La missione di Vendola negli Usa

Nichi Vendola vola a Washington per inaugurare lo ‘sportello Puglia‘ e rimedia una serie di gaffes che preferiremmo non aver letto (e i pugliesi non aver pagato).
Riassunto:parte una nutrita delegazione, 50 persone, al seguito del Governatore della Puglia, e sbarca negli States.
Capo spedizione è un tizio che parla in modo insufficiente l’inglese e che non ha mai messo piede a Washington; quando il piede ce lo mette gli rubano l’auto e i bagagli e, senza contanti e carta di credito, viene respinto dall’albergo. Il giorno dopo gli prestano i soldi e lui abbandona il campo e torna a casa.
Il suo posto fa gola a molti che, ad uno ad uno, telefonano per lasciare le loro credenziali e un sostanzioso sputtanamento degli altri candidati.
Il convegno viene organizzato inizialmente all’Hilton Washington & Towers, dopodicchè decidono di spostarlo al Watergate Hotel senza premurarsi di comunicarlo ai partecipanti. Che infatti vanno all’Hilton e non trovano nulla.
Uno dei pochissimi partecipanti riferisce che la delegazione pugliese ha parlato di tutto tranne che di un qualsiasi argomento attinente allo scopo della loro visita, e cioè “vendere negli Stati Uniti”, e che l’unico intervento serio è stato quello di David Biltchik:”Scusatemi: è tanto bello vedervi e vi ringrazio perché mi avete invitato a parlare – ha detto il chairman del Consultants International Group – ma siete dei pessimi venditori di voi stessi. Non avete invitato la gente giusta. Quegli americani, per esempio, che da anni commerciano con gli imprenditori pugliesi con successo”. Infine ha sintetizzato sorridente: “i francesi sono molto meglio di voi”.
Roba che uno potrebbe mandare in esilio permanente Nichi Vendola solo per questo.
Per l’incontro con il vicepresidente della Banca mondiale, Vendola chiede un interprete. Peccato che il vicepresidente sia Cesare Calari, italiano che parla perfettamente la nostra lingua.
Infine, il nostro Governatore e la sua delegazione ottengono un incontro con il presidente della Georgetown University e si presentano placidamente in ritardo di venti minuti.
Il commento americano è stato feroce:”Voi italiani siete fantastici. Arrivate qui con delegazioni regionali che al confronto quelle delle nazioni africane in visita alla Banca Mondiale sono roba da ridere. Ci offrite dei pranzi spettacolosi, danze suggestive. E poi sparite e nessuno capisce bene cosa siete venuti a fare”.
Missione compiuta, insomma.

di Losciacallo il 19 ottobre 2005 in Vendolandia · 23 commenti

{ 23 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

Losciacallo 20 ottobre 2005 alle 00:15

Ehh! ti meravigli di questa robetta.
Quello che segue è l’elenco di una parte degli importanti lavori della Giunta regionale:
La Giunta regionale ha approvato gli interventi a sostegno delle, iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo così come indicato dall’art.8 della legge 12/2005. Per un ammontare di 100.000,00 euro, l’esecutivo ha approvato l’adesione, la partecipazione finanziaria ed il sostegno alle seguenti iniziative:
ï Il cammino di liberazione delle fedi del Mediterraneo: Ä 14.000,00
Il Congresso, cui interverranno studiosi e relatori delle tre fedi monoteiste, si svolgerà a Bari dal 7 al 9 dicembre alla presenza di circa 200 convenuti. E’ un evento internazionale, promosso dall’Associazione Pax Christi e realizzato con il concorso di varie Istituzioni.
ï Settimana del Marocco: adesione e partecipazione finanziaria :Ä 40.000,00
Promossa dall’Assessorato al Mediterraneo, prevista nella seconda settimana di novembre tra Bari e Lecce, sarà curata, per tutto ciò che riguarda gli aspetti organizzativi dall’Associazione Abusuan di Bari.
ï 50∞ sessione internazionale del Parlamento europeo dei giovani. Adesione e partecipazione finanziaria con contributo di Ä 50.000,00
Dopo Milano nel 1995, Roma nel 1999 e Torino 2001, è stata Bari la città italiana scelta quale sede per lo svolgimento dei lavori che avranno luogo tra il 10 ed il 20 novembre 2005.
ï Missione salentina di pace e di amicizia in Palestina ed Israele. Adesione e sostegno finanziario pari a Ä 50.000,00. Promosso dal Comitato Permanente provinciale di Lecce, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce, l’iniziativa prevede un soggiorno, dal 22 al 28 settembre 2005, in Israele e nei territori della Palestina, di una delegazione composta da esponenti delle istituzioni e della società civile salentina.
ï Ospitalità in Puglia di delegazione di sindaci della Turchia. Organizzazione dell’evento e partecipazione finanziaria. Costo di euro 10.000,00.
Nel quadro di una strategia volta a promuovere ed incrementare le relazioni istituzionali, culturali ed economiche con le realtà locali turche. L’iniziativa, programmata dal 2 al 5 novembre 2005 prevede l’arrivo e l’ospitalità a Bari di una delegazione di dieci Sindaci e la realizzazione di una serie di manifestazioni.
ï Settimana dei bambini del Mediterraneo. Adesione, partecipazione e sostegno finanziario con contributo di euro 10.000,00 al Comune di Ostuni. La settimana dei Bambini del Mediterraneo si svolge quest’anno dal 17 al 23 ottobre.
ï Giornata della concordia. Partecipazione finanziaria con contributo di Ä 10.000,00. L’associazione dei popoli- Memorial Madre Teresa di Calcutta di Lecce in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, la Rai, il Coni, l’ANCI, il Ministero per la Cultura e lo Sport della Repubblica di Albania, il Vaticano e numerose ambasciate ha organizzato una manifestazione internazionale, giunta quest’anno alla III edizione. Denominata Giornata della Concordia, è dedicata al dialogo tra culture e popoli diversi ed ha come simbolo il messaggio di Madre Teresa. La manifestazione comprende una serie di iniziative che culmineranno il 23 ottobre con una gara podistica a Tirana.
ï Cooperazione sanitaria con l’ospedale di Kibau ( Congo). Contributi finanziario di Ä 1000,00 all’AIFO per spese di spedizione farmaci.
ï ì Concorso internazionale S. Nicola di Bariî. Adesione e contributo finanziario pari a Ä 5000,00. Concorso di pianoforte che si svolgerà a dicembre 2005. All’evento parteciperanno giovani provenienti dai diversi Paesi del Mediterraneo, cui il concorso intende offrire una occasione di promozione e di valorizzazione.
ï Giornata della Cooperazione: Seminare la Pace:terra, territori e culture della cooperazione. Adesione. Inserito nel quadro delle manifestazioni promosse dal MAE, si svolgerà presso la Fiera del Levante il 2 dicembre 2005.
ï VI Congresso del Forum internazionale delle donne del Mediterraneo. Adesione.

Replica

olden 20 ottobre 2005 alle 00:25

Eh, tra tanto sfarzo, per l’ospedale di Kibau erano rimasti solo mille euri pulciosi. Che voi fà, stanno nelle spese.

Replica

luigi_idiota2005 20 ottobre 2005 alle 00:27
Rolli 20 ottobre 2005 alle 00:34

Dici che la Lombardia ha gli stessi problemi da risolvere della Puglia, Luigi?
Olden, quei mille euro (EURO, Olden, non EURI, ti imploro in ginocchio!!!) hanno lasciata perplessa anche me. Magari potevano ridursi l espese del viaggetto in Israele, chessò

Replica

olden 20 ottobre 2005 alle 00:48

( “euri” era sarcastico, come a sottolineare l’alto livello culturale…)

Replica

xman 20 ottobre 2005 alle 08:12

Cara Rolli, invia immediatamente il tuo post a Severgnini affinchè lo copi nel suo Italians, una figura di cacca transoceanica come quella del povero Vendola (che a me però sta ancora simpatico, lo ammetto), merita la massima pubblicità possibile.
Excuse me, we siam italian, puglies, where is the convegn? We vend product nostr, puglies, insomm.

Replica

Rolli 20 ottobre 2005 alle 10:14

Mentre lo scrivevo pensavo che probabilmente potevo farlo io il capo spedizione, con il mio di inglese :)) Glio facevo persino lo sconto e avevo la carta di credito :)

Replica

Ginchelli 20 ottobre 2005 alle 10:29

La delegazione rientrata in Puglia racconta:
“Siamo stato in America. Ma li sono matti: i grandi viali li chiamano “striit”, le donne le chiamano “uoma” e quando volevo comprare un giornale mi hanno insultato: “fai sens”.

Replica

Minerva 20 ottobre 2005 alle 10:32

:))

Replica

Francesco 20 ottobre 2005 alle 11:26

Allora Lino Banfi non ha mai recitato nei suoi film …

Replica

bill 20 ottobre 2005 alle 11:34

E Berluscone ce toglie li denere, checchezz!

Replica

ezio 20 ottobre 2005 alle 20:27

caro rolli , ma quale talpa della delegazione ti ha raccontato tutte queste cose per filo e per segno….incluso commenti e dichiarazioni ??
sicuramente c’è qualcosa di vero ma non è che hai un pò esagerato ?? vendola dal tuo racconto mi sembra ” totò e peppino a Milano ”
ciao
ezio

Replica

Rolli 20 ottobre 2005 alle 20:37

C’è il link con le fonti

Replica

spyro 20 ottobre 2005 alle 20:46

vendola semmai la “malafemmina” di totò e peppino..

Replica

paolo 20 ottobre 2005 alle 21:15

C’è il link della fonte, ma è come citare il manifesto che dice che Vendola è il salvatore della patria…
siamo seri…

Replica

Minerva 20 ottobre 2005 alle 22:10

La vera fonte, come scrive il Giornale, è “Oscar Bartoli, un manager che lavorò a lungo all’Iri ai tempi di Romano Prodi (ne fu vicedirettore) e vive a Washington da anni dove ha fondato l’International Liaison Group, società di consulenza per aziende e associazioni italiane e americane. » la sua ´Letter from Washingtonª mensile a raccontare la tragicomica spedizione”.

Replica

Rolli 20 ottobre 2005 alle 22:18

Ma leggerli, i link, prima di farsi prendere dalla discinesia da tastiera no?
Il fatto lo riportano il Giornale e Dagospia la cui fonte è la Letter from Washington di Oscar Bartoli, ex vicedirettore IRI che vive a Washington dove ha fondato “l’International Liaison Group, società di consulenza per aziende e associazioni italiane e americane”. Però se vuoi le notizie le mettiamo solo se ce le danno gli interessati:
Berlusconi ha portato i capitali all’estero. fonte: Berlusconi
Parisi e Prodi intendono fare le scarpe a Fassino. fonte: Parisi
Mancano da qualche giorno due signori di mezza età a Como. fonte: Gatti

Replica

Rolli 20 ottobre 2005 alle 22:20

ops! hai postato mentre scrivevo:)

Replica

Minerva 20 ottobre 2005 alle 22:30

Scusa, pensavo non ci fossi :)

Replica

Rolli 20 ottobre 2005 alle 23:01

Scusa? nono, io apprezzo invece, anche perchè ogni tanto c’è il rischio, di fronte a certe considerazioni, di pensare che i link dal mio pc siano diversi. Quindi anche il tuo legge la stessa cosa.
Forse quello di Paolo dà su un altro articolo

Replica

Yuri 21 ottobre 2005 alle 12:41

http://www.regione.puglia.it/quireg…ew.php?sid=2986
Gli americani hanno apprezzato: intervento del Vice Presidente Frisullo sulla Missione a Washington:
- Gio, 20 Ottobre 2005 @ 15:44:45
Sulla vicenda della missione a Washington, interviene, con una nota, il vice Presidente della Regione, Sandro Frisullo: ìUna destra priva di argomenti e in evidente crisi di nervi si aggrappa disperatamente a ricostruzioni fantasiose e del tutto inventate di una missione (quella di Washington) che ha invece ricevuto apprezzamenti e riconoscimenti da parte dei nostri interlocutori americani. Si sono segnalati fatti e circostanze del tutto inesistenti col solo obiettivo di denigrare gli organizzatori della missione e di oscurare il successo politico istituzionale.
Si preferisce pescare nel torbido dando credito alla versione di un personaggio che, ritenuto non idoneo a relazionare al Convegno di Washington, ha pensato bene di reagire imbastendo una montatura e spargendo veleni. Si tratta di spazzatura che respingiamo al mittente ed a quanti pensano, illusoriamente, di colpire con atti ritorsivi, con le armi della calunnia e della diffamazione. Per una valutazione obiettiva della missione basti dare uno sguardo ai servizi degli Organi di informazione presenti al Convegno:dall’Ansa alla Rai, solo per citarne alcuni.
Basti vedere la lettera del vice Presidente della Word Bank, dott. Calari al Presidente Vendola, piena di disponibilità a collaborare per realizzare progetti strategici nell’area dei Balcani e con i Paesi del Mediterraneo (Diritti umani, piattaforma tecnologica e scuola di giornalismo; Università e formazione delle classi dirigenti).
Basti segnalare la disponibilità della sig.ra Bogash dello Smithsonian Museum a organizzare una serie di eventi e di mostre per veicolare l’immagine della Puglia (ancora assai sconosciuta negli USA) dei suoi prodotti, la sua cultura, il suo ambiente.
Infine una precisazione: l’attuale Giunta sta cercando di gestire al meglio i fondi deliberati sulla misura 6.2 dei POR, fondi dedicati alla realizzazione del progetto Mondo (internazionalizzazione) e affidati, con le procedure del bando, a un gruppo di imprese. Il tutto prima dell’insediamento del nuovo governo regionale.
La nostra politica dell’internazionalizzazione è chiara: favorire tutte le forma di partenariato e di collaborazione commerciale tra sistemi di impresa con una strategia di marketing territoriale che faciliti la penetrazione dei nostri prodotti sui mercati esteri e che allarghi la capacità di attrarre capitali e investitori.
Capisco le difficoltà della destra pugliese. Ma solo una irriducibile vocazione alla malafede può accecare i nostri avversari. Ma proprio qui, probabilmente, sta la radice del loro fallimento politico e della loro sconfitta elettoraleî .
Fonte: Ufficio Stampa Presidente Regione Puglia

Replica

xman 25 ottobre 2005 alle 07:44

Well done, Rolli. Su Italians di stamattina 25.10 è pubblicato il tuo post.

Replica

Rolli 25 ottobre 2005 alle 08:44

Non l’ho visto, xman, però c’è un’altra lettera che ne parla.

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: