Terrorismo islamico: tutti a vedere Inter – Milan

Questo è uno stralcio delle intercettazioni ambientali e telefoniche alla base dell’inchiesta del Ros. Si parla, in codice, di una partita di pallone che la Procura decifra come “attacco”.
Per la Corte invece si tratta, fino a prova contraria (?) di una partita di calcio.
Lazher Ben Khalifa: ´Ci stiamo preparando per una partita di calcio…ª
Sconosciuto: ´Ho capito tutto. Beneª
Lazher B.K.: ´La partita è pronta. Tutto è pronto… vinceremoª
Altro dialogo fra Saadi Nassim e un bosniaco:
Nassim: ´Loro hanno paura di Al Qaedaª
Bosniaco: ´Ahª
Nassim: ´Adesso in Italia vedrai cosa succede…Adesso l’Italia sta facendo problemi…ª
Bosniaco: ´Loro sono sotto l’America…vogliono ubbidireª
Nassim: ´Più loro fanno così più la gente si incazza… e magari trovi 3-400 persone morte nel metrò…ª.
Ecco, proprio una partita di calcio..evidentemente si svolgeva nel Metrò.

di Rolli il 10 maggio 2005 in Giustizia · 66 commenti

{ 66 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

Il Grinch 10 maggio 2005 alle 11:44

Non si capisce il nesso fra le due telefonate.
Cioè fra Lahzer e lo sconosciuto si parla di calcio e in un altra intercettazione fra Nassim e il bosniaco si parla di Al Qaeda. Il nesso non lo colgo.
(correggere il titolo)
Il Grinch

Replica

Rolli 10 maggio 2005 alle 11:59

Fanno parte della stessa inchiesta e le intercettazioni si riferiscono ad imputati dello stesso processo

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 12:02

Se era così ovvio che erano terroristi perchè una giuria popolare (non toghe cattocomunisteislamiconaziste) li ha considerati non colpevoli?

Replica

olden 10 maggio 2005 alle 12:35

Sembrerebbe che i giudici abbiano applicato la legge. Capisco che a Rolli ciò possa sembrare scandaloso.

Replica

Ludwig 10 maggio 2005 alle 12:39

Complimenti per il pezzo.. si riportano due pezzi a caso di due intercettazioni diverse e le si fa coincidere.. Questa si chiama professionalità..

Replica

anonimo romano 10 maggio 2005 alle 12:50

evidentemente il “fino a prova contraria” era l’assenza di 3-400 cadaveri.
Sorge il dubbio che questa sentenza, ed altre simili, siano dettate più dalla paura che dalla legge, forse nella non dichiarata speranza di accumulare qualche credito nei confronti del terrorismo.

Replica

Tetsuo 10 maggio 2005 alle 13:30

´Più loro fanno così più la gente si incazza… e magari trovi 3-400 persone morte nel metrò…ª
l’altro giorno con un mio amico ho detto praticamente la stessa cosa.
sono un terrorista islamico e non lo sapevo!

Replica

Mixumb 10 maggio 2005 alle 13:46

bene, cari amici, siete bravi e garantisti. e sono d’accordo, il garantismo innanzitutto, lo dico seriamente.
però non avrete proprio motivo di prendervela con Rolli, e qui non vi seguo più. guardatevi bene allo specchio, e ripetete insieme a me: “se qualche giorno prima dell’11 settembre 2001 avessi ascoltato una telefonata di questo tipo che parlava di 3000 morti sotto le torri gemelle avrei commentato allo stesso modo prendendo per il culo chi l’avesse presa sul serio”. fatelo un centinaio di volte, di seguito. poi ripetete la stessa cosa con l’11 marzo 2004 e Madrid. poi se ancora vi viene da fare gli spiritosi (che è molto diverso dall’essere garantisti), complimenti per il vostro stomaco. a me non riesce, sono più debole di voi.

Replica

Francesco 10 maggio 2005 alle 13:53

Tetsuo,
tu no terrorista.
Tu pirla.
Capito?

Replica

olden 10 maggio 2005 alle 13:54

Massì, basta con il garantismo! Una battuta è piu’ che sufficente per farsi 6/7 anni di galera, checcavolo.
Giusto incarcerare per precauzione, e spero che vengano presto riprese in mano le intercettazioni al Circolo Canottieri Lazio con Previti e compagnia bella, che magari non provavano niente, però – checcazzo – non possiamo mica rischiare che poi questi si fottano i soldi pubblici mentre noi ci andiamo cauti!
Allora dai, diamoci dentro, anche con le intercettazioni dei dirigenti fininvest, cosi’ come con quelle dei simpatizzanti fondamentalisti islamici. Basta col garantismo: siamo in guerra contro il terrorismo e anche in guerra per salvare il bilancio dello Stato dalla bancarotta. Quindi, ogni minimo sospetto, spara!

Replica

Mixumb 10 maggio 2005 alle 14:03

scusa olden, ma questo tuo ultimo commento sarebbe la risultante di quello che ho scritto io? no, dimmi di no … è un tuo sfogo così, non è in risposta al mio, giusto?

Replica

olden 10 maggio 2005 alle 14:06

Mixumb, ma tu credi che i tangentisti, i corruttori, i profittatori dei regimi, i furbi, gli spregiudicati, i collusi con le mafie, le mafie stesse e i loro referenti politici, insomma, tu davvero credi che questi sistemi collaudati di depredazione dei beni collettivi non uccidano la gente tutti i giorni in tutto il mondo, molto piu’ del terrorismo?

Replica

Mixumb 10 maggio 2005 alle 14:10

guarda, non so cosa c’entri. rileggiamo insieme il post, che c’entra questo tuo ultimo commento? e comunque, per cortesia, davvero in base al mio commento tu hai dedotto che non sia corretto partire dal garantismo?

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 14:31

Maxiumb rileggiamo la vicenda :
se sento degli arabi fare un discorso del genere in un periodo pericoloso faccio esattamente quello che la legge prevede ed ha fatto: li prendo e cerco di capirci meglio.
Quando ho capito meglio ed ho visto che questi magari hanno detto delle cazzate ma non centrano con il terrorismo, ovvero non hanno bombe ne hanno conoscenze che gliele possano procurare , non ci sono le minime prove di contatti con persone sospette, non ci sono viaggi sospetti e via dicendo non li metto in galera per un fatto che non hanno compiuto.
Che è esattamente quello che è stato fatto.
Tanto per citare comportamenti irresponsabili, invece, il Signor Giorgio Bush , preventivamente allertato dai suoi servizi segreti, da circolari interne, da servizi segreti di altri paesi di date e luoghi dove si sarebbero svolti gli attachi ha pensato bene di farsi una estate tranquilla nei suoi ranch e poi di andare a sentire la favoletta della bella capretta.
Che è esattamente quello che ha fatto.
Magari a qualcuno da fastidio che la giustizia abbia fatto la cosa giusta.
(Signora-mia-questi-arabi-che-vergogna-sono-tutti-terroristi-cosa aspettiamo-ad-appenderli-tutti-al-muro)

Replica

Robert Nozick 10 maggio 2005 alle 14:34

Olden forse ho frainteso… Ma sbaglio o stai difendendo il terrorismo? Mica sarai uno di quelli che dice: gli Americani uccidono più gente dei terroristi, quindi a morte gli Americani e viva i terroristi…

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 14:40

Io ho trovato una definizione molto calzante di terrorismo:
Un terrorista è chi possiede una bomba ma non possiede un aereo per lanciarla.
E dite che non è vero.

Replica

Mixumb 10 maggio 2005 alle 14:45

Diddy, se Bush avese emanato il patriot act (quello votatao anche dai democratici; quello che, se applicato, avrebbe permesso di evitare la strage) prima dell’11 settembre, qui da noi ci sarebbe stato un mucchio di persone (sbaglio a ritenere che sresti stato fra quelli?) che avrebbero urlato al regime: l’hanno (l’avete?) fatto anche dopo, con le torri ancora fumanti, figurarsi prima. ora, accusare qualcuno di essere troppo interventista e nello stesso tempo di essere troppo temporeggiatore mi sembra piuttosto poco scaltro. credimi, dà sul serio l’idea che si accusi a priori: ed è solo una delle mille prove. dopodichè, tralasciando Bush che con la decisione del tribunale italiano non c’entra nulla, ma sembra che alcuni abbiamo davvero il chiodo fisso, se mi dici che non è giusto farsi due anni di galera per poi essere dichiarati innocenti ti do ragione (credo olden non l’abbia capito, ma sono garantista davvero, non ho usato una briciola di sarcasmo su questo). basta che però non glorifichiamo giurie e giudici della verità assoluta, fornendo loro la presunta santità della quale la Forleo ha già dimostrato di saper ipocritamente approfittare, perchè non ci sto: succede che poi magari trovi 300-400 persone morte nel metrò. io in metrò non ci vado da un bel po’, indovina un po’ perchè.

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 14:52

Bravo, sta a casa perchè i kamikaze si possono fare esplodere anche in autobus, in taxi ed in mezzo alla strada.
Per evitare le due torri non serviva il Patrioct Act… bastava fare due controlli su chi saliva sull’aereo ed eventualmente mettere due batterie di contaerea intorno a Manhattan, dato che le segnalazioni sembra siano state molto puntuali e precise

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 14:59

PS) senza contare che se guardi cosa accade in Israele, stato praticamente sotto legge marziale e coprifuoco permanente, ti rendi conto che il patrioct act non è Lo Strumento Definitivo (ma neanche lontanamente) per la questione terrorismo.

Replica

Nilo by LaRadice 10 maggio 2005 alle 15:00

Chi arbitrava collin bin laden?
O.T. Rolli ho cambiato indirizzo blog appena puoi se vuoi fai un change!
LaRadice

Replica

Tetsuo 10 maggio 2005 alle 15:04

“Tetsuo,
tu no terrorista.
Tu pirla.
Capito?”
ma non dire cagate, che in italia sono anni che tutti parlano di un ipotetico attentato alla metropolitana di milano: ci sono stati articoli sui giornali, falsi allarmi, leggende metropolitane, commenti sui blog… pure qui tanti lo usano per rinfacciare ai presunti filo-terroristi le loro colpe (“quando ci saranno 400 metri sulla metropolitana capirete che avevamo ragione”)
però se sono due arabi a parlare di questo ipotetico attentato allora sono cospiratori?

Replica

Mixumb 10 maggio 2005 alle 15:05

si, è facile parlare col senno di poi. facilissimo, però sulla pelle di 3000 persone mica tanto corretto. se ci fosse stato il patriot act la polizia che fermò il ventesimo terrorista avrebbe potuto perquisire la sua borsa, cosa che hanno fatto solo successivamente, in base – appunto – al aptriot act. lì c’erano i piani che avrebbero permesso di conoscere le strategie dell’attacco. prima del patriot act la polizia non aveva il permesso di aprire quella borsa. ma dico, davvero con due batterie contraeree intorno a Manhattan tu sei convinto che nessuno di coloro che si divertono a fare il tiro al Bush non avrebbero gridato allo scandalo? ma se lo hanno (continuo ad usare la terza persona, non so se dovrei usare la seconda) fatto per Genova, quando le contraeree vennero contestate come se fossero puntate verso i democratici noglobbal? non sembra proprio che le segnalazioni siano state precise, tant’è che il rapporto di più di mille pagien della commssione bipartisan non accusa esplicitamente Bush di nulla. mi dirai, se ai, che date le avvisaglie ed il tentativo del 1993, a Bin Laden bisognava dargli la caccia prima. ma prima c’era un altro presidente, e quello andava bene … quanto alla prima frase del tuo ultimo commento, ti invito a farci una maglietta, metterla addosso e fare un giretto ad Atocha e nei camposanti di Madrid. vedrai che troverai un mucchio di gente disposta a congratularsi con la brillantezza del ragionamento e soprattutto con la sua lungimiranza.

Replica

Giuseppe 10 maggio 2005 alle 15:10

Il problema dei giudici e che non sono semplicemente chiamati ad “applicare la legge”.
I giudici devono prima accertare i fatti e poi valutarli secondo le norme di legge.
Il sistema di reclutamento italiano sembra fatto apposta per evitare l’assunzione di giudici che abbiano avuto a che fare con la vita reale prima di indossare la toga.
Al candidato giudice viene chiesta una nenoria di ferro (deve imparare a memoria 15.000 questiti a risposta multipla ed una decina di manuali), ma nessuna esperienza in campo forense.
E’ chiaro che, con questi presupposti, non ci possiamo aspettare null’altro che una giustizia aministrata da una casta di individui psicologicamente impreparati a decidere sulla vita e sulla sicurezza altrui e scarsamente capaci nella comprensione della realtà fattuale.

Replica

olden 10 maggio 2005 alle 15:15

Memo: mai fare ironia su questo blog. Il pubblico non afferra.

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 15:31

Io abito proprio di fronte a qul lembo di terra che è l’aereoporto di Genova e quelle batterie le ho viste montare: mi sembra che nessuno lo abbia impedito… neanche nella mia rossa città … a quanto pare sembra il nostri servizi fossero molto + informati della CIA(???).
Non credo assolutamente che negli stati uniti fosse impossibile perquisire chi saliva su un aereo prima del patrioct act.
Secondo me ci vuole anche coraggio a scrivere che certe cose si sapevano ma non sono state evitate non per incapacità o per mancanza di tempismo ma per non ferire la sensibilità dei Newyorkesi.

Replica

Il Grinch 10 maggio 2005 alle 15:55

vs Diddy
“…eventualmente mettere due batterie di contaerea intorno a Manhattan”.!!!!!!!!!!!
Li tiravi giù tu due aerei passeggeri colmi di civili??
Il Grinch

Replica

Mixumb 10 maggio 2005 alle 15:56

no, non ho scritto che era impossibile perquisire chi saliva su un aereo. ho scritto che era impossibile aprire la borsa di qualcuno fermato per un semplice controllo: il ventesimo terrorista non l’hanno arrestato all’aeroporto l’11 settembre, ma qualche giorno prima, in città. e non ho scritto che non hanno messo batterie contraeree a Manhattan per non ferire la sensibilità dei newyorchesi, ho scritto che qui da noi si sarebbe gridato al regime. e non ho scritto che certe cose si sapevano, ho scritto al contrario che 1000 pagine di rapporto non hanno evidenziato che Bush le sapesse. sia inteso con il minor tasso possibile di polemica: ma sei sicuro di saper leggere e interpretare correttamente l’italiano? perchè a intasare i commenti dei blog amici per specificare quanto è facilmente comprensibile con una discreta quinta elementare io non mi sento particolarmente realizzato. forse dà fastidio quello che scrivo, e forse è per questo che lo si stravolge.

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 15:58

Mi sembra che probabilmente un quarto aereo pieno di civili sia stato buttato giù tranquillamente dai caccia vicino a Washington… se non sbaglio.
E secondo me anche giustamente… se quell’aereo rischiava di ammazzare altri 2000 civili.
—senza pensare ad Ustica–

Replica

Rolli 10 maggio 2005 alle 16:03

Che spettacolo, le anime belle, che parlano ironicamente della sensibilità dei newyorchesi (da dove le prendano, ‘ste cose, è un mistero) epperò si scandalizzano se viene tradotto in carcere e poi messo sotto processo il marocchino di turno con chili di tritolo o “battutine”, per dirla simpaticamente alla Olden, su centinaia di morti.
Tanto poi abbiamo i giudici che ci pensano a metterli fuori e a salvaguardare la “sensibilità” di certi italiani

Replica

leonida alle termopili 10 maggio 2005 alle 16:08

altro che patriot act, ma di cosa state parlando?Se i servizi avvertono della immediata e circostanziata possibilità di un attacco terroristico, leggi o non leggi, chi di competenza può andare e va a frugare ovunque e comunque…e senza che il sospetto se ne accorga. Basta che ci sia la volontà e che qualcuno si assuma la responsabilità di ordinare l’azione. Lo si fa qui, figuriamoci in america dove, per la sicurezza nazionale o invocata tale – e da sempre, anche se Hoower non lo faceva proprio a fini di sicurezza nazionale – metterebbero anche un dito in culo alla propia mammina.
Pazzesco, qui mi sembra che la genta viva nel mondo dei balocchi.

Replica

Mixumb 10 maggio 2005 alle 16:23

leonida, direttamente dal mondo dei balocchi ti comunico che la normativa che permette di perquisire la borsa di qualcuno fermato per un controllo è contenuta nel patriot act, ma prima dell’11 settembre non esisteva. scusa, adesso torno a giocare con i soldatini e ti lascio al mondo dei grandi che sanno. per oggi sono soddisfatto, ho incontrato uno che vive nella realtà, che (dito in) culo.
ah, a proposito, sempre dal mondo dei balocchi: ogni 100 mila abitanti, ci sono 72 intercettazioni in Italia, 62 in Olanda, 32 in Svizzera, 9 in Austria, 0,5 negli Stati Uniti.
sempre della serie “se lo fanno qui figuriamoci lì”.

Replica

leonida alle termopili 10 maggio 2005 alle 16:29

bravo mixumb ed il restante dello 0.5% che non viene rilevato dalle statistiche e non ha alla base un’ordinanza, chi le fa? Babbo natale?
Ripeto ancora, le perquisizioni e le intercettazioni di mr. hoover rientrano in quello 0,5% o nel restante non monitorato?
I servizi se , e ripeto se, hanno motivo di andare a far visita a qualcuno, lo vanno a fare, senza mandato di perquisizione o ordinanza che rientri nello 0,5%. E questo poteva accadere anche prima dei patriot act

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 16:38

in quello 0,5% sono comprese le intercettazioni di Echelon?
Echelon esisteva ben prima del patrioct Act… e non è servito a molto.

Replica

leonida alle termopili 10 maggio 2005 alle 16:58

ma echelon non è una intercettazione mirata; è un sistema, una “spugna” che assorbe milioni di messaggi disordinatamente. Solo ciò che il sistema d’elaborazione(parte secondaria in senso temporale ma altrettanto, se non più importante) ritiene degno di nota(secondo algoritmi molto complessi dei quali fanno parte anche alcune centinaia di parole chiave, ma non solo)viene quindi posto all’attenzione degli analisti. Non si può equiparare echelon ad un’indagine sotto copertura. Questa, eventualmente, può prendere avvio da un’intercettazione echelon, ma poi segue la strada che gli investigatori ritengono di seguire…con o senza patriot act.

Replica

Mixumb 10 maggio 2005 alle 16:59

leonida, e diddy: come funziona, se uno vi porta le statistiche voi non ci credete? cioè, voi due vi convincete di una cosa, vi si dimostra che non è vero, voi vi impuntate e dite che non è vero? a che punto chiamate la mamma? e quello del paese dei balocchi sarei io.
che poi, d’altronde, i dati che vi ho citato vengono da una fonte troppo filoamericana. stanno su indymedia, pensate un po’. p.s. se echelon non è servito a molto, forse sarebbe il caso di cominciare a evitare di farlo passare per il famoso grande fratello per cui l’America è cattiva perchè ci controlla tutti. abbiamo fatto il giro e siamo tornati al punto di partenza: ci controllano, cattivi; non funzionano i controlli, cattivi. sempre perchè voi sareste quelli realisti, e io nel paese dei balocchi. ma per favore, và. dài, ditemi che state scherzando, come ha fatto quell’altro per uscire dall’angolo …
p.s. insisto, prima del patriot act non potevano perquisirti se non c’era un reale motivo. se ti beccavano vicino ad un esplosivo, si. se facevi una rapina, si. se venivi arrestato in flagranza di reato, si. se stavano facendo solo un controllo, com’è capitato nel caso el ventesimo terrorista, non potevano, e difatti non l’hanno fatto. oh, ma è la realtà delle cose che ti dimostra che hai torto, altrimenti si può sapere perchè non avrebbero fermato l’attacco? il complotto ebreo? (no, ti prego, gli ebrei no)

Replica

Il Grinch 10 maggio 2005 alle 17:03

vs Diddy
“Mi sembra che probabilmente un quarto aereo pieno di civili sia stato buttato giù tranquillamente dai caccia vicino a Washington… se non sbaglio.
E secondo me anche giustamente… se quell’aereo rischiava di ammazzare altri 2000 civili.”
Ammazza che pelo!!!
Il Grinch

Replica

leonida alle termopili 10 maggio 2005 alle 17:07

Guarda che non mi indigno mica se i servizi fanno il loro lavoro: ci mancherebbe. Ma le statistiche in questo campo, no…risparmiacele, se non altro perchè non possono che far riferimento a dati ufficiali. E i dati ufficiali chi li da? la cia?. la dia?. l’fbi?, la nsa? Indymedia? Ci credi? bravo, mangia il pappone.

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 17:18

Intanto qui si spiega abbastanza dettagliatamente il funzionamento di Echelon :
http://www.tmcrew.org/privacy/caq/sorvegli.htm
Secondo me il patrioct act al pari di Echelon serve + per un controllo sociale che per un vero e propria prevenzione dell’terrorismo: un terrorista che vuole far del danno utilizzerà sistemi di comunicazione specifici e non intercettabili.
Ad esempio il Provenzano, nonostante tutte le nostre intercettazioni, riesce a essere invisibile ANCHE grazie ai pizzini verso gli uomini di fiducia.

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 17:21

scusate gli errori… scivevo di fretta

Replica

Diddy 10 maggio 2005 alle 17:21

molto di fretta

Replica

Minerva 10 maggio 2005 alle 18:09

Ancora una sentenza (vedi Forleo) che rimanda alle convenzioni internazionali per la definizione di terrorismo. Ma nel diritto internazionale non esiste una definizione condivisa, pertanto devo pensare che i giudici abbiano deciso in base alle loro convinzioni personali.

Replica

YukioMishima 10 maggio 2005 alle 18:15

Mio Dio, questo topic è monopolizzato dai contapalle…dai, visto che sono tutti qui, vorrei che rispondessero ad una domanda che assilla il mondo intero..: visto che siete convinti che l’attentato dell’11 settembre non sia stato fermato intenzionalmente, abbiate la cortesia di spiegare PERCHE’ secondo voi…
Non è che siete di quelli che danno adito a qualunque panzana che racconta il ciarlatano ciccione di Moore..

Replica

leonida alle termopili 10 maggio 2005 alle 18:37

per me non è stato fermato perchè non c’erano elementi sufficienti per definire, con un’approssimazione temporale decente, quanto stava per succedere. Nel senso che non si può mettere una nazione in istato d’assedio per un tempo imprecisato. Le notizie circa la possibilità di un attentato erano circostanziate, ma mancava la risposta alla domanda… quando? tra 1 giorno, 10, 1 mese?
Con il senno di poi si sarebbe potuto rispondere. Diciamo che alcuni elementi sono strani(intercettori partiti da basi troppo distanti qunado ve n’erano di più prossimi , tempo d’allerta ecc.ecc), ma possono benissimo essere spiegati in cento modi diversi che non sia il dolo, non ultima una possibile sottostima del pericolo.

Replica

Mixumb 10 maggio 2005 alle 20:23

leonida, consiglierei di riciclarti col nick di fox mulder. a proposito di balocchi, forse se fai il bravo ti trovo anche la action figure.
occhio eh, che qui da Rolli c’è la CIA che ci spia. mo’ che leggono che fai sarcasmo su di loro, vengono di notte e ti rapiscono. poi ti tolgono un rene, e domattina trovi scritto “benvenuti nel mondo dell’aids” sullo specchio col rossetto. ma tu tieni duro, e saluta tuo cuggino … a parte scherzi, magari prendi un po’ di camomilla così ti addormenti e non sogni intercettazioni telefoniche indebite un po’ ovunque. salutoni e auguri

Replica

leonida alle termopili 10 maggio 2005 alle 20:31

bah, per me possono anche togliermi un rene, anche il secondo per quel che me ne frega. Il fegato no, chè non serve più a nessuno.
servus

Replica

blind 10 maggio 2005 alle 23:08

A questo punto pero’ mi chiedo chi glielo faccia fare a Rolli di documentare i suoi post linkando articoli di quotidiani, da repubblica, come in questo caso, al corriere, l’unita’, ecc…se poi nessuno li legge.
Cosi’ la buttiamo in cacciara che fa tanto figo e non impegna…
Blind

Replica

eMi 10 maggio 2005 alle 23:28

Se Rolli avesse pubblicato un post in tutto e per tutto simile su un processo qualunque su Berlusconi nessuno avrebbe messo in dubbio la veridicità della testimonianza.
Il vero problema È che in tanti hanno la coda di paglia per il timore di un attentato! Ormai il clima di terrore nel quale hanno fatto sprofondare l’occidente, o almeno una parte di esso tiene sotto scacco la politica e nel nostro paesi anche la magistratura, vedi la Clementina Forleo…

Replica

Giorgio Giorgio 11 maggio 2005 alle 07:07

Prendendo sul serio quato scritto (ed è difficile) quelli dicono che ´Più loro fanno così più la gente si incazza… e magari trovi 3-400 persone morte nel metrò…ª. Bisognerebbe ringraziarli per l’avvertimento, anzichè sparare cazzate.

Replica

Francesco 11 maggio 2005 alle 09:28

Ciao Leonida, mi dispiace ti trattino male senza motivo. Anzi. Però almeno un rene me lo terrei :)
Grande Giorgio che suggerisce di obbedire ai terroristi così che non si incazzino … lo vedrei bene ministro dell’interno nel prossimo governo Prodi :(
Sapete mica se Bin Laden ha qualcosa contro il calcio? Perchè tra poco l’unica cosa che mi resta è quello, visto l’andazzo della politica italiota.

Replica

Sergio 12 maggio 2005 alle 15:44

11 settembre?
Dubbi:
http://www.ilbarbieredellasera.com/article.php?sid=13536
E quindi?
Lascio il giocodelle parti a chi lo vuole sostenere. Per me il terrorismo è una minaccia, ma non è certo nè l’unica nè la più… minacciosa.
cordialmente,

Replica

Sergio 12 maggio 2005 alle 16:47

Sicuro che il calcio sia salvo (dalla politica e, soprattutto, da quella entità che si è sostituita alla politica, ovvero lo sciacallismo, pardon, il liberismo) ?????

Replica

Sergio 12 maggio 2005 alle 17:03

Cattivi cattivi!!!
Questi islamici, gli abbiamo liberato l’Iraq (dove prima non potevano far entrare i loro integralisti, e dove ora possono vantare innumerevoli cellule terroristiche, grazie alla “nostra” “liberazione”), tutto per esportargli la democrazia per un po’ di petrolio, che sarà mai!!!!
“In nome del petrolio – la verità scomoda”:
“In nome del petrolio – la verità scomoda”: è il titolo dell’inchiesta di Rainews24 sulla missione italiana in Iraq, che andrà in onda domani mattina, venerdi’ 13 maggio alle 7,34 su Rai3. Nel reportage sarà mostrato un dossier del governo, redatto sei mesi prima della guerra in Iraq, nel quale già si indicava Nassiriya come località strategica per l’Italia, rispetto ai nostri interessi petroliferi. Foto, filmati e testimonianze sull’attività del contingente italiano dimostrano come uno dei motivi principali della nostra presenza a Nassiriya sia la protezione di oleodotti e raffinerie, in una zona ricchissima di giacimenti.

Replica

Sergio 12 maggio 2005 alle 17:07

Altruisti e disinteressati….
Mi sembra proprio lo stesso modo d’operare della propaganda comunista, non vorrei dire… Infatti molti neo-teo-cons all’amatriciana vengono da quelle file là….
Ocio!!!

Replica

Francesco 13 maggio 2005 alle 09:19

Qualcuno potrebbe dire a Sergio che questo non è Indymedia?
Io sto morendo di noia a leggere le sue fesserie …
Ciao
PS Capo, sei troppo paziente

Replica

Sergio 13 maggio 2005 alle 13:12

Per Yokio Mishima:
vuoi una risposta che sia semplice, plausibile e sopratutto fondata?
Leggi il link che ho postato sull’11 settembre.
Trovi le risposte alle tue domande negli atti desecretati dei servizi segreti americani.
Buona lettura!!!

Replica

Sergio 13 maggio 2005 alle 13:15

Francesco caro,
paura di ragionare o del confronto?
Lo capisco: non hai altri argomenti oltre alla tua spocchia.
O almeno, questo è ciò che fino ad ora hai dimostrato…
Ciao e… non te la prendere, se ti do fastidio me ne vado, basta che me lo fai chiedere da Rolli… non vorrei rovinarti il parco giochi….

Replica

Sergio 13 maggio 2005 alle 13:17

P.s. probabilmente il Capo mi sta tastando il polso, o forse non è prevenuto come te, che fono ad ora mi hai affibiato di tutto, mancando grossolanamente il bersaglio.
E facendoci una magra figura….

Replica

Francesco 13 maggio 2005 alle 15:14

beh, almeno in qualcosa sono magro … sarà contenta mia moglie.
è che il giochino del dubbio mirato è palloso, inutile, il tuo link sull’11 settembre è spettacolare: in quale mondo organizzo una congiura così e poi obbedisco al giudice e do la lista dei nomi?
Vedi, il mondo è pieno di matti, da quelli che la terra è cava a quelli del complotto giudaico-massonico-cattolico contro la Madre Russia: non è utile andargli dietro.

Replica

Sergio 16 maggio 2005 alle 08:00

Caro Francesco.
mi dispiace, ma non comprendo il tuo favellare…
La compagnia aerea avrebbe organizzato una congiura?
Il pregiudizio ti gioca brutti scherzi….
Cordialmente,

Replica

Francesco 16 maggio 2005 alle 09:30

Egregio Sergio,
non ho precisato l’eventuale soggetto organizzatore della congiura. Ho solo evidenziato che nessuno (tranne Forza Italia) avrebbe organizzato un complotto di quel genere per lasciare poi una falla così evidente. E farla scoprire dal primo pirla che passa.
Quindi che quel link non fa sorgere in me nessun dubbio. Non per stolida fede nel Sistema ma per un ragionevole apprezzamento del non infinito livello della stupidità umana.
Così capisci?
Francesco

Replica

BJH 16 maggio 2005 alle 09:31

io il link l’ho letto…a parte il delirio delle prime tre righe, a mio parere questo paragrafo
“Lo ha fatto nel modo più semplice: esigendo, in forza della legge sulla libertà d’informazione (Freedom of information Act, FOIA) i risultati delle autopsie sui resti umani dell’attentato. L’ente che ha compiuto le autopsie è quanto di più ufficiale esista: l’Istituto di Patologia delle Forze Armate (AFIP), che ha condotto la triste indagine sui resti con la consulenza di esperti dello Smithsonian capaci (ha vantato il Washington Post) di “leggere scheletri come una complessa mappa” (…)”
rende il tutto un puro esercizio di fantasia.

Replica

Sergio 16 maggio 2005 alle 10:50

“in quale mondo organizzo una congiura così e poi obbedisco al giudice e do la lista dei nomi”
La lista dei nomi (dei passeggeri, credo) è in possesso delle compagnie aeree, quindi è sottinteso che ti potessi riferire a quella.
Non leggo obiezioni o argomentazioni sensate, mi dispiace, neanche stavolta.
Non ti offendere,ma rivedo di nuovo la spocchia e l’irritazione nei confronti di argomenti che non vuoi prendere neanche lontanamente in considerazione. Spero di sbagliarmi.
Nel pezzo che ho segnalato, oltre a delle ipotesi che sono discutibili quanto vuoi (del resto nell’introduzione dell’utente che ha postato l’articolo si può senz’altro evincere questo concetto), c’è la ben più importante notizia della desecretazione del progetto del finto attacco da parte di Cuba, finalizzato a quello che era finalizzato.
Analogie e progetti inquietanti, che anche te troveresti tali se riguardassero i tuoi “nemici” ideologici.
Si tratta dei tuoi idoli, però, quindi nulla, tutta fuffa, tutte cavolate….
mi sbaglio?
Forse, ma quello che traspare dal tuo modo di rapportarti alle notizie, ai miei occhi, è questo.
E basta, perchè se tu mi avessi fatto notare qualcosa, un argomento, al di là dell’infabulazione dialettica fine a sè stessa, ti avrei persino ringraziato.
Comunque cordialmente,
Sergio

Replica

Sergio 16 maggio 2005 alle 10:55

Per la cronaca:
anche io, come l’utente del BdS che ha postato l’articolo, ritengo quelle delle ipotesi, diciamo così, azzardate. La notizia è quella che ho già detto, alla luce della quale, le (molte) incongruenze della versione ufficiale si connotano in una certa maniera.
Parafrasando il commento introduttivo al pezzo, messo da DonChichotte, si potrebbe dire che “balle per balle, perchè non credere a questa?”
La risposta, per qualcuno, potrebbe essere, “perchè la balla americana è più rassicurante e conferma il nostro impianto ideologico”. Contenti loro…
Vabbè, giù la maschera, DonChichotte sono io….

Replica

Sergio 26 maggio 2005 alle 12:10

Se l’avessi saputo mi sarei tenuto la machera….
tutti spaventati?
non sapevo di essere così brutto…..

Replica

Sergio 27 maggio 2005 alle 08:38

Oppure vi spaventa la verità?

Replica

Rosny 23 novembre 2012 alle 01:12

io devo ringraziarti un sacco! ho letto due delle mie saghe prietrfee seguendo i tuoi suggerimenti e una e8 anche tua. Hunger Games, La trilogia di Bartimeus (tra poco esce il quarto *-*), Le Guerre del mondo Emerso e la trilogia di Hyperversum.Comunque su HG condivido perfettamente, ti prende completamente, e8 come una droga: non puoi pif9 farne a meno.

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: