Prodi: tutti buoni per legge

Dopo il “tutti sani” del governo, ecco che Prodi, leader dell’opposizione, si fa avanti con il “tutti buoni”.
E quindi via, di corsa, raggianti, verso il servizio civile obbligatorio.

di Rolli il 13 maggio 2005 in Politica · 23 commenti

{ 23 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

blind 14 maggio 2005 alle 01:59

Prodi, da bolognese qual e’, sa che i programmi vecchi sono come i maiali: non si butta via niente!
Campagna elettorale ’96
“I giovani al servizio della comunità
Ognuno deve operare in favore della comunità civile. La Costituzione, all’art.
52, lancia questo messaggio: i cittadini sono chiamati ad adempiere ad
alcuni doveri e fra questi quelli di solidarietà e di difesa della Patria;
le istituzioni devono garantire la sicurezza del Paese e governare il suo
sviluppo, operando per il superamento delle condizioni di diseguaglianza
fra i cittadini. La proposta di un periodo di servizio civile per tutti
risponde a questa logica e vuole essere un contributo efficace a rimotivare
la partecipazione individuale, a offrire alle istituzioni una risorsa per
fare in modo nuovo politiche sociali, ambientali, educative, di protezione
civile, di valorizzazione dei beni culturali, di promozione della pace
e di volontariato nei Paesi poveri. Essa si rivolge in particolare ai giovani
di entrambi i sessi.
La vastità numerica dei potenziali partecipanti, la notevole complessità
organizzativa, il costo impongono che questo obiettivo venga perseguito
con gradualità e flessibilità, commisurandolo alla valutazione dei risultati,
del consenso e dell’impatto economico globale.
Si propone quindi, in parallelo con la prevista riforma delle forze armate
che porta ad un sistema di reclutamento misto (volontari e di leva), la
costituzione di un servizio civile:
- che preveda l’accesso ai giovani di leva che optano per il servizio civile,
agli obiettori di coscienza, alle ragazze che volontariamente chiedano
di partecipare;
- che sia radicato fortemente nel territorio, attraverso l’attribuzione
di dirette responsabilità alle regioni, province e comuni, ma che sia anche
collegato, in prospettiva, ad un futuro servizio civile europeo, come previsto
in una recente risoluzione del Parlamento europeo.”.
Blind

Replica

astrolabio 14 maggio 2005 alle 02:09

speriamo di no, io volevo solo emigrare dopo le prossime elezioni, ma qui mi tocca proprio cambiare nazionalità :-)

Replica

Luca 14 maggio 2005 alle 02:10

silvietto bello di mamma sua
silenzio totale qui, eh? non che mi aspettassi qualcosa di diverso, in questa fogna

Replica

Lucetta 14 maggio 2005 alle 02:18

Sarebbe interessante sapere chi o quali organizzazioni di bontà ci guadagnerebbero.

Replica

blind 14 maggio 2005 alle 02:22

..L. 800.000 al mese per ogni ragazzo obbligatoriamente buono.
L’idea piaceva moltissimo ai comunisti di Cossutta e di Bertinotti in particolare.
Il controllo sociale e il potere clientelare si rafforzano in modo matematico, a dismisura e se a farne le spese e’ l’individualismo…meglio ancora.
Il Foa del Manifesto al colmo dell’entusiasmo dichiaro’ che piuttosto che lasciarli in giro a grattarsi le ginocchia, un bell’annetto (agrattare le ginocchia degli altri?) di servizio civile sarebbe stato salutare per i ragazzi.
Tanto cmq paga sempre pantalone.
Blind

Replica

Manuele 14 maggio 2005 alle 04:54

Non capisco l’obiezione, mica bisogna essere particolarmente buoni per fare il servizio civile :)
Comunque io sono allergico alla parola obbligatorio, quindi non concordo.

Replica

anonimo romano 14 maggio 2005 alle 08:31

Caro Luca, spero che tu sia morto per le esalazioni.

Replica

spyro 14 maggio 2005 alle 09:42

..servizio civile obbligatorio? spero non lo facciano fare a me che ho già fatto il servizio militare obbligatorio a 150 mila lire al mese..
e poi come li chiamerà prodi “mercenari del servizio civile”?

Replica

marco 14 maggio 2005 alle 13:37

E qual è il problema? il servizio civile non è “volontariato obbligatorio”, è un periodo di servizio nei confronti della nazione e della società a ssancire il passaggio all’età adulta.
Non capisco che cosa c’entri la bontà… se arriva un disastro naturale e, come è capitato, i mezzi della protezione civile non riescono ad arrivare perchè sono mal organizzati, preferisco avere delle persone con una qualificazione seppur di base come riserva- frega a qualcuno se il pompiere, vigile, guardia forestale è buono o lo fà per soldi?
Eppoi, ognuno di noi fruisce di diritti, mi pare giusto che tutti comprendano per un anno della propria vita quanto lavoro costino questi diritti e protezioni.

Replica

Giuseppe 14 maggio 2005 alle 16:09

E il sabato unionista ?
Quando verra proposto?

Replica

luigi_idiota2005 14 maggio 2005 alle 17:36

suvvia luca, sii educato, che qui si parla di cose importanti, gua’ che le elezioni sono vicine, bisogna prepararsi per tempo, c’e’ un po’ di propaganda anti sindaci appena eletti (cofferati), un po’ di propaganda anti sindaci eletti da un po’ (veltroni), un po’ di propaganda anti prodi , Fini che si merita addirittura due post, Cacciari che diventa bravo perche’ apprezza Fini…e temo che sara’ cosi’ fino all’anno prossimo eheh

Replica

Lucetta 14 maggio 2005 alle 18:18

Ma non sono i sinistri che hanno sempre detto che il servizio militare era un anno inutile, perso? eh, fin che serviva per la difesa della patria, parola che i commy hanno sempre circoscritto alla soglia della loro sezione di parito e all’URSS, era da abolire, adesso che è diventato volontario lo vorrebbero sostituire col civile obbligatorio, una bella trovatona da 800.000 cucuzze a testa, ma tant’è mi dimenticavo che i soldi li prenderanno dalle tasse che Bertinotti vuol portare al 55%.

Replica

Manuele 14 maggio 2005 alle 19:12

lasciamo stare il “serviva per la difesa della patria”. Hanno fatto bene a sgravare tutti dall’obbligo assolutamente ingiustificato di regalare un anno di vita allo stato.
Cmq, parliamo un po’ di politica reale e non di cavolate.
Capisco che la proposta sia una risposta (sbagliata) ai problemi venuti fuori dopo che il servizio civile ha subito un brusco ridimensionamento per la fine dell’obbligo di leva.
Ci sono centinaia di comuni che affidavano ai servizi sociali i ragazzi e che ora faticano a riorganizzarsi. Era una cosa prevista, pero’ e il tempo per ripensare certi servizi c’è stato.
In ogni caso la risposta è sbagliata. Anche solo pensare di ripristinare un qualsiasi obbligo del genere è assolutamente fuori luogo.

Replica

Lucetta 14 maggio 2005 alle 20:32

Non ho mica detto che un anno di servizio militare obbligatorio fosse giusto.

Replica

Rolli 14 maggio 2005 alle 21:08

Luigi dal nick appropriato, mi regali un prestigio e un ruolo che temo di non avere. A che pro la propaganda? Dici che sono un tale punto di riferimento per cui mi devo premunire elettoralmente per aiutare il capo?
Perchè devi sempre farei in modo che il tuo nick sia perfettamente a suo agio su di te? Misteri.
Se Cofferati prima lancia gli anatemi contro Biagi e poi scopre i piaceri del padronato non è colpa mia, sai? Su Veltroni invece il discorso è più particolare. Avendo avuto il nullafacente e disfacente Rutelli, da un lato non posso che apprezzarlo, dall’altro se permetti, visto che a Roma ahimè ci vivo, non posso nemmeno far finta di non vedere la totale inerzia che alberga in certi campi.
Cacciari: se tu fossi meno specchio del tuo nick sapresti che la sottoscritta pur nella critica ha sempre avuto un certo occhio di riguardo per Cacciari
Su fini che dirti? Quando è da biasimare lo faccio, quando no non vedo perchè dovrei.
E come la metti con la mia smaccata simpatia verso la Armenni e Barenghi?
Dici che faccio come i radicali e poi guardo a chi mi paga di più?
Fatti una pennica va’, che è meglio

Replica

xman 15 maggio 2005 alle 01:43

Il servizio civile obbligatorio finirebbe col non essere affatto pagato stante la cronica mancanza di quattrini, ergo: manovalanza gratis per enti e aziende pubbliche. Non c’è alcun buonismo, solo calcolo.

Replica

Robert Nozick 15 maggio 2005 alle 14:13

Se non sbaglio gli unici a votare contro l’abolizione del servizio militare obbligatorio furono comunisti e lega vero?
Qualcuno qui vuole riproporre il passato cambiando le carte in tavola. E tutto il discorso riguardante l’inserimento dei giovani nel lavoro?

Replica

blind 15 maggio 2005 alle 19:57

Manuele, il servizio militare obbligatorio foraggiava di mano d’opera da sfruttare soprattutto, per es., le miriadi di arci, le sedi dei sindacati dei partiti con tutti gli enti e le associazioni collegati.
Ragazzi che facevano i fattorini e i passacarte presso magistratura democratica come presso l’etli (ente turismo dei lavoratori- agenzia di viaggi della cgil) o presso l’associazionismo cattolico e non sempre con quelle mansioni edificanti che la proposta di Prodi vorrebbe far intendere.
Non parliamo delle attivita’ burocratiche che la maggioranza degli obiettori di coscienza hanno sempre svolto nei comuni…
Blind

Replica

blind 16 maggio 2005 alle 01:11

M’inchino all’astuzia della propaganda elettorale della sinistra.
Nel ’95 ebbe un grande successo nelle regionali e nelle amministrative per cui la promessa di un servizio civile obbligatorio non poteva che favorirlo nel voto.
Non se ne fece nulla durante il quinquennio ulivista.
Poi nel 2000 fu la cdl a stravincere nelle regioni e nelle amministrazioni locali, quindi il csx si guardo’ bene da riproporre un programma con il sc obbligatorio.
Ma ecco che oggi stravince ovunque sul territorio e …ritorna il volontariato obbligatorio. (bella rima!)
‘Mazza che furbastri ‘sti sinistri.
Per tacere dell’approvazione di tutto il mondo cattolico che va dalla caritas alle parrocchie di periferia…
Blind

Replica

YukioMishima 16 maggio 2005 alle 21:21

E se io volessi obiettare il servizio civile..? Sarei etichettato come cattivone, immagino…

Replica

marcello 17 maggio 2005 alle 16:38

niente da fare.
i comunisti la coercizione ce l’hanno nel sangue.
non riescono proprio a sopportare che la gente pensi e decida.

Replica

blind 17 maggio 2005 alle 16:58

Gia’, Yukio, ora che mi ci fai pensare…nella proposta di legge cubana di Prodi & co., non ho visto cosa si prevede contro il renitente alla nuova leva obbligatoria…
Blind

Replica

BJH 17 maggio 2005 alle 17:03

te lo dico io Blind…sono previsti i lavori forzati ,)) così sei fregato comunque :-)))

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: