Ucciso il giornalista Alan Johnston

Alan Johnston, il reporter della BBC rapito il 12 marzo e per il quale avevano scioperato compatti e ad oltranza i colleghi palestinesi, richiedendone la liberazione, è- pare sia – stato ucciso dal gruppo estremista “Monoteismo e Jihad”.
Johnston era (è?) l’unico reporter occidentale rimasto, residente a Gaza.

di Losciacallo il 15 aprile 2007 in Medio Oriente · 111 commenti

{ 111 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

Return 15 aprile 2007 alle 18:04

Rolli, ma le hai lette le dichiarazioni di belusconi su Putin?

Replica

Rolli 15 aprile 2007 alle 18:43

La sventurata . nascosta in cantina per la vergogna, rispose: ahimè, sì :((

Replica

l'oste 15 aprile 2007 alle 19:44

La “Russia È un paese che crede nella democrazia”.
E io credo a Babbo Natale.
A ognuno le sue favole.

Replica

l'oste 15 aprile 2007 alle 20:09

E ora, idealmente, tutti a San Pietroburgo.

Replica

troglodita 16 aprile 2007 alle 07:26

Ma come, adesso putin non è più il nuovo che avanza in russia, la fiammella di democrazia accesa, il fiero oppositore dei terroristi ceceni? Ma non è sempre stato tutto questo?Sarebbe simpatico che qualcuno si prendesse la briga di leggere i vari commenti durante la crisi degli ostaggi di beslan …

Replica

Rolli 16 aprile 2007 alle 09:41

Ma tu sei un poveraccio già di prima mattina, vedo.
Chi ha giustificato in esclusiva Putin sulla Cecenia? E perchè mai si sarebbe dovuto criticarlo su Beslan? Per la tua faccia da avventore delle osterie che3 si sente tanto stratega seduto barcollante dietro un pc?
Putin è stato valutato volta per volta per quello che ha fatto, comprese le critiche dovute quando si dovevano. Rinfrescati la memoria, impara a leggere e a vomitare nella tua solita sputacchiera anzichè nel blog
Prenditi la pasticchina per cercare di articolare tre parole consecutivamente così puoi rimembrare le posizioni di questo blog, che non camminano per rutti come tuo uso esclusivo, ma per valutazione volta per volta dei fatti.
Risparmiati, insomma, le figure penose che ti ultimamente ti distinguono

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 09:49

Rolli, la conferma dell’esecuzione non è ancora stata data, comunque è indicativo del fatto che l’Italia nonostante tutto sia un paese democratico, mentre giornalisti inglesi e ostaggi francesi sono nelle mani dei tagliagole, nel salotto intellettuale di annozero Marco Travaglio ci spiega quanto siano simpatici i talebani e quanto non abbiamo il diritto di giudicarli, quanto a Vauro se la prende con Magdi Allam colpevole di non essere un musulmano che passa il tempo a vomitare contro l’occidente corrotto e perverso. Questa gente comincia veramente a starmi tanto tano sui c*gli*ni, loro non criticano la chiesa cattolica perché vogliono la libertà e la parità, loro la criticano perché sono apriori antioccidentali e apriori terzomondisti anche quando il terzo mondo ha il viso dei mullah o dei telebani.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 09:51

Il link sull’analisi dei deliri del mullah Marco Travaglio è questo.

Replica

Rolli 16 aprile 2007 alle 10:08

Sì ho visto che la notizia non è confermata; io l’ho presa per buona perchè di fonte israeliana ed in genere non sbagliano. Speriamo invece di sì.
Travaglio e Vauro, ahimè, li ho visti. Repellenti, devo dire

Replica

martin_peccatore 16 aprile 2007 alle 10:36

sing, l’articolo della nirestein è de-li-ra-nte, forse ha ragione a tirar merda a travaglio (non ho avuto la sfortuna di vedere santoro) e forse c’è qualcuno che prende sottogamba la minaccia terrorista, ma per pigrizia intelletuale mica perche glielo dice vauro. il presupposto poi che non ci sia gente favorevole a fare la carne di cannone alla Luiss mi pare molto poco correlato con le trasmissioni di santoro e il pacifismo da balcone. utilizza un campione assolutamente non rappresentativo per trarre giudizi generali. che anche lei che ha una posizione netta e chiara debba fare dissimulanti e farneticanti cappelli introduttivi la dice lunga sullo stato del giornalismo italiano.

Replica

martin_peccatore 16 aprile 2007 alle 10:39

mea culpa “Nirenstein” e non quella schifezza che ho scritto.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 11:00

@ Martin
Ma infatti io non mi bevo tutte le cose che raccontano la Nirenstein e Allam, ma in questo caso, di fronte all’intervento di Travaglio ho avuto la stessa impressione. Il problema non è solo il terrorismo, sono le critiche a senso unico sempre nei confronti dell’occidente perverso e corrotto, io la bussola etica non l’ho ancora persa riesco a fare la differenza tra il vaticano e i talebani. Comunque sono d’accordo con te, il giornalismo italiano è a dei livelli patetici.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 11:08

Ah dimenticavo quella della sinistra pacifista è la più grande truffa ideologica del secolo, non mi risulta che Sartre sia stato messo all’indice, come diceva giustamente return il pacifismo era una strategia per disarmare l’occidente e concedere la vittoria al comunismo.

Replica

troglodita 16 aprile 2007 alle 11:12

Rolli, nervosetta? dormito poco bene? ormoni in azione? Insulto antistress?
Come da tue parole le mie figure penose si limitano agli ultimi periodi. Mi va bene, le tue vanno avanti da lunga pezza.
saluti alcolici
sevus
P.S. in effetti, anche per hitler e quell’altro pelato italico con il vezzo degli imperativi categorici si sarebbe potuto giudicarli di volta in volta, secondo i fatti. Per esempio hitler fece uscire la germania da una crisi economica disastrosa ed anche lo scoreggione dal bronzeo torso, in effetti, bonificò l’agro pontino e i treni arrivavano in orario.
Riguardati

Replica

Rolli 16 aprile 2007 alle 11:21

Non ti preoccupare dei miei ormoni, curati della bile che riversi ogni volta, senza per altro uno straccio di prova, su questo blog, mirata soprattutto verso la sottoscritta.
Quando accusi fallo con cognizione di causa, altrimenti ti becchi il solito pedatone, mentre balbetti di ormoni e di insulti. Smentito sistematicamente dai link. Qui è nero su bianco, puoi giocare poco
Ti ho già spiegato una volta che l’esercizio dell’offrire l’altra guancia non mi si confà. Men che meno con uno come te

Replica

martin_peccatore 16 aprile 2007 alle 11:27

il pacifismo de sinistra è figlio di tante cose, ma in sè il pacifismo non è una cosa etichettabile come solo propaganda stalinista .mica bisogna scordarsi che c’è stata una generazione di pensatori fortemente influenzati dalla barbarie della prima guerra mondiale e che hanno fortemene influenza la cultura occidentale (il carteggio freud-einstein, bertrand russel, remarque).

Replica

troglodita 16 aprile 2007 alle 11:36

Ma rolli, guarda che ti sbagli, tu puoi linkare tutto ciò che ti pare, ma le realtà è che, anche quando si capiva benissimo che razza di tipo era putin, tu in omaggio alla sua lotta al terrorismo ceceno ad alla amicizia con il berlusca(allora tuo nume tutelare), lo consideravi uno statista degno di considerazione. Girala come vuoi ma è così. Si può cambiare opinione, ci mancherebbe altro, basta non far finta di nulla sulle proprie trascorse posizioni e non sto certo ad andare a ricercare i vari link come una qualunque prima della classe: li ho letti e li ricordo bene e tanto mi basta.
Il pedatone? quale pedatone? quattro strilla isteriche, sarebbero un pedatone? Avrei uno risposta degna del grande Antonio de Curtis, ma dubito la capiresti.
Servus
P.S. io non balbetto mai, ho una dizione perfetta.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 11:47

@ martin
ma certo che esitono anche persone pacifiste convinte, ma secondo te quelli che scrivono sul manifesto o su liberazione (in particolare gli uomini perché le donne spesso sono a sinistra per femminismo) sono pacifisti? Rizzo è pacifista? L’altra volta mi parlavi dell’arlette :-) anche lei ha la bandiera Pace in casa, magari lei ci crede veramente nel pacifismo, al tempo stesso aspetta ancora la rivoluzione, mi sembra un po’ in contraddizione.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 11:48

Troglodita sei antipatico come una merda in letto.

Replica

Return 16 aprile 2007 alle 11:49

Troglodita, io quello che ha scritto Rolli non me lo ricodo. So quello che ho scritto io, all’epoca di Beslan e prima ancora, all’epoca dell’invasione ceceno-islamista in Daghestan: che il conflitto ceceno era mutato natura, e Basaev capo dei nuovi tagliagola, fra l’altro in Cecenia ormai detestato, rendeva sopportabile perfino le tendenze autocratiche di Putin. Che mi sembra innegabile.

Replica

Return 16 aprile 2007 alle 11:50

‘era mutato natura’… Però!

Replica

Rolli 16 aprile 2007 alle 11:52

Non cerchi per il semplice motivo che è esattamente come ho scritto io più sopra, fessacchiotto bilioso.
Affidarti poi alla tua memoria, francamente, mi sembra temerario
Del buon de Curtis è lecito tu ne sappia, avendo collezionato pernacchie a josa; non c’è come l’esperienza personale
Risolvi le tue frustrazione personali, troglodita, vedrai che starai meglio e che non avrai bisogno di sputazzare invelenito ad ogni piè sospinto.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 11:53

Comunque in linea di massima i sostenitori della Cecenia (i vari AndrÈ Glucksmann, Bernard Kouchner) lo fanno in funzione antirussa e filoamericana.

Replica

martin_peccatore 16 aprile 2007 alle 12:24

sing,
rizzo è un pacifista non ghandiano:D manifesto è un giornale con posizioni spesso indecenti ma una linea chiara nella sua confusione in cui è possibile che chi scrive creda, liberazione è un vile fogliaccio di partito, in cui chi scrive obbedisce.
l’arlette è un caso molto particolare, il suo pacifismo è incomprensibile senza l’esperienza delle lotte contro la post coloniale guerra d’algeria e delle divisioni della sinistra francese prima di mitterand. è rimasta alla concezione della guerra un po vecchia, come prosecuzione della lotta di classe sul piano internazionale, ma diciamo onestamente, i problemi che pone sono reali, le soluzioni che propone sono da marziana, farei subito al cambio con la sinistra post-comunista italiana che pone problemi da marziani e soluzioni venusiane (per non parlare dell’evoluzione dei sindacati italiani).

Replica

Rolli 16 aprile 2007 alle 12:24

Te lo rammento io, cosa ho scritto, Return, che il cretinetti va sbeffeggiato con cura
Ne ho parlato qui, di Berlusconi, Cecenia e Putin
poi ho “lodato” Putin qui
di Beslan ho trattato qui
e qui
e ancora lodi incondizionate qui
altro peana per Putin
e poi ancora
procedo imperterrita
e ancora occhi chiusi sulla Cecenia
ma chiusi chiusi, eh! serratissimi
stringendomi appassionatamente a Berlusconi, oltre che a Putin
senza sosta, indefessamente
ovviamente, secondo il debosciato stratega, bisognerebbe assistere senza un briciolo di senso critico
e far finta di nulla, altrimenti sei connivente con ogni nefandezza di Putin
Hai visto, cretinetti, che ogni volta che sputacchi a caso vieni smentito? Lo vedi che non te ne faccio passare una? Leggitele, le cose scritte, ci sono praticamente tutte, e trovale le idiozie che ti piacerebbe affibbiarmi, se ne sei capace.
ti va male, costantemente, perchè il tuo limite è che non puoi inventarti nulla che non venga smentito nero su bianco da archivi pubblici, alla portata di chiunque, anche di un poveretto come te

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 12:30

Il pacifismo non ha mai, storicamente e politicamente, avuto alcun senso. Ai tempi di Monaco, in Inghilterra era pieno di pacifisti: si è visto come è andata a finire. Dopo la sconda guerra mondiale, i pacifisti hanno sempre svolto la funzione di “utili idioti” pro comunisti: basti ricordare la faccenda degli euromissili, fra le mille altre, per non parlare del Vietnam. Oggi che l’impero sovietico non c’è più (grazie a Reagan, mica perchè si è suicidato), di fatto ostacolano la lotta al terrorismo in funzione antiamericana. La riprova è quella schifezza di teoria che i vecchi arnesi pacifisti (per lo più ruderi come Giulietto Chiesa, comunista filosovietico mai pentito)sul complotto della CIA per far saltare le torri gemelle. Una banda di vigliacchi bastardi, buoni per le anime belle “multicolorate”. br
La cosa più buffa è vedere un borghese fighetto come Travaglio fare l’elegia del mullah Omar: uno sconcio osceno, da parte di un ballista matricolato, pagato graziosamente, tramite la Rai, da tutti noi per esternare patacche.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 12:42

@ martin
Hai perfettamente ragione sulle divisioni nel 1945 il giornale comunista l’humanitÈ denunciava le sommosse algerine come un complotto nazista, ma infatti l’arlette non partecirebbe mai ad un governo di coalizione con la sinistra. Comunque l’anticolonialismo non ha fatto gli stessi danni sull’arlette come su Alain Gresh di le monde diplomatique che viene letto in italiano tradotto mensilmente sul manifesto con quella cretina di annamaria rivera che tenta di importare in italia il senso di colpo per la colonizzazione. Diciamo che delle tre formazioni di estrema sinistra, l’arlette e daniel gluckstein non hanno fatto dell’odio di Israele e del multiculturalismo le colonne portanti, mentre il postino che mi sta proprio sul cazzo è molto più pericoloso. BovÈ poi non ne parliamo, Israele come avamposto del liberlismo. Certo in effetti la nostra sinistra radicale in Italia a confronto è “senza palle”, ma alla fin fine è lo stesso minestrone, i verdi italiani ad esempio sono più rompiballe sul tav mentre quelli francesi sono d’accordo. Certo che tu martin sai un sacco di cose, sei un tuttologo :-). sono convinto che se ci fosse qualcuno interessato alla politica interna di Tuvalu saresti in grado di discutere :-)

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 12:51

@ Bill
Questa gente non è in grado di ostacolare la lotta al terrorismo. Anzi in certi casi, come nel caso dell’invasione in Iraq che non c’entrava niente con la lotta al terrorismo è ha rafforzato il regime iraniano (era programmata la cosa?) sarebbe stato meglio ci fosse riuscita. Il problema è un altro bill è che questa gente tenta di distillare un odio e un veleno nella società contro l’occidente corrotto e perverso responsabile di tutti i mali del mondo, nel frattempo i talebani sono in azione pure in Italia.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 13:08

Sono d’accordo fino ad un certo punto. Primo, perchè l’Iraq dava fior di quattrini alle famiglie dei kamikaze palestinesi, e quindi col terrorismo c’entrava eccome. Secondo, perchè la stessa manfrina caramellosa e idiota la usano con l’Afghanistan (quante volte in questi giorni abbiamo sentito i sinistri chiedersi, poveri angeli, perchè siamo andati laggiù..già, chissà perchè..). Terzo, perchè se ad esempio una testa di cazzo trinariciuta definisce Magdi Allam “kamikaze dell’occidente”, significa segnalarlo ben benino a chi di dovere. Chiamalo come vuoi, per me mettere così all’indice una persona è un fiancheggiamento bello e buono di quelle merde definite “resistenti”.
Quanto al veleno che spargono, è la solita solfa puzzolente che i comunisti da cinquant’anni ci ammansiscono. Purtroppo, in Italia particolarmente, girano parecchi cervelli poco attrezzti.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 13:12

bill, t’hanno preso ancora per il culo al lavoro?

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 13:14

Tanto per fare un esempio ecco la seguente frase di Travaglio:
“Dite che teniamo le nostre donne troppo coperte. Può darsi. Ma voi esagerate nell’altro senso: possibile che da voi una donna, per andare in tv, debba mettersi in costume da bagno, magari col crocifisso tra le tette? Non
avete un posto più decente per mettere il figlio del vostro Dio?”
Mettere sullo stesso piano l’obbligo del burqa per le afghane e le veline italiane è veramente scandaloso, non capisco tra l’altro perché le femministe non si incazzano con questi fighetti ciarlatani come travaglio, vorrebbe dire che tutte le lotte sinora fatte non sono servite a nulla che l’esperienza femminista è stata nulla tanto velina o velata è la stessa cosa, l’italia è uguale all’afghanista dei talebani, solo che non mi risulta vi siano sinora donne bruciate con l’acido o picchiate perché non volevano fare le veline in televisione e tra l’altro la buttiglione non è che fosse una strafica eppure in tv c’è andata e negli altri paesi occidentali è ancora più vero.

Replica

Return 16 aprile 2007 alle 13:25

A proposito di Berlusconi e le sue dichiarazioni, ieri tornando a casa con la radio accesa mi sono sentito su Radio Radicale l’interveto di Casini al congresso Udc. E quello che ho pensato è stato: ma una volta, nemmeno lui era così. Così volgare, sguaiato, becero, populista. E ho pensato agli altri. A come mi sembrano peggiorati tutti: D’Alema, Fassino, Berlusconi, Rutelli, Pannella. Ma tanto, eh. Incapaci di reggere un mese senza spararne una gigante, che ti spegne ogni speranza. Ora, o sono migliorato io, cioè prima mi facevo fregare e ora no, ma non mi pare perché sento dire da chiunque le stesse cose. Oppure sono tutti al capolinea, hanno perso del tutto il polso del paese, bivaccano, come diceva Flaiano di Roma, sulle rovine di un passato migliore.
Il guaio è che nessuno sembra in grado di fargli le scarpe… a parte Bagnasco.
PS – sapete lo scandalo pensionopoli fra i militari? Quel che andrebbe aggiunto en passant è che il nostro caro angelo si becca una pensione di cinquemila euro al mese maturata in massimo 6 anni come generale a 4 stelle (ossia generale di corpo d’armata, come i capi di stato maggiore dell’Esercito o della Marina per intenderci) a capo dell’Ordinariato Militare. Altro miracolo economico della laicità made in italy.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 13:27

sing, non è che si combatte questa cultura retrograda dei talebani nostrani andando a combattere in afganistan, quello servirebbe a far passare il combustibile bypassando la russia.
i talebani, di qualsiasi confessione, si combattono lottando per leggi libertarie e tanta, ma tanta cultura laica.

Replica

Francesco 16 aprile 2007 alle 13:29

In effetti, quando il prode Silvio parla di Putin e Russia mi da una certa qual impressione di inadeguatezza … e se lo dice un trinariciuto forzitalista come me!
Sto facendo una ricerca sul Vatican-Taleban e mi manca la notizia sul padre ciellino che mena la figlia perchè non sa il catechismo: potete aiutarmi?
Rolli, Leo, vi prego: fare certe cose in pubblico è indecente!

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 13:33

fra, di solito i padri ciellini le chiudono in casa le figlie

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 13:35

@ Silvestro
E ti sembra che quella di marco travaglio sia una cultura laica? Da una parte critica pesantemente la chiesa, dall’altra ci presenta il mullah omar come una persona simpatica mentre ci sono persone che hanno un coltello sulla gola in mano ad i talebani. Guarda che questa gente travaglio e vauro odia l’occidente quindi odia anche la laicità alla fine perché passa il tempo a denigrare tutto quello che l’occidente ha saputo proporre di positivo. Siccome i musulmani la laicità non la vogliono allora diventa una concetto imperialista, razzista ecc. Se fosse per loro sarebbero persino favorevoli alla lapidazione.

Replica

Francesco 16 aprile 2007 alle 13:35

Dovremmo conoscere gli amici della ragazza.
E ciellino non lo aveva scritto neppure repubblica …

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 13:39

Lascia perdere francesco per silvestro i musulmani sono mediamente tolleranti come lo sono i cattolici. Il bello che è sono loro a sentirsi superiori ed a pensare che gli uomini europei sono senza palle perché si fanno comandare dalle donne oppure perché non rispettano la religione e bla bla.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 13:40

sing, il mio non era un commento favorevole all’intervento di travaglio. mi sembra una minchiata quello che ha detto.
volevo solo separare il discorso degli interventi militari dalla tradizione maschilista islamica, perchè non ha senso giustificare una guerra con ciò.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 13:42

sing, dovresti aspettare e leggere meglio i miei commenti per giudicare. mi faresti un favore.
eviteresti di mettermi in bocca cose che non penso

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 13:46

anche perchè tra il padre padrone cattolico e quello mussulmano non esiste, almeno per me, tutta questa differenza.

Replica

martin_peccatore 16 aprile 2007 alle 13:47

sing
no in realtà sono ignorantissimo su un sacco di cose, pero su tuvalu e l’oceania in genere sono ferrato;)
bill
la guerra in iraq ha oggettivamente indebolito la possibilità degli stati uniti di fare qualcosa contro l’iran, ha alienato gli alleati atlantici e mette all’angolo israele che prima o poi sarà costretta ad agire da sola contro l’iran (scatenando un bel casino purtroppo). non è che dicendo questo divento paficista, o nemico degli stati uniti, semplicemente non mi prendo in giro da solo.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 14:07

Allora chiarisco: a posteriori l’Iraq si è dimostrato un casino. Ma non è vero che col terrorismo non c’entrasse per nulla.
Caro Silvestro: i problemi, e non solo sul lavoro, ce li hai tu. Di vista, dalla via che non vedi differenze fra il “padre padrone cattolico..”, il che significa che ti manca quelche grado, e con la parola. Perchè gli stronzi si chiamano stronzi, i pacifisti pacifisti, i Vauro Vauro e così via. Se le cose collimano, non è colpa mia. Tu, invece, chiamale se vuoi emozioni..

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 14:12

bill, sai che non si capisce quello che dici?
sarà per via della bava alla bocca?
dimmela tu la differenza tra un padre padrone cattolico ed uno mussulmano, senza fare i tuoi soliti voli pindarici che passano per i maledetti pacifisti, prodi e le coop rosse, se ti riesce.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 14:14

@ Silvestro
Tu di uomini non te ne intendi ;-) io invece un po’ più di te e ti assicuro che la differenza esiste eccome tra i cattolici e i musulmani, poi non è un differenza genetica e forse neanche troppo culturale, ma temporale solo che non sta scritto da nessuna parte che usciranno dal medioevo potrebbe anche succedere che ci ritorniamo noi con il loro aiuto.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 14:25

Silvestro: hai ragione, a me i Vauro e i Travaglio, più che la bava alla bocca, mi fanno venire l’orchite. E infatti, la differenza c’è. Nel senso che non ho mai saputo di una famiglia cattolica che, tutti insieme appassionatamente, sgozzi la figlia. Tu sì? E, secondo te, i padri-padroni atei non esistono? Secondo me sì.

Replica

troglodita 16 aprile 2007 alle 14:35

Rolli, ma cosa non vuoi farmi passare?, ma va’ là te l’ho già detto, linka tutto ciò che vuoi ma il succo resta lo stesso: vai a corrente alternata secondo gli umori e con lo stesso sistema anche hitler, secondo le occasioni, poteva essere un benefattore. Era anche vegetariano, pensa un po’.
Se poi pensi che elecando una serie di insulti le cose possano cambiare ti sbagli.
servus

Replica

troglodita 16 aprile 2007 alle 14:36

@Sing
“Troglodita sei antipatico come una merda in letto.”
sarai simpatico tu.
servus

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 14:58

sing, tu parli di gay ;), si spera siano un tantinello più tolleranti, almeno le sberle se le beccano anche loro.
gli uomini cattolici fieramente eterosessuali hanno, a volte, una sensibilità verso la loro donna pari a quella che hanno per il mulo da soma fuori nell’aia.
accecati dal possesso hanno sgozzato, picchiato, violentato ed ucciso come potrebbe fare uno stesso stronzo mussulmano della stessa pasta.
e necessariamente, perchè così prevede la nostra costituzione, dovrebbero essere trattati alla stessa stregua nel nostro paese.
ed il modo di combattere questo modo di fare atavico è lo stesso: leggi garantiste verso i deboli, donne o bambini che siano, e repressive verso i violenti.
e tanta tanta cultura.
quello che contesto è accostare la cultura fortemente maschilista di un paese arretrato al motivo di una guerra.
altrimenti, e può essere un’idea, si potrebbe invadere il vaticano con la scusa della lotta alla pedofilia.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 14:59

bill, ho capito finalmente: è l’orchite che ti rovina il carattere!
ti consiglio un bel bidet ghiacciato prima di commentare

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 15:08

@ Silvestro
Io non ho e non ho avuto a che fare solo con uomini gay, comunque se vuoi continuare a credere che mediamente i musulmani sono altrettanto maschilisti dei cristiani o degli atei fallo pure, come puoi continuare a credere che l’integralismo islamico faccia proseliti tra i giovani quanto lo fa quello della chiesa senil-cattolica. Fammi un esempio di cantante famoso convertito dall’islam al cristianesimo io invece ti faccio una marea di esempi di cantanti, uomini sportivi, attori converiti all’islam perché giudicato più virile e più fermo rispetto al cristianesimo.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 15:12

Silvestro
“quello che contesto è accostare la cultura fortemente maschilista di un paese arretrato al motivo di una guerra”
Ma perché te la prendi con me? Prenditela con marco travaglio, è lui ad aver accostato la guerra in Afghanistan e la condizione femminile in occidente, quello che ha detto alla trasmissione è veramente scandaloso, ma è mai possibile che a sinistra non ci sia mai nessuno a cantarle a questi personaggiuncoli da salotto?

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 15:20

certo che mediamente non lo sono. ci mancherebbe altro che dicessi questo!
per fortuna, con buona pace di qualcuno, la nostra cultura si è evoluta permettendo a molti di studiare, di acculturarsi e di raggiungere un’emancipazione che altri non hanno avuto.
sto solo dicendo che ci sono anche da noi delle “sacche di resistenza” difficili da distinguere dalla cultura mussulmana in generale (e sto generalizzando).
e tra loro non sono così diversi, a leggere le cronache.
e, mi ripeto, non è comunque un buon motivo per fare una guerra.
p.s.
cosa c’entrano i cantanti?

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 15:24

sing, ho detto che marco travaglio, in quel caso,ha detto una minchiata.
e non me la sto prendendo con te, ma scherzi!!!!
forse ho capito male il tuo commento delle 12,51.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 15:27

Silvestrino: punto sul vivo? Il bidet ghiacciato l’ho già fatto, grazie a quello che hanno combinato coloro che votano e pensano (si fa per dire) come te. Mentre a te avere il culo un pò arrossato va benissimo: è per la causa, e tanto ti basta.

Replica

Return 16 aprile 2007 alle 15:35

Più virile e fermo? Ah, ev’essere per questo che si è convertito pur Michael Jackson…

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 15:42

bill, ma lo sai cosa è l’orchite?
forse dovevo parlare di shampoo, magari capivi la battuta..
be quite, billone, nun esagerà

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 15:44

@ Return
Michael Jackson non si sa bene se sia convertito o meno, comunque nation of islam è considerato un movimento eretico per i musulmani, anche perché dicono che Maometto era nero, comunque sto sempre aspettando esempi di personalità del mondo dello spettacolo e calciatori convertiti dall’islam al cristianesimo o dall’islam diventati atei.
@ Silvestro
Mi riferivo al fatto che esiste in occidente nel mondo intellettuale una componente filoislamica iniziata molto tempo fa e dilagata negli ambienti della sinistra dopo la rivoluzione iraniana, molti inteletttuali si sono pure convertiti, poi si è passati al mondo del calcio e della musica ed adesso tra i giovani in Europa le conversioni sono comunque molto difffuse, tra i giovani frequentatori delle scuole coraniche in Yemen o in Pakistan il 40% sono convertiti europei. Non mi risulta vi sia lo stesso fenomeno per i musulmani che passano al cristianesimo.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 15:52

Silvestro: hai avuto bisogno di wikipedia pure per sapere cos’è l’orchite? Oh, non so perchè, ma è proprio così: quando sento Vauro, che in questo periodo è televisivamente immanente, o il bell’ometto Travaglio, mi si gonfia lo scroto. Mi succede anche con la Borromeo, ma lì penso che mi succederebbe anche se stesse zitta. Anzi, in quel caso, non mi preoccuperei.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 15:55

Sing: ricordi il caso dell’iracheno, cattolico convertito, che era stato condannato a morte in Iraq? Nei paesi in cui vige la sharia (ed in Iraq si è cercato di fare un compromesso fra sharia e diritto occidentale). l’apostasia è reato.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 15:59

Eppoi, Silvè, non ti preoccupare se esagero. Anche tu esageri; non siamo mica a tavola dalla duchessa.

Replica

Return 16 aprile 2007 alle 16:01

Ci si converte sempre dalla religione più soft a quella più hard, sennò a che pro?
Vedrai che quanto Ratzi avrà finito il suo lavoro ci saranno schiere di musulmani apostati.
(E’ una provocazione ma mica tanto)

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 16:07

@ Return
Mi sembra molti uomini si risconoscano più nella figura di Maometto che era un guerriero, un donnaiolo rispetto allà figura di Gesù Cristo che era invece uno sfigato.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 16:07

sing, la cosa mi pare un pò più complessa di come la poni, anche perchè le conversioni all’islam nell’occidente partirono come protesta verso la cultura colonialista anche prima della rivoluzione iraniana. e mi riferisco soprattutto agli stati uniti.
credo che in italia, ed i europa in generale, il fenomeno sia stato molto minore e diverso. quello con cui concordo è comunque una simpatia della sinistra (ma anche della destra) verso la componente antiamericana, considerata sempre come il davide vs golia.
io personalmente non ho mai conosciuto un convertito all’islam, più al buddismo semmai, negli ambienti della sinistra.
e molti hanno fatto ritorno al cattolicesimo anche.
ma ho conosciuto moltissime persone, di qualsiasi provenienza politica, con pregiudiziali antiamericane. su quello non ci piove.
bill, ti consiglio di cambiare canale allora, altrimenti quel brutto mal di testa non ti passerà mai (questa l’hai capita di battuta? dimmi di si…)

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 16:09

bill, non accostare i miei deliri ai tuoi, io non sbavo mentre scrivo, mai.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 16:12

sing, ricordati di questo

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 16:13

Non dire cazzate, Silvestro. Dai del mafioso, quando sei in buona, a mezza Italia. Tu sbavi eccome, amico bello. E un tot al chilo.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 16:17

bill, ti ho mai dato del mafioso in quanto elettore del cdx?
non dire balle

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 16:24

Mi hai detto di tutto Silvestro: del lobotomizzato, del sodatino etc tec. Ma guarda che, al di là del momento, io mica mi offendo. Non capisco perchè te la prenda tu, anche se non mi riviolgo, oltretutto, a te. Non ti piace il mio pensierino sui pacifisti? Dì la tua. Non pensi che definire in quel modo Magdi Allam sia pericoloso (per Magdi, off course)? Per me lo è, ed è un comportamento da vigliacchi. Ora, uno puÁ definire Vauro “scorretto”. Io, che sono un becero della cdl, lo definisco “stronzo”. In quel caso, mi pare più consono.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 16:27

@ Silvestro
Vorrei ricordarti che stiamo discutendo di marco travaglio e vauro, nessuno qui ha dichiarato che in occidente non esiste il maschilismo o l’omofobia, tu hai sembra bisogno di non relativizzare, mentre io non relativizzo e ti ripeto che mentre il maschilismo e l’omofobia quando vengono da occidentali a sinsitra non sono tollerati, quando si tratta di musulmani allora si chiude un occhio. Io invece non ho mai conosciuto integralisti cattolici della mia età mentre ho conosciuto parecchi integralisti musulmani o comunque con una visione molto conservatrice della religione che considerano come perfetta. Comunque ottimo, se per opporsi ad un’ideologia ci sia lancia in una ancora più retrograda di quella che si vuole combattere stiamo freschi. In Europa sta già succedendo, nelle periferie di Amsterdam e di Parigi o di Londra le conversioni dei non musulmani vanno a gonfie vele, del resto quando vai a scuole e il 70% degli alunni sono musulmani, la cultura è quella alla fine.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 16:40

Comunque silvestro, come maschio al 100% è veramente poco credibile :-) e non è tenendosi i capelli unti che apparirà più virile :-).

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 17:03

Comunque, il problema è enorme. Perchè pone quesiti difficili, a cui è parimenti difficile dare risposte. E’ tollerabile, in un mondo globalizzato come l’attuale, assistere a scene di violenze quotidiane sulle donne, come quelle che si vedevano nell’Afghanistan dei talebani? E ancora: l’immigrazione, che noi manco proviamo non dico a contrastare ma almeno a governare, ci pone di fronte a quartieri interi in cui le varie comunità rispondono alle loro autorità, religiose (musulmani) piuttosto che civili-mafiose (cinesi). In Olanda, fra poco la maggioranza della popolazione sarà musulmana, ed i precedenti non sono incoraggiantissimi..E’ un bel casino.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 17:08

sing, se ti devo dire la verità non sono molto d’accordo.
è pacifico che i movimenti migratori portino culture diverse e a volte più arretrate dal punto di vista dell’emancipazione femminile.
ma è anche vero che il modo di opporsi a questo è semplicemente l’integrazione.
forse mi posso spiegare meglio con un esempio: il velo.
io non ho problemi col velo, penso che un passaggio all’emancipazione debba essere graduale e non imposto. e più l’integrazione è veloce più si possono dare in mano alle donne gli strumenti per difendersi legislativamente.
ho problemi invece con la costrizione e la violenza, su quello la legge e la morale parla chiaro. anche perchè è applicabile a tutti.
credo sia questo quell’occhio chiuso di cui parli, ed è chiuso fino ad un certo punto.
io credo ci sia un fraintendimento alla base e questo fraintendimento è anche stato utilizzato per fare propaganda politica, facendone perdere il senso.
anche perchè di gente di sinistra, e ne conosco tanti me compreso, che ambisce alla conversione all’islam, ancora non ne ho notizia.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 17:11

bill, fatti un esamino di coscienza. è evidente la differenza di tono tra i miei di commenti ed i tuoi.
non è molto edificante cercare di rigirarsi la frittata quando è tutto nero su bianco.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 17:19

@ Silvestro
Certo che non hai problemi con il velo, non sei mica tu a doverlo indossare perché i tuoi capelli sono impuri e fonte di eccitazione malsana per gli uomini. A me non sembra chiaro che la legge e la morale paralino chiaro in Germania alcuni tribunali tedeschi hanno scusato gli uomini musulmani perché il corano permette la violenza sulle donne. Ma poi come pensi di riuscite l’integrazione con gente come vauro e travaglio? Che sta a spiegare dalla mattina alla sera che l’emancipazione femminile in occidente è falsa emancipazione? sono i primi a denigrare la laicità e i diritti che sono stati conquistati.
@ Bill
fra qualche anno le quatro grandi città olandesi saranno a maggioranza musulmana, non tutta l’olanda. Comunque vedremo cosa succederà.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 17:20

Il problema non è tanto di convertiti all’islam, quanto delle moltitudini di immigrati che arrivano. L’unica integrazione possibile è che si adeguino alle nostre leggi. Questo mi pare particolarmente difficile in Italia per due motivi. Il primo è che siamo in un paese in cui lo stato non è capace di applicare la legge ai propri cittadini, dove la gente entra ede esce dal carcere in ventiquattrore (tranne che per delle cazzate, lì siamo severissimi), dove per un processo si devono aspettare dozzine di anni. Il secondo, che una parte della sinistra, e pure del mondo cattolico, scambia la solidarietà con la cedevolezza, la mancanza di controlli, la rinuncia alla legalità. Così si arriva a sapere che degli imam fanno discorsi pro terrorismo, e sono ancora lì, nessuno ha detto beo; oppure che un intero quartiere sventoli la bandiera di un altro stato, come a dire che quel territorio è loro. Come al solito, è tardi.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 17:31

Per me è più importante ciò che si dice che come lo si dice. Tu riesci ad essere offensivo, anche senza digitare le brutte parole, Silvestro. In più, fatti come quelli a cui, nel silenzio generale, si è assistito da Santoro l’altra sera sono inammissibili. Ed il suddetto silenzio significa due cose: che alcuni sono d’accordo con quei deliri; e che altri hanno paura di mandare quei due cialtroni pro mullah Omar a quel paese (ammesso che se li piglino). Perchè caro Silvestro, tu ti sei evidentemente dimenticato dell’orribilis quiuquennium di Berluska, quando ogni giorno si alzavano alti lai su ogni battere di ciglia. Qui si assiste ad uno scempio quotidiano a cui, a parti invertite, sarebbe stato contrapposto uno sciopero generale perenne, manifestazioni pacifinte per gli afghani sgozzati e quant’altro, e oggi invece tutti zittini, buonini, con un bel tono..No no, zittini buonini manco per niente.

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 17:32

Sì Sing, solo che l’Olanda è piccola, e in campagna si decide al massimo cosa dare da mangiare alle vacche.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 17:32

sing, sono dell’idea che la donna debba toglierselo da sola il velo, e che se qualcuno glielo vuole impedire lei possa sapere come muoversi.
una donna clandestina, faccio un esempio facile, non può certo andare dai carabinieri.
anche perchè dentro casa le cose non cambierebbero. e l’emancipazione dovrebbe essere vera, non di facciata.
per quanto riguarda travaglio (è di sinistra??) e vauro, non credo siano contrari ad una laicità dello stato italiano. forse bisognerebbe leggere quella frase nel contesto della discussione.
come ho qualche dubbio, sia chiaro non della tua buona fede, che un tribunale tedesco abbia scusato una violenza su una donna in base al corano, sarebbe una cosa gravissima, su questo sarei completamente d’accordo con te.
poi credo tu abbia avuto modo di capire come la penso sulla laicità dello stato e sull’emancipazione, ti pare che sia d’accordo con l’imporre la sharia quando non darei manco una lira ad una qualunque scuola confessionale?

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 17:35

ecco, bill, ci riesci ad offendere anche tu con educazione? te ne sarei grato.

Replica

Rolli 16 aprile 2007 alle 17:36

Ecco bravo Troglodita, non riesci mai a dimostrare mezza accusa, vieni sistematicamente smentito da ciò che è scritto, fai sistematicamente la solita figura del cretino bilioso e poi, cicca bù, “chemmifrega ammè dei link”. e va beh..

Replica

Francesco 16 aprile 2007 alle 17:38

Silvestro
le donne il velo se lo stanno mettendo, nel mondo islamico tradizionale e tra gli immigrati nel mondo occidentale
credo che questo complichi un pò la questione.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 17:42

@ Silvestro
Evvai, alla fine sei pure riuscito ad assolvere vauro e travaglio. Certo la sinistra non sbaglia mai, l’occidente è malefico perverso e corrotto fonte di tutti i mali della terra. Il mullah omar è un personaggio simpatico e la condizione delle donne in italia è la stessa dell’afghanistan dei talebani. Quanto al tribunale tedesco anche se la sentenza è stata ricusata è comunque molto grave la cosa e il prossimo obiettivo è la sharia quando saranno maggioritari in certe zone della Germania. Poi riguardo a vauro, che fine hanno fatto le accuse in piena crisi delle vignette di maometto a dei presunti mercenari italiani che avrebbero torturato gli iracheni? Perché vauro ci aveva fatto una vignetta razzista con scritto made in Italy. Ma tanto è inutile discutere con te, per te questi sono santi non possono sbagliare, l’odio che hanno dell’occidente esce loro dagli occhi, ma tu non lo vedi. Cosa vogliamo integrare he non siamo nemmeno d’accordo tra di noi?

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 17:42

scusa francè, ma da come la pensi tu dovresti essere contento.
pensa, nessun divorzio, nessun aborto legalizzato e l’omosessualità nascosata, come ai vecchi tempi

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 17:45

sing, ma tu li leggi bene i miei commenti? avrei questo dubbio, sai?

Replica

bill 16 aprile 2007 alle 17:45

Stai parlando di niente, Silvè.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 17:47

lo so bill, effettivamente non sei granchè come argomento.
ti saluto

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 18:02

però, sing, dovevi premettere che non è un pensiero di travaglio quella frase, ma una parodia di una fantomatica lettera del mullah omar.
una provocazione per sottolineare, secondo il pensiero di travaglio, gli errori e le ipocrisie dell’occidente.
si può essere o non essere d’accordo, ma è leggermente scorretto attribuire quella frase in questo modo a travaglio.

Replica

troglodita 16 aprile 2007 alle 18:07

Guarda che sei tu quella che balla il valzer ogni 3X8, su ogni argomento, pertendo dalla chiesa per arrivare a putin; non posso farci niente se non fartelo notare. Dopodichè, se per controbattere hai bisogno di sbracare insulti a destra ed a manca questo è per forza un problema tuo…
servus

Replica

Rolli 16 aprile 2007 alle 18:12

Certo, farmelo notare con le ciance supportate esclusivamente dalla gradazione alcoolica e dalla densità della bile.
Il resto, mancia

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 18:16

@ Silvestro
Ma scorretto cosa? Ma mi pigli per scemo? Eccerto uno si nasconde dietro il muallah omar per dire le cose che pensa al più profondo di se stesso, perché travaglio travaglio l’ho sempre sentito attacare la chiesa e gli usa o l’italia, ma non l’ho mai sentito parlare di Darfur o male di islam. Nel frattempo ci sono ci sono occidentali ostaggi dei talebani mentre tu è traverso denunciate le ipocrisie dell’occidente. A proposito aspetto ancora la risposta sulla vignetta razzista di vauro. No silvestro tu in Iran saresti dalla parte di chi giustifica la lapidazione, sei sempre pronto a giustificare tutto.

Replica

sing 16 aprile 2007 alle 18:31

Comunque il problema è che un dibattitto sul velo e sulle veline sarebbe legittimo, ma qui era pura propaganda visto che poi è passata la pubblicità, stiamo parlando di un giornalista pagato dalla rai per propagandare il suo odio dell’occidente nascondensosi dietro una fantomatica lettera del mulla omar senza contradittorio. Solo la margherita nel centrosinistra si è svegliata.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 19:09

sing, eddai, villetti ha detto che la lettera poteva essere scambiata per vera.
cosa abbastanza difficile sinceramente.
“No silvestro tu in Iran saresti dalla parte di chi giustifica la lapidazione, sei sempre pronto a giustificare tutto.”
e come ti viene in mente questo pensiero? hai psicanalizzato me e travaglio vedendo in quello che diciamo (tra l’altro non condivido moltissimo del suo pensiero) un lato nascosto ed oscuro?
stai prendendo una cantonata colossale sing, e sinceramente me ne dispiace.
anche perchè tutte le mie opinioni e le discussioni che abbiamo avuto qui da rolli sembravano chiare.

Replica

silvestro 16 aprile 2007 alle 19:58

villari

Replica

Francesco 16 aprile 2007 alle 21:25

Silvestro,
l’Islam ammette il divorzio e (credo) l’aborto, per l’omosessualità maschile pare avere il problema di stimare solo quella attiva, il che è difficile da praticare senza quella passiva.
E in ogni caso hai svicolato su una questione molto seria: cosa fare se qualcuno sceglie quello che i benpensanti hanno già liquidato come “tradizionalismo bigotto destinato a spengersi che tanto in chiesa ci vanno solo i vecchi”?

Replica

martin_peccatore 16 aprile 2007 alle 21:46

nell’islam l’aborto non è ammesso come pratica di controllo della natalità, è accettato in casi di grave rischio per la madre.

Replica

sing 17 aprile 2007 alle 07:28
sing 17 aprile 2007 alle 08:09

Francesco, non capisco cosa vuoi dire, se i giovani in chiesa non ci vanno e non stanno ad ascoltare gli insegnamenti del papa, non puoi mica obbligarli con la forza. Non è certo opponendoti ai DICO che risolverai questo problema.

Replica

Francesco 17 aprile 2007 alle 11:31

Io ho detto che la menata sui giovani che non vanno in chiesa è vecchia e falsa, il problema dei laicisti oggi sono i giovani che scelgono di andare in moschea e mettere il velo (alle sorelle).
E opponendosi ai DICO la Chiesa Cattolica segnala che andare in chiesa è parte di una proposta forte di vita. Che di proposte annacquate ce ne sono anche troppe.
In effetti, mi aspetto che la Chiesa “chiara e decisa” di GP2 e B16 riempia le chiese molto più di quella dubbiosa e casasentenza di Martini, magari è solo una mia perversione.
L’occidente moderno sta morendo di proposte deboli che non urtino nessuno. E sente il fascino della prepotenza violenta dell’Islam moderno, che non solo non è una proposta debole ma addirittura è una bella imposizione con le buone o le cattive. Cosa che non si può dire della Chiesa Cattolica, se non perdendo la faccia.
Ciao

Replica

sing 18 aprile 2007 alle 20:19

Francesco
“Io ho detto che la menata sui giovani che non vanno in chiesa è vecchia e falsa”
Hai ragione le chiese sono piene di giovani vocazioni, allla giornata della gioventù i giovani non ci vanno per scopare, o per farsi una vacanzina nooooooo
“E opponendosi ai DICO la Chiesa Cattolica segnala che andare in chiesa è parte di una proposta forte di vita. Che di proposte annacquate ce ne sono anche troppe.”
Opponendosi ai DICO la chiesa dimostra che la sua morale è talmente debole che ha bisogno di imporla per legge, discriminando chi non la segue, gli italiani divorziano e fanno pochi figli, ma alla chiesa non frega una mazza i preti e i vescovi sono vecchi e parlano ad un mondo di vecchi perché quello interessa loro è mantenere il potere, non il futuro della chiesa, nÈ tantomeno quello dell’italia.
PS L’islam condanna sia il gay passivo che il gay attivo, ma culturalmente la bisessualità attiva è accettata e non è considerata devirilizzante.
Saluti

Replica

Francesco 19 aprile 2007 alle 09:41

Ahò Sing
come ti spieghi che queste sinfonia sulla Chiesa dei vecchi suoni da svariati decenni?
Non dovrebbero essere crepati alla fine questi vecchietti? Lasciando campo libero ai giovani laici, naturalmente.
Sui DICO stai chiedendo alla Chiesa di avallare qualcosa che giudica sbagliato, il che mi sembra illogico.

Replica

sing 19 aprile 2007 alle 09:56

@ Francesco
I preti come i politici sono sempre più vecchi, ma oggi si vive fino ad 80 anni. Non è una sinfonia è una realtà che tu non hai il coraggio di vedere, poi non ti dico che sarà sempre così. Comunque più in generale questo è un paese di vecchi, i nostri giovani ricercatori vanno all’estero e il governo cosa fa?
“Sui DICO stai chiedendo alla Chiesa di avallare qualcosa che giudica sbagliato, il che mi sembra illogico.”
Scusa hai le traveggole? Quando mai ho chiesto alla chiesa una cosa del genere? A me non frega una s*ga di quello che pensa la chiesa e che cosa avvali o meno ma la chiesa tenta di imporre la sua morale per legge discriminando chi non la segue, come si è opposta del resto al divorzio.
Che all’interno della chiesa poi si vietino i matrimoni gay, a me non crea nessun problema (tra l’altro già si fanno cose ben più hard ;-)), ma non possono imporlo alla società.

Replica

Francesco 19 aprile 2007 alle 13:43

Infatti la Chiesa propone il suo giudizio sui DICO, e relative motivazioni non religiose, esattamente come lo farebbe se qualcuno volesse legalizzare la schiavitù.
Forse il problema risale al fatto che la Chiesa non riconosce il principio di fare quello che pare se non si fa male, direttamente e subito, ad altri.
Epperò a questo punto sta al resto della società rispondere picche o meno alla tesi della Chiesa. Sul divorzio e sull’aborto venne fatto, quindi mi par difficile dire che sia impossibile.
La scusa che si viva fino a 80 anni è deboluccia, per una tesi che ha un paio di secoli ….
Ciao

Replica

sing 19 aprile 2007 alle 14:07

Francesco
“Infatti la Chiesa propone il suo giudizio sui DICO, e relative motivazioni non religiose, esattamente come lo farebbe se qualcuno volesse legalizzare la schiavitù.”
Ma non ti vergogni a scrivere queste cose?????
La chiesa ha la sua parte incontestabile di responsabilità nella giustificazione della schiavitù, e tu hai il coraggio di mettere sullo stesso piano il riconoscimento di una coppia di fatto tra adulti consenzienti al crimine che è stata la tratta degli schiavi???
“La scusa che si viva fino a 80 anni è deboluccia, per una tesi che ha un paio di secoli ….”
La mia non è una scusa è una constatazione, la tesi che ha un paio di secoli ha cominciato a declinare quando la chiesa ha perso il potere temporale di imporre il cristianesmi con la forza.

Replica

sing 19 aprile 2007 alle 14:19

“Epperò a questo punto sta al resto della società rispondere picche o meno alla tesi della Chiesa. Sul divorzio e sull’aborto venne fatto, quindi mi par difficile dire che sia impossibile.”
Su questo hai perfettamente ragione, ma infatti io non ti ho contestato quello, ti ho contestato il fatto che la “opponendosi ai DICO la Chiesa Cattolica segnala che andare in chiesa è parte di una proposta forte di vita”, non vedo ancora la relazione, scusa, se una proposta è forte non ha bisogno di opporsi ad altre per essere più attraente.

Replica

bill 19 aprile 2007 alle 16:33

Scusa Sing, ma continuo a non capirti. Ovvero: non te ne frega che la chiesa sia contraria ai dico, ma secondo te non lo può dire, altrimenti è ingerenza. Guarda che non sta in piedi come ragionamento: la chiesa dice quello che le pare, e i cittadini decidono quello che pare a loro. Funziona così: altrimenti spiegami perchè la chiesa non può esternare i suoi motivi, che uno può condividere o meno, mentre tutte le sere devo sentire le motivazioni del primo testa di cazzo miracolato che fa una comparsata in tv. Il problema non è imporre qualcosa: c’è un parlamento, ed in seconda istanza il referendum: la chiesa non impone un tubo. Ma neanche una minoranza, se permetti, ha diritto di imporre alcunchè, perchè ritiene di avere tutte le ragioni. br
Lascia stare la schiavitù, le crociate e le guerre puniche: non c’entrano un tubo.

Replica

sing 19 aprile 2007 alle 16:51

Bill
“Scusa Sing, ma continuo a non capirti. Ovvero: non te ne frega che la chiesa sia contraria ai dico, ma secondo te non lo può dire, altrimenti è ingerenza. ”
Ma quando mai ho parlato di ingerenza? Se non capisci è perché non leggi bene, scusa, ma dire che la Chiesa vuole imporre agli altri la propria morale chiedendo allo stato discriminare chi non la segue o di mantenere queste discriminazioni (applicando le discriminazioni non significa accusarla di ingerenza. Io sono intervenuto. E soprattutto quello che contestavo è l’affermazione di Francesco per il quale opporsi ai DICO “segnala che andare in chiesa è parte di una proposta forte di vita”. Questa è una frase completamente senza senso innazitutto perché se hai bisogno di aver la legge dalla tua parte discriminando chi fa altre scelte vuol dire che è una proposta particolarmente debole. Diverso sarebbe il discorso se si chiedesse alla chiesa di per esempio di benedire la convivenza.
“Ma neanche una minoranza, se permetti, ha diritto di imporre alcunchè, perchè ritiene di avere tutte le ragioni.”
Qualcuno sta chiedendo di togliere i diritti alle persone sposate a darli solo ai conviventi?
Senti bill, io mi sono stufato di discutere in questa maniera, imparate un po’ a leggere gli altri invece di rispondere con slogan preconfezionati.
PS Lo schiavismo l’ha tirato fuori francesco, decisamente proprio leggere cosa scrivono gli altri prima di rispondere non è il tuo forte :-(

Replica

Francesco 19 aprile 2007 alle 22:10

La tesi deboluccia è che in chiesa ci vadano solo i vecchi … e il potere temporale della Chiesa è in declino almeno dal 1500, volendo esagerare dal 1789, vista la debolezza della Restaurazione.
I DICO sono sbagliati e fanno male. Anche a quelli che li vogliono a gran voce.
Questo non toglie che essendo io cattivo e poco caritatevole, sono favorevole a farli diventare legge … ma lasciar affondare i deboli e gli erranti è da protestanti, non da cattolici.
Sono divertito dalla tua sensibilità al tema schiavitù-Chiesa cattolica: da dove proviene?

Replica

sing 20 aprile 2007 alle 09:06

Senti Francesco penso che possiamo chiudere la discussione qui, divertiti pure compiacendoti delle nefandezze della tua tanto amata chiesa, che ti segnalo in Brasile e in Cile è passata un poche decine d’anni dal 90% al 70%. Il Guatemala poi non è più neanche un paese cattolico.

Replica

Calvin 20 aprile 2007 alle 09:55

VabbÈ ma lì si sono rincoglioniti con la teologia della liberazione… Che a mio modo avviso con lo spiritualismo ha davvero poco a che vedere. Non ti pare?

Replica

Francesco 22 aprile 2007 alle 18:17

Sing,
perchè stravolgi quello che scrivo?
Io scrivo che TU mi diverti e tu traduci che mi compiaccio dell’apologia della schiavitù.
Poi mi poni questioni troppo complesse, io non sarei certo diventato laico perchè la Chiesa spagnola ha appoggiato la transizione democratica dopo Franco, un sacco di spagnoli lo hanno fatto.

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: