replica

Return 25 ottobre 2007 alle 15:17

“non illudersi di poter fare politica come se non esistessero”. Questo hai detto. Non si applica ai personaggi citati.
Che il senso religioso sia universale, è una tua illazione. Potrebbe essere molto comune ma non universale. Quello che conta dell’universalità infatti non è il suo fatto, ma la sua pretesa, che è specifica della ragione in quanto programmaticamente aperta alla confutazione.
Ma se anche fosse, per limitarci al “senso religioso” saremo costretti a convergere in una forma di panteismo.
Qui invece si cerca di far dialogare religioni rivelate, con specifiche fedi e specifici dogmi, cercando un mcd che comprenda un set base di articoli di fede (ma l’hai letta la lettera?) e un’idea di massima di cos’è la ragione. La “religiosità” c’entra nulla.

Replica

Return 25 ottobre 2007 alle 15:19

Che schifo Santoro?
Ma che schifo il frate che si scopa le beghine!
(Macché incazzoso)

Replica

orlandofurioso 25 ottobre 2007 alle 16:40

INCREDIBILE! NON POSSO CREDERE AI MIEI OCCHI, UN GIORNALE ITALIANO METTE AL POSTO SUO IL CLERO CATTOLICO
Democrazia e religione
di EZIO MAURO
“Finiamola”. Con questo invito che ricorda un ordine il Cardinal Segretario di Stato della Santa Sede, Tarcisio Bertone ha preso ieri pubblicamente posizione contro l’inchiesta di Repubblica sul costo della Chiesa per i contribuenti italiani, firmata da Curzio Maltese. “Finiamola con questa storia dei finanziamenti alla Chiesa – ha detto testualmente il cardinal Bertone – : l’apertura alla fede in Dio porta solo frutti a favore della società”. Per poi aggiungere: “C’è un quotidiano che ogni settimana deve tirare fuori iniziative di questo genere. L’ora di religione è sacrosanta”.
Non ci intendiamo di santità, dunque non rispondiamo su questo punto. Ma non possiamo non notare come il tono usato da Sua Eminenza sia perentorio e inusuale in qualsiasi democrazia: più adatto a un Sillabo.
L’attacco vaticano riguarda un’inchiesta giornalistica che analizza i costi a carico dei cittadini italiani per la Chiesa cattolica, dalle esenzioni fiscali all’otto per mille, al finanziamento alle scuole private, all’ora di religione: altre puntate seguiranno, finché il piano di lavoro non sia compiuto

Replica

orlandofurioso 25 ottobre 2007 alle 16:42
cris 25 ottobre 2007 alle 17:13

Ragazzi miei,
Vedo che il ritorno di Rolli, vi ha fornito una vitalità scritturale degna dei tempi migliori e su questo punto mi compiaccio con tutti.
OF: Sai che nonostante le tue esuberanze scritte, ti stimo quale persona corretta e schietta.
Non tutta la Chiesa fa schifo!
Anzi, forse ciò che emerge è la sua parte peggiore e più limitata.
Ho visitato conventi Trappisti, che perpetravano l’antica disposizione “Ora et labora!”
Ma la cosa che più mi ha positivamente colpito, sono i frati missionari, che, visto con i miei occhi, hanno creato quasi dal nulla, delle strutture di accoglienza in Africa, per la gente povera.
Mio cugino laico-religioso, colegato alla Chiesa romano apostolica, opera in Salvador, quale responsabile di una comunità famiglia, che raccoglie decine di nuclei disagiati, consentendo loro di coltivare la terra e produrre artigianato, in forma cooperativistica, affrancandosi in tal modo dalla miseria.
Non tutta la Chiesa quindi, sviluppa l’aberrazione della pedofilia.
Ciao a tutti.
Cris

Replica

Francesco 25 ottobre 2007 alle 17:35

Beh, Ezio Mauro è il direttore di Repubblica, questo qualifica l’uomo!
Non lo ringrazierò mai abbastanza per un articolo titolato “uno strano cristiano si avanza”, un manifesto della stupidità laicista degno di essere ricordato in saecula saeculorum ;)
X Return: il fatto che il senso religioso sia universale in quanto “consustanziale” all’essere umano non implica affatto che debba portare ad un’unica religione, magari una sintesi delle varie esistenti. Scusa, di che lettera parli?
Tu lo hai letto il Sillabo? un documento decisamente notevole, non certo meritevole di finire in un articolo di Repubblica.
OF, preparati alla Costituente e smettila di straparlare! ;)

Replica

Return 25 ottobre 2007 alle 17:45

Beh certo che devi ringraziarlo: ti ha ‘scoperto’ lui!
Che il senso religioso sia ‘consustanziale’, è egualmente una tua illazione.
“non implica affatto che debba portare ad un’unica religione, magari una sintesi delle varie esistenti”
Perfetto. Se solo non fosse per le Rivelazioni avresti ragione: torniamo alla premessa del discorso, il dialogo Cristianesimo-Islam (attenzione: non cristiani-musulmani) su cui verte ‘sta famosa lettera dei 138 che mi illudevo avessi almeno presente
ma il governo è caduto o no? non se ne può più

Replica

Rolli 25 ottobre 2007 alle 17:54

Grazie Return, per la sintesi precisa ed efficace.
divertente questa continua intromissione nei nostri affari della chiesa che però si stizzisce se Luzzato osa portare dubbi e Repubblica inchieste. Non rimango nemmeno più sbalordita dalla faccia di tolla dei vari Bertone; del resto gliel’abbiamo permesso e loro fanno ciò che noi gli stiamo concedendo di fare
Quando la pianteremo?
Ne allontanano più loro dalla Chiesa che non uno scisma intero
Ferrara, invece… poveretto, però
Ginchelli, grazie :) te l’ho detto che sono tarda
Francesco, ho capito perfettamente:)

Replica

Rolli 25 ottobre 2007 alle 18:03
Francesco 25 ottobre 2007 alle 23:47

per fortuna, mi ero spaventato.
Return,
io c’ero già, è lui che è caduto dal pero di fronte a qualcuno che non rientrava nei suoi ristrettissimi orizzonti
non ho capito il ruolo delle Rivelazioni nel tuo ragionamento. nessuna prevede la conversione forzata come strumento di unificazione religiosa.
E non sono neppure così interessato al litigio fogliesco, dovrei PRIMA studiare come funziona il mondo islamico dal punto di vista religioso.
Ciao

Replica

cris 26 ottobre 2007 alle 09:44

Io sono stato a S. Giovanni Rotondo,
Non perchè sia religioso, anzi, sono agnostico, nel senso che credo in Dio, ma vado rare volte in Chiesa e perdipiù in occasione di importanti ricorrenze (matrimoni, funerali, Natale).
Per l’occasione accompagnavo i miei anziani genitori, che ho ancora la fortuna d’avere in vita.
Sono state parecchie le cose che non mi sono andate, dal mercimonio lungo i viali dell’immagine del Santo, all’identico mercato all’interno dei luoghi di culto.
Alle testimonianze dei malaffari dietro le quinte.
La cosa peggiore però è stato un episodio diretto.
I miei genitori avevano prenotato due stanze in una foresteria gestita da suore fedeli ad una Santa, che se non ricordo male si chiamava Maria Picaretta.
Nelle tre notti di permanenza, ci tennero al freddo (pure la doccia gelata) per 24 ore, poi pretesero un aggiuntivo in denaro (non concordato) per accendere riscaldamento e fornire acqua calda.
Fosse dipeso da me, sarei immediatamente uscito per cercare un altro alloggio….ma i miei insitevano per rimanere.
Successivamente ci tediarono con un’insistenza fastidiosa per ottenere denaro, per presunte donazioni ai poveri.
Ottenutolo dai miei,non contente, ci imposero di comperare degli inutili libri sulla Santa.
Io non lo feci di certo, ma i miei aderirono malvolentieri.
Infine mi tediarono sul fatto della mia scelta agnostica, a tal punto che dovetti rispondere molto bruscamente, con stizza, cosa che notoriamente cerco di controllare.
Quando partimmo non passai a salutarle nonostante l’insistenza dei miei genitori.
Penso però, che Padre Pio non c’entri nulla con questo a mio avviso scellerato mercato, effettuato sulla sua immagine.
Cordiali saluti a tutti.
Cris
PS: Il mio cane sta decisamente meglio, vista l’inutilità del Gardenale, gli ho somministrato una terapia che ho studiato personalmente, fuori dagli schemi clinici classici.
La risposta terapeutica è stata eccellente.
Un Grazie sentito a Rolli per le sue gentili parole e a chi di Voi mi ha scritto alla e-mail personale, per manifestarmi nel merito la sua comprensiva solidaretà.

Replica

Return 26 ottobre 2007 alle 13:32

Se il mondo è andato a sinistra, mi viene da chiedermi stamattina, come mai capita di leggere sul primo quotidiano italiano cose che vent’anni fa mai e poi mai si sarebbero potute leggere, come il racconto di un miracolo?
E che miracolo! Una lettera che passa da posta ordinaria a prioritaria su intercessione di padre pio.
S’è avanzato uno Strano Cristiano, sì. Avanzato dal secolo XIII. Vede prodigi in ogni dove mentre straparla di ragione.
http://www.corriere.it/cronache/07_ottobre_26/padre_pio_fede.shtml

Replica

Francesco 26 ottobre 2007 alle 14:42

Return
mi è caduto l’occhio sulla “inchiesta” di Curzio Maltese sui costi della Chiesa per gli italiani.
Credo abbia fatto bene il cardinale a parlarne, più gente la legge più si rende conto della miserabile nullità di argomenti.
E te lo dice uno contrario alla ripartizione pro-quota dell’8 per mille.
Dire che schifo di fronte alla disonestà dell’inchiesta è veramente troppo poco.
Ma non ho termini adeguati.
Grazie per lo straparla di ragione, dirlo in tempi di tardo laicismo razionalista è commovente.
Moh mi leggo l’ultimo miracolo di Padre Pio …
PS il mondo è andato a sinistra? ammetto che anch’io non me ne sono reso molto conto.

Replica

orlandofurioso 26 ottobre 2007 alle 17:03

Che aspetta la Chiesa a denunciare queste IMMANI FALSITA’?
Che aspetta la Chiesa a rispondere sul MERITO delle inchieste?
Repubblica e l’Espresso hanno guadagnato il mio abbonamento virtuale (io li leggo gratis in redazione :P)

Replica

orlandofurioso 26 ottobre 2007 alle 17:13

W la Sinistra, W il Riformismo, W la Laicità
Stato Vaticano = tumore maligno
Bertone = fariseo malvagio e mafioso
Clero = congrega di delinquenti di stampo camorristico
Alla Costituente crocifiggeremo la Binetti dopo averla fatta inchiappettare da Rocco Siffredi che indosserà il cilicio per l’occasione.

Replica

cris 26 ottobre 2007 alle 19:46

Sempre pesantissimo vero OF?
Ciao
Cris

Replica

orlandofurioso 26 ottobre 2007 alle 22:00

Sempre :)
comunque sono più leggero del clero che offende le vittime di abusi e che umilia gli omosessuali.
Almeno in Toscana siamo persone civili, così civili da fare campagne pubblicitarie senza preoccuparci del vaticano ed allestendo una mostra che Roma e Milano non hanno voluto in nessun modo ospitare. Siamo anni luce avanti.

Replica

angelocesare 27 ottobre 2007 alle 12:13

BENTORNATA! :-)
Qualcuno sta seguendo la diretta del PD?
Beh, Prodi ha ringraziato come contributi fondamentali al centro-sinistra due donne: Anna Finocchiaro (Ministro della Repubblica per le Pari Opportunità) e Rita Levi-Montalcini (Senatore a vita). Qualcosa non mi torna.
Veltroni è salito sul palco sulle note di… “Mi fido di te” di Jovanotti! :-)

Replica

cris 27 ottobre 2007 alle 14:07

Angelocesare: Credo che il tentativo peraltro patetico della conferma di Prodi, sia supportato da tutti i ruderi della politica che gli rimangono.
Ho ascoltato gli applausi al premier, durante il suo confuso discorso inerente “i serpenti di mare” (dicesse quali sono poi..), ma ho visto che non tutti i delegati applaudivano, forse OSTE e Orlandofurioso tra quest’ultimi.
Per me questo governo è ormai uno sfacelo.
Tenerlo in piedi fa male alla sinistra e particolarmente al bistrattato popolo italiano.
Ciao.
Cris

Replica

Francesco 27 ottobre 2007 alle 20:14

OF
se toccate la Binetti tutto OK, è che se perdete anche la Bindi siete fatti …
Sentito l’imbecille emiliano? “il PD punta al 33%” …. ma cosa cavolo governi con il 33%? Mediobanca, forse.
Io credevo che il PD puntasse alla maggioranza dei voti, ingenuo che non sono altro.
PS se hai notizie sul sistema elettorale di riferimento del PD ti prego di comunicarle, i giornali sono assai confusi.
PPS immani cazzate, son troppo furbi per usare oneste e dirette menzogne, in ogni caso io ho letto prima di giudicare. Poi ho giudicato: Siffredi per autori e direttore, senza guanto!

Replica

Return 27 ottobre 2007 alle 20:40

http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/cronaca/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa.html
Saresti così gentile da indicare dove sono le cazzate?
Con più prudenza e realismo si può stabilire che la Chiesa cattolica costa in ogni caso ai contribuenti italiani almeno quanto il ceto politico. Oltre quattro miliardi di euro all’anno, tra finanziamenti diretti dello Stato e degli enti locali e mancato gettito fiscale. La prima voce comprende il miliardo di euro dell’otto per mille, i 650 milioni per gli stipendi dei 22 mila insegnanti dell’ora di religione (“Un vecchio relitto concordatario che sarebbe da abolire”, nell’opinione dello scrittore cattolico Vittorio Messori), altri 700 milioni versati da Stato ed enti locali per le convenzioni su scuola e sanità. Poi c’è la voce variabile dei finanziamenti ai Grandi Eventi, dal Giubileo (3500 miliardi di lire) all’ultimo raduno di Loreto (2,5 milioni di euro), per una media annua, nell’ultimo decennio, di 250 milioni. A questi due miliardi 600 milioni di contributi diretti alla Chiesa occorre aggiungere il cumulo di vantaggi fiscali concessi al Vaticano, oggi al centro di un’inchiesta dell’Unione Europea per “aiuti di Stato”. L’elenco è immenso, nazionale e locale. Sempre con prudenza si può valutare in una forbice fra 400 ai 700 milioni il mancato incasso per l’Ici (stime “non di mercato” dell’associazione dei Comuni), in 500 milioni le esenzioni da Irap, Ires e altre imposte, in altri 600 milioni l’elusione fiscale legalizzata del mondo del turismo cattolico, che gestisce ogni anno da e per l’Italia un flusso di quaranta milioni di visitatori e pellegrini. Il totale supera i quattro miliardi all’anno, dunque una mezza finanziaria, un Ponte sullo Stretto o un Mose all’anno, più qualche decina di milioni.
Qui? Altrove? Circostanziare please che a dir “cazzate” sono buoni tutti.

Replica

Francesco 27 ottobre 2007 alle 21:17

Io vedo SOLO cazzate, carissimo, impregnate di malafede e pregiudizio.
E quando dico solo, intendo dire che ho riletto l’articolo da te gentilmente riportato.
Se veramente ti sfuggono, mi spiace, passa dall’ottico.

Replica

Phastidio 27 ottobre 2007 alle 22:41

Bentornata, Rolli.

Replica

Return 27 ottobre 2007 alle 23:17

Sì sì, certo certo

Replica

cris 28 ottobre 2007 alle 14:44

Vi distolgo un momento dall’argomento Padre Pio e Chiesa, per evidenziarvi una dichiarazione riportata sulla stampa, effettuata da un eletto spagnolo all’assemblea costituente del PD.
Mi sembra che essa riassuma molti dei problemi di questa neonata aggregazione politica.
Ciao a tutti.
Cris
´Poche parole: smettetela di discutere, dimostrate che volete cambiare. E da Zapatero, anziché mitizzarlo visto che in Spagna è considerato un primo ministro nemmeno dei migliori, imparate due cose. Primo: quello che dice lui lo fa, e poi se ne assume la responsabilità. Secondo: i socialisti spagnoli hanno rispetto per la base. E la consultano davvero sulle cose importanti. Qui invece si fa l’apoteosi delle primarie, poi le decisioni vere le prendono in pochiª.

Replica

Francesco 28 ottobre 2007 alle 15:21

Caro Ret,
quando sarò molto più buono, mi degnerò pure di argomentare.
Ma adesso non me la sento proprio, scusa.
Anyway, non credo che senza codesti privilegi la Chiesa sparirebbe o avrebbe motivo di essere in qualcosa diversa.
Francesco

Replica

orlandofurioso 28 ottobre 2007 alle 15:31

GRANDE COSTITUENTE!
A FORZA DI DARE SPALLATE CI SI ROMPONO LE SPALLE!
:DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD
P.s. La Dc ha governato 50 anni col 38% e chi vi dice che il PD non si avvicinerà a quel numero?
Se hanno detto il 33% in realtà loro sanno di poter arrivare almeno al 36%. Noi di centrosinistra si vola sempre basso come l’uccello padulo che volando basso alla fine ti si infila sempre nel c… :DDDDDDDDDDDDDDDDDDDD
2 P.s. Da gennaio ne vedrete delle belle :P

Replica

Minerva 28 ottobre 2007 alle 16:15

Non ti leggevo così entusiasta da quando, appena un anno e mezzo fa, prevedevi gli effetti miracolosi del governo Prodi.

Replica

cris 28 ottobre 2007 alle 16:26

OF: Non si danno spallate ai morti e credo che tutto si possa dire del cavaliere, fuorchè che sia uno stupido.
Prodi sta implodendo e cortocircuitando nella nemesi presuntiva del proprio limitato intelletto.
Il non citare la sinistra cattolica ( Rutelli, Bindi, Parisi ) gli potrà costar caro a livello di consenso interno.
Francamente prima ci lascia il suo afrore di mortadella, meglio è per il nostro popolo.
Nazione la nostra, che ne ha sofferte sin troppe prima con Berlusconi e poi con questo governativamente incapace, riuscito solamente in un’impresa: Peggiorare e di gran lunga, le scelte politiche negative prodotte dal suo predecessore arcoriano.
Non siamo all’apoteosi della costruzione con il nuovo PD, ma al verticismo assolutista della CASTA, composta dai suoi individui più cinici e inadatti, che l’attuale panorama politico ci possa garantire.
Destra e sinistra sono diverse facce della stessa medaglia castista.
Perdona la spietata franchezza, ma questo simposio indemocratico ha peggiorato e di gran lunga le cose per noi cittadini, a cominciare dalla speranza di una nuova epoca politica.
Una sola domanda: Qualcuno di voi piccoli costituenti ha potuto dire qualcosa?
Honorate.
Cris

Replica

Rolli 28 ottobre 2007 alle 16:37

Minerva È MINERVA, maiuscola :)
Francesco, come mai pensi che l’eliminazione dei privilegi sia collegata, da parte dei denuncianti, all’auspicio della scomparsa della Chiesa?
Interessa che spariscano i fiumi di sovvenzioni e facilitazioni indecenti, non altro, e ritengo che siano istanze sacrosante
Dopodicchè invece io guarderei al di là delle proprie granitiche certezze, perchè ti garantisco che quando costretta a fare i conti con le proprie forze e non con le prebende, cambi per forza, perchè sei costretto a misurarti sul reale consenso popolare, sul credito e il discredito, dando veramente conto del tuo operato, delle opere e delle omissioni.
Cambi e come, e di corsa.
Anche io vorrei sentire le argomentazioni che ti hanno indotto a bollare come “cazzate” i fatti contenuti nell’inchiesta

Replica

Minerva 28 ottobre 2007 alle 16:52

Farò finta di non aver letto, ROLLI! :)
Francesco, credo che consiglieresti di passare dall’ottico anche a me.

Replica

gabibbo 28 ottobre 2007 alle 19:35

MA SEI TORNATA!!!
bentornata, ci sei mancata tanto!
ciaaoooooo :-)

Replica

Rolli 28 ottobre 2007 alle 22:16

Grazie Gabibbone, mi siete mancati anche voi :*)
Grazie Phastidio :)
Minerva, dobbiamo ricondurre Francesco alla ragione :)

Replica

Return 28 ottobre 2007 alle 22:52

Sembra che Violante abbia detto, a proposito della Forleo: ´Pericolosa una magistratura che cerca il consenso usando i media ponendosi come controparte della politicaª.
Hanno la faccia come il culo

Replica

Minerva 28 ottobre 2007 alle 23:19

Rolli, non sarà un po’ pericoloso ? Questi menano!

Replica

Rolli 28 ottobre 2007 alle 23:37

Return, sanno essere indecorosi senza alcuno sforzo
Basta solo andare indietro di una manciata di mesi
Minerva, sono il prodotto di questi ultimi intensi anni
Non vogliono un cristianesimo “vissuto timidamente”..

Replica

cris 29 ottobre 2007 alle 10:40

Per Rolli e Minerva:
Non permetterò MAI che qualcuno alzi le mani anche virtualmente contro due gentildonne….comunque con Francesco in passato mi sono scontrato anch’io e non è affatto un cattivo ragazzo, sa ammettere quando sbaglia.
E’ usualmente tenace nelle proprie idee, convinto.
Ma questo ne fa di lui un interlocutore interessante, anche perchè se fossimo tutti della stessa idea, sarebbe una noia unica non credete ?
OF mi pare il suo omologo sull’altra sponda.
Per Return:
Condivido pienamente questo tuo pensiero.
So di riflesso, che fare il magistrato è un mestiere molto difficile, spesso privato di strumenti importanti e con collaboratori che non sempre sono all’altezza del compito.
Sono indignato per l’attacco politico contro De Magistris e la Forleo e mi rattristano le sue lacrime derivate dall’incomprensione dello Stato (popolo escluso).
So dell’esistenza di un documento congiunto sottoscritto da ben 160 magistrati.
Non priviamoci dell’indipendenza della Magistratura, sta succedendo qualcosa, qualcosa di grosso!
Saluti a tutti.
Cris

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 13:08

Luciano Violante, dopo aver espresso “solidarietà umana per la Forleo” (destinataria di una lettera anonima con un proiettile), ha detto che “un magistrato deve utilizzare con sobrietà e prudenza i mezzi di informazione. Altrimenti diventa parte o controparte”. I mass media, ha aggiunto, “non devono essere usati per conquistare consenso. Se poi un magistrato lo fa, è una sua responsabilità”.
Mi pare che solo un pazzo possa dargli torto.

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 13:11

O Cris ma tu sei di AN, che ti indigni?
Siamo davvero all’assurdo.

Replica

Francesco 29 ottobre 2007 alle 13:23

Carissima Rolli,
non credo alla buonafede di nulla che esca da Repubblica. Da cattolico, ho un 100% di conferme ai miei sospetti, quindi tengo dritta la barra.
Se la Santa Madre Chiesa stesse al suo posto (dir Messa, assistere gli sfigati, gestire oratori, occuparsi di legalità, integrazione, volemose bene) quelli di Repubblica proporrebbero di aumentarle i fondi.
Rompendo essa i coglioni, se pure riuscissero a spennarla come vogliono, strillerebbero che deve tacere.
Quindi rispondo un convinto sì alla tua domanda.
Come sai, sono molto tentato da far passare la Chiesa italiana dal graticolo della povertà. Immagino ne uscirebbe con meno clericali e più cristiani strani (in America dove non hanno le prebende hanno la Christian Coalition … dalla padella nella brace?).
Possiamo tornare a parlare di politica?
Ciao
Francesco
PS OF, se inizi a ridere alle battute di Prodi butta molto male …

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 13:42

Dai, è la seconda battuta che mi fa ridere.
L’altra fu questa: ìBerlusconi si affida ai numeri come gli ubriachi si attaccano ai lampioni non per farsi illuminare, ma per farsi sostenereª.î :DDD

Replica

Return 29 ottobre 2007 alle 14:04

Politica?
http://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/esteri/benedettoxvi-17/aborto-farmacisti/aborto-farmacisti.html
Ma non c’è un Gip abbastanza coraggioso da procedere contro questa gente? Non è incitamento all’interruzione di pubblico servizio?
Orlando, ti consiglierei un giretto in emeroteca: potresti constatare quante volte, dal 1993 in poi, Violante ha taciuto o anche difeso i giudici attaccati per aver rilasciato interviste, o approfittato di occasioni pubbliche, per denunciare di essere delegittimati dalla politica.

Replica

cris 29 ottobre 2007 alle 14:38

OF:
Per la precisione io NON sono iscritto a nessun partito, anche se mi arrivano annualmente proposte sia da destra che da sinistra.
Ho le mie idee politiche, ma esse non sono così radicate ed assolutistiche.
Le stesse comunque vertono a favore prima di tutto della povera gente (pensionati, dipendenti, giovani e precari in primis), poi dei tartassati (terziario), che non è certo quel bau-bau, che ci hanno sempre voluto presentare le sinistre radicali e non.
Mi sono sempre schierato con la Magistratura e le Forze dell’Ordine, contro tutti i poteri forti ed ammiro i magistrati coraggiosi, Falcone e Borsellino per primi.
Sono schierato con De Magistris e Forleo e con gli altri numerosi magistrati, che si sentono parte del popolo e non al servizio della politica, non accettando delegittimazioni di sorta.
Report (RAI3) ieri sera ha peraltro citato nomi illustri di tutto il panorama politico, compresi Prodi e D’alema, nella vicenda che ha visto coinvolta la Parmalat (Callisto Tanzi).
Credo in Dio, ma in Chiesa ci vado pochissimo. Rispetto comunque molto anche chi crede nei suoi Santissimi Sacramenti e nei suoi Beati e Santi.
Per questa ragione ritengo che Francesco abbia il diritto di dissentire anche contro il mio e l’altrui pensiero, che poi è relativo, come quello di qualsiasi essere umano.
T’invito pertanto, a non essere così manicheo da giudicare la gente solamente dal suo lato A oppure da quello B.
Mi pare d’averlo già scritto,…… ma tra il bianco e il nero, sussistono infinite sfumature di grigio.
Ciao.
Cris

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 14:49

Return, per quello che dici sull’omino bianco sono d’accordissimo con te.
Se Violante si è comportato come dici hai ragione nel dire che è una faccia da culo.
Purtroppo io davvero non ricordo e darò un’occhiata perché il tema mi interessa alquanto.
Cris, non fare antipolitica su. La magistratura in Italia è una casta potentissima e non è affatto succube a quella politica, anzi!
Qui non ci sono vittime, ma solo grossi squali.

Replica

cris 29 ottobre 2007 alle 15:01

OF:
Per squali ti riferisci anche a quelli dell’Unipol, che vorrebbero zittire e delegittimare la Forleo?
Io a questa Donna, come al suo collega di Catanzaro, esterno tutta la mia ammirazione e stima, esortandoli a continuare senza timore reverenziale alcuno.
Il popolo li affiancherà in questo difficile impegno verso la trasparenza e la rettitudine sociale.
Sia che le “furbate” provengano da destra che da sinistra, visto che personalmente non sono legato a nessun politico o partito.

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 15:15

Ma chi la vuole zittire?
Clementina in questi anni ha parlato e molto.
Magari avesse lavorato di più e parlato di meno sarebbe stato meglio, ma questa è solo la mia opinione.
Poi il fatto di non essere iscritti ad un partito non è mica una condizione di privilegio morale. Anzi, spesso è indice di un forte disinteresse che si traduce purtrppo in isteria grilliana.

Replica

Return 29 ottobre 2007 alle 15:25

Oh, ha fatto di peggio, Orlando: Violante era l’interfaccia politica della magistratura, così come Mieli e Scalfari ne erano quella giornalistica, e i tre giocavano in perfetto affiatamento. Beato te che sei tanto giovane da non ricordare big luciano presenziare a tutte le assemblee di Magistratura democratica negli anni in cui si susseguivano gli avvisi di garanzia, e oltre. Dov’era Violante quando a reti unificate Borrelli incitava a resistere resistere resistere (alla politica, o meglio a Berlusconi)? Dov’era il giorno della fucilata corrierista durante il G8?
Probabilmente nel suo ufficio, al telefono con Letta, o anche con Previti, a spiegar loro che queste cose accadono quando non si rispettano gli accordi (“mi capiscisti?”).
E gli accordi, erano questi:
http://it.youtube.com/watch?v=swntE1iWB5Y
Mi dispiace, Orlando, credimi. Per te e per tutti noi.

Replica

cris 29 ottobre 2007 alle 15:51

OF:
Non fare l’ingenuo con me, sappiamo benissimo entrambi come certa politica mette in atto le proprie “pressioni”.
Devo farti i nomi di D’alema e Visco?
Non si tratta di isteria Grillina (non grilliana che è improprio), ma di verifica autocosciente, di volontà a non essere collegati a questo o quel partito, onde evitare di schierarsi “turandosi il naso” tanto per parafrasare Montanelli.
Non ti nascondo però che sono interessato al fenomeno Grillo e lo reputo tutt’altro che un fuoco di paglia, come vorrebbero liquidarlo alcuni sprovveduti del centrosinistra.
Anzi, andrà ad incidere pesantemente proprio sull’elettorato del partito che ti hanno fatto credere di costituire, essendo in realtà uno dei tanti passivi spettatori costituenti.
Return:
Caspita che lezione, spero l’abbiano visto tutti questo filmato, inedito anche per me.
Dietro Violante, Fassino e un deputato si “scaccolavano” (mi perdonino le Signore) vorticosamente per il nervosismo, mentre Visco pareva avesse un attacco asmatico.
Guardate le loro espressioni….indimenticabili !
Poi esiste appresso un altro filmato, che pone la domanda sul conflitto d’interessi a Fassino durante un’assemblea politica.
L’interrogante era Piero Ricca, un giovane molto noto per il coraggio di dire esattamente ciò che pensa a chiunque.
Notate l’imbarazzo di Fassino anche in questo caso.
Ciao
Cris

Replica

Return 29 ottobre 2007 alle 15:56

Sì la cosa indimenticabile sono Fassino che rimpicciolisce e Visco pietrificato.
:-[

Replica

Francesco 29 ottobre 2007 alle 16:17

Ret
l’aborto è un pubblico servizio? cui medici e farmacisti sono tenuti?
allora non lamentatevi se qualche bigotto strilla alla persecuzione.
saluti

Replica

Return 29 ottobre 2007 alle 16:26

Francesco, su, non mortificare la tua intelligenza.
L’appello del papa è rivolto ai farmacisti cattolici, al loro congresso: cosa c’entra l’aborto visto che la RU486 non è in commercio?
Vediamo, forse ce l’ha con la Norlevo?
Per la legge italiana non si tratta di interruzione della gravidanza, ergo è esattamente interruzione di pubblico servizio, fino a quando, come sottolinea Federfarma (www.agi.it/ultime-notizie-page/200710291333-cro-rom1094-art.html) la legge non sarà cambiata.
Alla luce di ciò, si può dire che il papa incita a commmettere un reato oppure no?

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 16:37

Violante ha fatto una gaffe in un momento difficile della sua vita. E allora?!
Fa effetto che lui si sia abbassato pubblicamente a cercare di fare accordi con uno che definì senza mezzi termini mafioso, ma la politica è fatta anche di questo.
Giolitti dovrà pure insegnare qualcosa o no?

Replica

cris 29 ottobre 2007 alle 16:57

Eh No, OF qui non si tratta di una semplice svista, ma di una TREMENDA AMMISSIONE.
Peraltro sottaciuta ai media, visto che anche a me, che pur leggo parecchio, mi era passata inosservata.
Lo dico e lo confermo: destra e sinistra sono due facce della stessa medaglia.
Si accordano perfettamente dietro le quinte, alle spalle di noi popolo !
Giolitti aveva uomini anche del calibro di Cesare Mori, ripescati persino in tempi autarchici, per una serratissima e vittoriosa lotta alla mafia.
Poi come sempre succede, la ragion di Stato prevalse e fu promosso al Senato, avviando di fatto il trasferimento coattivo di un Prefetto di prima classe implacabile.
In questo ci vedo l’analogia con il ns. tempo.

Replica

Return 29 ottobre 2007 alle 17:00

Andreotti dovrà pure insegnare altrettanto, o no? Spiegalo tu a Violante.
Se il PD nasce con doppi standard come questi, Orlando mio..

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 17:28

Per difendere i valori della libertà e dell’uguaglianza il povero Luciano è stato costretto anche a questo.
Non immagino quanto abbia sofferto nel prendere accordi con un mafioso peraltro regolarmente eletto, ma sono sicuro che per difendere gli interessi dei più deboli è stato un sacrificio più che necessario.
Infatti Luciano Violante, uomo che ha schifato pubblicamente un uomo corrotto e corruttore non poteva esimersi dal fatto che quel mafioso era in Parlamento detenendo un immenso potere. Potere tale da distruggere il nostro paese nel caso non fossero state accolte le sue richieste.
Sappiamo benissimo che il motto di don silvio è: robba mia vientene con me.
Ecco perché trovo assurdo e offensivo paragonare sacrifici per il bene comune ad accordi tra Roma E Palermo.
Il PD nasce con la volontà di fare buona politica e il senso di responsabilità ne è la sua spina dorsale. Noi non ci dedicheremo ad ascoltare l’umore volubile delle masse, ma ci preoccuperemo di dettare le riforme anche a costo di passare per impopolari. Noi non guardiamo all’oggi, ma al domani ben consapevoli che in molti sono decisamente miopi.

Replica

cris 29 ottobre 2007 alle 18:09

Se il domani è questo caro OF…..meglio morire subito.
Vedo che il lavaggio del cervello non è solamente un’antica eredità stalinista !
Speravo tu dessi un contributo, invece cercavano un essere fruibile per l’imprinting .
Contento tu…..occhio a Grillo comunque, altro che trenta e passa per cento.
Anch’io parlo con la gente e gran parte di essa vota, anzi, VOTAVA a sinistra.

Replica

Return 29 ottobre 2007 alle 18:29

Ho letto tre volte il tuo commento, orlando, e se servisse lo pubblicherei a perenne onta del popolo italico. C’è dentro tutto quello che fa di noi una gente incivile: un machiavellismo di terza scelta, l’abitudine ad esagerare il pericolo incombente per liberarsi le mani e commettere qualunque nefandezza, la fede cieca nel Capo, nero rosso o bianco che sia, la retorica della difesa del più debole, l’elogio dell’ipocrisia che con gli occhi fuori dalle orbite rinfacci ai vescovi ma ti sta benissimo addosso ai tuoi leaderucci autosputtanatesi. Infatti te e Francesco siete uguali: siete Camillo e Peppone, basta fare un paio di aggiustamenti.
Per difendere i valori della libertà e dell’uguaglianza il povero Sodano è stato costretto anche a questo.
Non immagino quanto abbia sofferto nel prendere accordi con un fascista [peraltro IRREGOLARMENTE eletto: sia Pinochet sia Berlusconi, parola di Violante], ma sono sicuro che per difendere gli interessi dei più deboli è stato un sacrificio più che necessario.
Infatti Angelo Sodano, uomo che ha schifato pubblicamente il fascismo non poteva esimersi dal fatto che quel fascista era al Governo detenendo un immenso potere. Potere tale da distruggere il suo paese nel caso non fossero state accolte le sue richieste.
ma anche:
Per difendere i valori della libertà e dell’uguaglianza il povero Andreotti è stato costretto anche a questo.
Non immagino quanto abbia sofferto nel prendere accordi con un mafioso, ma sono sicuro che per difendere gli interessi dei più deboli è stato un sacrificio più che necessario.
Infatti Giulio Andreotti, uomo che ha schifato pubblicamente i mafiosi e la mafia, non poteva esimersi dal fatto che quel mafioso deteneva un immenso potere. Potere tale da distruggere il nostro paese nel caso non fossero state accolte le sue richieste.
ma pure:
Per difendere i valori della libertà e dell’uguaglianza il compagno Iosif Vissarionovic è stato costretto anche a questo. Non immagino quanto abbia sofferto nello sterminare milioni di contadini e dissidenti, ma sono sicuro che per difendere gli interessi dei più deboli è stato un sacrificio più che necessario.
Infatti compagno Iosif Vissarionovic, uomo che ha schifato pubblicamente la violenza e la guerra, non poteva esimersi dal fatto che quel contadini e dissidenti disponevano nell’Amata Russia di un immenso potere. Potere tale da distruggere il nostro paese nel caso non fossero state accolte le loro richieste.
I care

Replica

Francesco 29 ottobre 2007 alle 18:45

“Alla luce di ciò, si può dire che il papa incita a commmettere un reato oppure no?”
Diciamo che la legge italiana ha trasformato in reato il normale comportamento prevedibile per un cattolico, Return, se ho capito bene.
Non c’è bisogno che ti dica da che parte starei, nel caso.
Ma non preoccuparti, il tasso di papalismo dei cattolici italiani è molto sopravvalutato.
Ciao
Francesco
non sopravvalutare la mia intelligenza!

Replica

Return 29 ottobre 2007 alle 19:05

Manco per sogno: la legge non è cambiata. La Norlevo non è una pillola abortiva come non lo è il profilattico o la pillola, entrambi prodotti che il servizio pubblico DEVE offrire.
Tu immagina un gruppo animalista che invece di fare campagne, sit-in, lobbying e quello che gli pare, prendesse possesso di metà delle farmacie e si rifiutasse di vendere i farmaci prodotti con sperimentazioni sugli animali, facendo appello all’obiezione di coscienza.
Nessuno obbliga i cattolici a prendere la Norlevo, o a fare i farmacisti. Questa è una guerriglia religiosa, una perenne sovversione a bassa intensità.

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 21:26

Io difendo il Parlamento e gli accordi tra i partiti che lì ci sono per regolare elezione non certo come dici tu gli accordi tra politici e personaggi più o meno loschi che vivono in ben altre dimensioni del paese. Se questi poi vengono presi in segrete stanze è ovvio che non può che suscitare sdegno per queste squallide modalità, ma di certo questo non cambia la sostanza.
Berlusconi, noto criminale, è stato eletto e non vedo come si poteva realizzare qualcosa di sostanziale senza il suo appoggio visto che deteneva un cospicuo numero di voti.
Il resto sono solo canzonette e girotondi.
Mi spiace, ma la politica di testimonianza la lascio fare ai grilliani e a chi non ha capito che per fare politica ci vuole lo stomaco foderato.
Io non ho capetti di sorta, ma se ovviamente svolgerò una funzione direttiva all’interno del PD, non vedo come non potrei difendere la mia organizzazione. Sono giovane ma mica sono matto.
P.s. Il Principe è il mio libro preferito.

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 21:37

Ai tuoi esempi potresti aggiungere anche Bush
Per difendere i valori della libertà e dell’uguaglianza il povero Bush è stato costretto anche a questo.
Non immagino quanto abbia sofferto nel prendere accordi con un dittatore come Saddam, ma sono sicuro che per difendere gli interessi dei più deboli è stato un sacrificio più che necessario.
Infatti Geroge Bush, uomo che ha schifato pubblicamente le dittature non poteva esimersi dal fatto che quel tiranno era al Governo del terzo produttore di petrolio del mondo, detenendo un immenso potere. Potere tale da distruggere il suo paese nel caso non fossero state accolte le sue richieste.

Replica

Francesco 29 ottobre 2007 alle 22:12

Berlusconi, noto criminale,
???? noto? a te, carissimo, immagino.
Questa è una guerriglia religiosa, una perenne sovversione a bassa intensità.
nei tuoi termini,questa è libertà religiosa. siamo in Italia, non immigrati islamici in Olando o Inghilterra; e pure loro riescono a far valere le loro pretese (noi a malapena i nostri diritti).
Saluti e grazie (di distrarmi dal Milan)

Replica

Rolli 29 ottobre 2007 alle 22:19

OT: qualcuno sa dirmi come finì il derby milan inter del 22 ottobre 1956?
Non ci crederete ma è urgente :[

Replica

orlandofurioso 29 ottobre 2007 alle 22:22

21.10.1956 1 a 1

Replica

Rolli 29 ottobre 2007 alle 22:30

Grazie Orlando :) te ne sono grata gratissima :))

Replica

Francesco 30 ottobre 2007 alle 00:27

però poi ci racconti l’urgenza.
almeno io sono molto curioso.

Replica

Rolli 30 ottobre 2007 alle 02:00

Era un compito scolastico di antologia di mio figlio, che tra l’altro aveva un’altra miriade di cose da studiare, oltre all’idiozia dell’insegnante :)

Replica

cris 30 ottobre 2007 alle 09:49

Rolli:
Altro problema italiano!
Gli insegnanti troppo spesso delegano in via esclusiva la responsabilità anche scolastica, dell’educazione e dell’istruzione dei propri allievi alle rispettive famiglie.
Tra compiti a casa e riunioni con i genitori, sembra che le famiglie abbiano un duplice compito formale.
Lavorare per il mantenimento del nucleo famigliare (ai tempi miei familiare, familiari si scrivevano così, mentre famiglia era con GL) ed intervenire ad estenuanti riunioni scolastiche per i propri figli, nonchè aiutarli con i compiti a casa.
Dov’è la funzione dell’insegnante educatore?
Noto che il rispetto verso il professore è calato di un buon 80% negli ultimi 20-30 anni.
Molti hanno instaurato un rapporto confidenziale per certi versi eccessivo, che implica il non rispetto dei ruoli e lo vediamo anche in you tube, con i filmati in classe.
Senza peraltro conseguenti evidenti migliorie didattiche o nozionistiche acquisite dagli studenti.
Cordialmente,
Cris

Replica

Ginchelli 30 ottobre 2007 alle 10:19

La scuola deve istruire, la famiglia deve educare.

Replica

cris 30 ottobre 2007 alle 10:37

Anche dentro le aule scolastiche la famiglia deve educare gli studenti Ginchelli?

Replica

Rolli 30 ottobre 2007 alle 12:51

Cris, l’insegnante educatore È morto, e i pochi superstiti non se la passano troppo bene, su questo sono d’accordo con te
Però le famiglie se ne sbattono, tirano su dei piccoli capricciosi selvaggi, senza regole, li parcheggiano a scuola a tempo pieno, delegando alla scuola compiti che invece sono loro
E pretendendo risultati indipendenti dalle effettive capacità e sforzi dei loro pargoletti

Replica

Francesco 30 ottobre 2007 alle 13:12

Sono del tutto in disaccordo con Ginchelli.
La stessa nozione di istruire senza educare è fallace, se si rinuncia ad educare si agisce in senso opposto, si diseduca. Non ci sono tempi neutri.
Ahimè, spesso le famiglie si comportano come dice Rolli, azzerando così le possibilità dei pargoli di essere educati.
E quando Cris nota che il rispetto verso i professori è crollato, ha colto una bella parte del problema.
Aiuto!

Replica

cris 30 ottobre 2007 alle 14:50

Concordo Rolli. Le famiglie a volte “tirano su” degli esserini dispotici, che una volta cresciuti diventano individui problematici.
Ma sottolineo anche l’importanza dell’educatore nella scuola, che non si sostituirà mai alla famiglia, ma che potrà esserne coadiuvatore per il tempo limitato in cui adempie alle proprie funzioni.
Faccio un esempio: Ascoltavo il vociare di studenti di media camminando nelle adiacenze del cortile.
In mezzo a loro, un paio di ragazzotti forse ripetenti, che bestemmiavano copiosamente, usando ripetutamente il turpiloquio.
Ho interpellato nel merito un paio d’insegnanti nelle vicinanze e una di esse mi ha risposto: “Cosa vuole che ci facciamo…..anche se li riprendiamo è più forte di loro bestemmiare ed insultare gli altri!”
E’ il cedere le armi senza usare tutti gli strumenti a propria disposizione che non è accettabile.
Rispettosamente,
Cris

Replica

Ginchelli 30 ottobre 2007 alle 18:47

Causa assenza dal pc x motivi di lavoro, completo solo adesso il post da me scritto.
“La scuola dovrebbe istruire, la famiglia dovrebbe educare.”
Il “deve” e’ un sogno/l’ideale, il “dovrebbe” ahime’ molte volte la realta’.
Proprio stamattina mia moglie ha portato a scuola la giaccavento di mia figlia imbrattata di inchiostro da un defic… pardon compagno di classe di mia figlia, per chiedere il risarcimento da parte della scuola o in subordine dalla famiglia del caro ragazzo (1′ media).
Dubito che i genitori del tipetto siano comprensivi e rimborsino. Conoscendoli di fama temo invece che neghino l’evidenza: “Mio figlio? e’ un angioletto…”
Di contro preside e prof dicono di avere “mani legate” ma almeno note, sospensioni ed espulsioni dovrebbero allungarle.
@ Francesco.
A scuola dovrebbero andare ragazzi educati dalla famiglia a comportarsi, ma famiglie disastrate non danno il buon esempio che i figli assimilano e riproducono: per loro e’ quella la normalita’.
Quoto tutto sul mancato rispetto ai professori e sui parcheggi dei figli.

Replica

cris 30 ottobre 2007 alle 20:30

In effetti Ginchelli, i nostri genitori in caso di nota sul diario raramente ascoltavano le nostre rivendicazioni e/o giustificazioni.
Venivi messo in punizione rinunciando al cinema, o facendo dei lavoretti utili per la casa in surplus rispetto ai tuoi compiti usuali, o peggio ancora non ti permettevano di andare a giocare con gli amici.
Io ne ho ricevute tutte sommato poche di punizioni e me le ricordo ancora, mio fratello, 9 anni più giovane di me, è stato decisamente più castigato.
Esisteva una sorta di tacita complicità tra insegnanti e famiglia dello studente.
Solo in rari casi i genitori si rivolgevano al preside per tutelare addebiti rivolti ai loro figli.
Ora alcuni genitori sembrano coltivare piccole pesti, tua figlia ha forse incontrato una di queste, a meno che non si sia trattato di un gesto involontario da parte del compagno.
Ciò che raccomando sempre ai genitori dei miei allievi/e, è di non contraddirsi mai davanti ai figli.
Se un genitore anche a torto, attribuisce una punizione l’altro non deve intervenire direttamente.
Altrimenti il ragazzo cercherà sempre “l’anello debole”, o il paladino, in uno dei suoi genitori o tutori, minimizzando conseguentemente l’altro.
Poi in separata sede ci si può dire tutto il pensabile, mai però di fronte al figliolo/a.
Ciao
Cris

Replica

orlandofurioso 30 ottobre 2007 alle 21:22
cris 31 ottobre 2007 alle 01:43

E’ vecchia OF….
Sesso, droga e rock’n roll ce la cantavano i rolling stones probabilmente prima che tu nascessi.
E i risultati sulle successive generazioni si sono visti!
Bye.
Cris

Replica

orlandofurioso 31 ottobre 2007 alle 13:52

Ehm, cosa c’entra con il video?
Questo è un anime famosissimo in tutto il mondo che parla del problema del rapporto tra giovani e scuola.
Io, da amante del Giappone, adoro questo tipo di espressione artistica e ho postato questa sigla nella speranza che qualcuno si incuriosisse cercando informazioni al riguardo.

Replica

orlandofurioso 31 ottobre 2007 alle 13:59

In questi giorni sarò al Lucca Comics, la più grande fiera mercato del settore.
E’ aperta a tutti: dai 3 ai 99 anni :P
P.s. venite anche voi ‘vecchi barbogi’ :)
http://it.youtube.com/watch?v=CmcWU4mtW5k

Replica

cris 31 ottobre 2007 alle 15:07

Noi vecchi barbagianni (barbogi?) rifiutiamo un messaggio subliminale errato, che inizia dalla tazza di un water.
L’ho fatto vedere ad altri anche trentenni più o meno come te (un architetto e un insegnante delle medie primarie) e l’hanno interpretato come il sottoscritto, mentre gli altri due (un vicesindaco con assessorato alla cultura e un quadro tecnico di multinazionale) erano più vicini alla mia vegliardaggine anagrafica.
Tutti e cinque, siamo comunque rimasti negativamente impressionati, riguardo il messaggio educativo riportato nel filmato.
Tuttavia possiamo chiedere impressioni anche al resto dei blogger.
Non è infatti scontato che la ns. impressione sia fondata.
La nostra è stata l’epoca dei vari Comics tipo Superman, Batman, Thor, Capitan America, Topolino, Capitan Miki, Il grande Blek, Zagor, Tex, eroi a fumetti che lasciavano comunque anche se in forma diversa, un messaggio Chiaro, senza fraintendimenti.
Anche Mazinga o Ufo robot (giapponesi) lasciavano impressioni inequivocabili.
Posseggo anche il n∞ 1 di Diabolik, mentre la collezione non completa è nella casa paterna.
Fermo restando che ogni persona può gradire il genere preferito liberamente.
Ciao
Cris

Replica

orlandofurioso 31 ottobre 2007 alle 15:12

:DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD

Replica

orlandofurioso 31 ottobre 2007 alle 15:16
Francesco 5 novembre 2007 alle 13:59

OF
sei sleale!
GTO devi guardarlo per capirlo, dalla sigla non si riesce :)
ciao

Replica

orlandofurioso 5 novembre 2007 alle 19:07

:P
P.s. Francesco non dirmi che a te piacciono gli anime? Sarebbe una sorpresa piacevole e inaspettata :)

Replica

Francesco 5 novembre 2007 alle 21:19

Dipende, molta produzione è troppo industriale ma molta è di grande livello.
Certo, dovendo nascondermi da una moglie e due figli non posso più frequentarli molto :(
Ciao

Replica

orlandofurioso 5 novembre 2007 alle 21:40

http://it.youtube.com/watch?v=u9rAT3N4IQc
qui per tutti la seconda puntata in italiano :P
Francesco, ogni tanto puoi vederti qualche puntata su youtube ;)
Se non sai dove cercare ci penso io ^^

Replica

orlandofurioso 5 novembre 2007 alle 21:45

http://it.youtube.com/watch?v=hv3Kfjxa3A4
qui invece c’è la prima puntata di un anime da adulti: Death Note. E’ bellissimo ed è unico nel suo genere. Imperdibile :P

Replica

orlandofurioso 5 novembre 2007 alle 21:47

P.s. Death Note è per chi ama le sfide logiche e/o i gialli. Vi lascerà incollati al video.

Replica

cris 6 novembre 2007 alle 09:41

Scusami OF,
ma io sono riuscito ad arrivare a 6 minuti ca. poi non sono più riuscito ad andare avanti.
Non voglio offendere nessuno, per carità.
Una persone è libera di avere il proprio concetto di arte.
Però mi chiedo come faccia a piacerti questo genere.
Probabilmente sarà un mio limite personale, ma i due filmati anime nipponici che hai indicato, li trovo addirittura noiosi.
Tu forse sei per l’astrattismo alla Pollock, io per il realismo alla Renoir e chiudiamola qui, senza ulteriore polemica per reciproco rispetto.
Ciao.
Cris

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: