Giuliano Ferrara : l’ultima battaglia

[ ... ]E loro, gli amici che adesso vogliono essere trattati da alleati, cioè da potenziali e temibili rivali?
Un po’ sono stati al gioco, perchè gli conveniva e perchè gli piaceva e perchè in un mondo di lupi non avevano alternative. Ora si accorgono, loro o il loro doppio onirico, che il gioco aveva un fondo sadico e masochistico, che era un gioco pericoloso, non reversibile come sempre sono stati i giochi della politica italiana.
Ora che si vince o si perde insieme, dopo anni di martellante delegittimazione della combriccola, di spari all’impazzata sulla comitiva da parte degli indiani di tutto il grande West, dopo anni in cui hanno dovuto subirlo, ora sognano di impiccare in effigie il grande fratello Silvio, sospettando che alla fine lui se la cava, che gli manderà come ha detto “le cartoline dalle Bermuda”, mentre loro rresteranno sotto le macerie.
Sviluppano così i nostri eroi il complesso dello Scorpione, sono decisi a morderlo anche tra le rapide, quando gli stanno sulle spalle e il suo annegamento sarà anche il loro; tutto piuttosto che tornare a giocare con lui secondo la vecchia regola, una regola per i tempi d’oro, non per i tempi cupi.
Eppoi chissà, una zattera di salvataggio forse per loro ci sarà, l’immaginazione può tutto, quando l’Ego è in tormenta.
Per dirla con un calembour, non so come finirà, ma so che è finita. E Berlusconi, o il suo doppio onirico, dovrebbe sforzarsi di sognare l’ultimo sogno, l’ultima battaglia, quella al termine della quale la missione comunque è compiuta, vada come vada.
Futile romanticismo? Pensierini eroicomici? Forse si. Ma sono meglio della realtà che si prospetta al Cav., personalità indimenticabile per tutti, se accettasse un anno di vita in più per farsi dimenticare da tutti.
Giuliano Ferrara - Il Foglio

di Losciacallo il 18 aprile 2005 in Opinioni · 39 commenti

{ 39 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

ispirati 19 aprile 2005 alle 02:50

e se lo dice ferrara…

Replica

Pietro 19 aprile 2005 alle 09:26

Mi viene quasi da piangere, il melodramma è il nostro vero e unico sport nazionale, i fatti però rimangono questi: a più di una settimana dalle amministrative ci troviamo senza un governo degno di questo nome.
…eh signora mia, ma Prodi, Fassino, Rutelli, loro sono peggio, ah si, sono dei comunistacci, ossignore la sinistra al governo, giammai!!!!

Replica

Rolli 19 aprile 2005 alle 09:40

Embè? Che hai da stracciarti le vesti? Hai avuto un governo per quattro anni, cosa che non è mai successa, ora grazie ai giochini dc e di an c’è la crisi. E allora?? Era più bello quando in crisi, ogni tre per due, c’erano i governi cattocomunisti e diessini? Si è nella normale funzione della politica, ergo è perfettamente inutile assoldare prefiche per un evento che è comunque al di sotto di qualsiasi altro uguale evento politico.
E certo che sì, possibilmente v evitato che la sinistra governi, e se non si può ce la rispipperemo. Pensate invece a farvi un programma, che ancora non l’avete, a parte la patrimoniale, tassare i bot e altre genialate sullo stesso ordine e grado.

Replica

olden 19 aprile 2005 alle 10:01

E’ chiaro che Ferrara ha scoperto l’espressione “doppio onirico” e la usa felice come un bambino con la macchinina nuova.
Che tenero.

Replica

Diddy 19 aprile 2005 alle 10:18

Ma se Follini e Fini sono i peggio messi della compagine e sono ex Dc ex qui ed ex lì… come mai ad essere silurata, col fischio e col botto, è stata proprio Forza-Italia?
Qui Rolli chi fa i conti senza l’oste , cioè gli elettori, sembri essere tu.
Cambia la forma, senza dubbio, ma i concetti sono quelli di Bondi

Replica

Rolli 19 aprile 2005 alle 10:21

Forse, Diddy, dovresti farti un giretto sul sito di Forza Italia, anzichè parlare dei suoi elettori a caso, giusto per vedere come la pensano. Ricordando che non c’è storia tra le sue percentuali e quelle di Fini o peggio di Follini

Replica

.. 19 aprile 2005 alle 10:32

Ma, -teoricamente- si vota nel 2006 (duemilasei) a che diavolo serve un programma -ora- all’unione? L’opposizione valuta ciò che fa il governo prende le sue posizioni e da le sue eventuali alternative, mica presenta programmi elettorali fintanto che non vi è la competizione, a meno che non si voglia un anno di campagna, come del resto purtroppo prevedo sarà. Certo poi in questi giorni non è possibile neanche fare opposizione, se la stanno facendo da soli. Ho idea che te li rispipperai, ma è normale, quattro anni di governo (governo?!?) con insoddisfazione, significa proprio quello. E la stessa cosa valrà per la prossima legislatura se ci saranno li stessi umori, è la democrazia baby.

Replica

Pietro 19 aprile 2005 alle 10:39

Rolli, il fatto che nel passato i governi cattocosa e diessesse fossero perennemente in crisi non credo sia una buona giustificazione per quanto sta succedendo, come non credo sia un paramentro per misurare il successo di una compegine di governo il numero di anni in cui tale governo è rimasto in carica. Per quanto mi riguarda, spero che il centrodestra perda le prossime politiche e passi la mano a qualcun altro, in un’ottica di alternanza, nel caso questo non dovesse accadere non ne farò un dramma. Critichi la non esistenza di un programma da parte del centro sinistra epperò non una parola sulla mancata attuazione di quello, ambizioso a dir la verità, del centro destra, soprattutto non dici una parola sull’incapacità di proporre una strategia di breve per questo anno a venire. Quando sarà il tempo del centro sinistra discuteremo del loro operato, per adesso mi limito a discutere del pessimo operato del centro destra.

Replica

Diddy 19 aprile 2005 alle 10:48

Ma purtroppo ci vado… e vado anche sul SBfans club.
Sinceramente io quelle persone non le citerei ad esempio.
Io non ti consiglierei mai di andare su Indymedia per fartio capire come la penso.
Sono tutti li a chiedere favori e favorini condonini posticini e aiutini, altro che assistenzialismo excattocomunista… sembra di essere dalla Venier.
Inoltre, deduzione semifanciullesca, se vado sul sito di forza itaila vedo il parere (maffissimo) di chi ancora vota forza italia… non di chi non la vota +.
Io ti ho chiesto come mai se i felloni sono le 2 F è forza italia quella trombata mentre Follini aumenta i consensi.
Non dire che la gente ha paura dell’efficentismo Berlusconiano perchè… che mi risulti… Berlusconi non ha licenziato nessuno, anzi ha diminuito le tasse e reso tutti + ricchi.

Replica

bill 19 aprile 2005 alle 10:56

Rolli, giusto per chiarire. E’ sicuramente vero che fra AN e UDC da un lato e la Lega dall’altro ci siano rivalità, sospetti e incomprensioni che in questi anni non sono stati capaci di appianare. Perchè se è vero che in questo caso soprattutto l’UDC ha dato il via ad una situazione francamente incomprensibile, è pure vero che in un passato anche recente minacce e minaccine, atteggiamenti dicutibili et similia venivano da altre parti. E qui, spiace dirlo, ma Berlusconi ha toppato. In primo luogo, non è riuscito il suo ruolo di collante della maggioranza. Ma ha anche sottovalutato, o meglio minimizzato, una situazione economica che, al di là della solfa sinistrorsa, è percepita generalmente grave; ha continuato a non attrezzare in maniera efficace FI, che come partito a livello locale è ridicolo; ha fatto andare alla malora amministrazioni locali che un giorno sì e l’altro pure vedevano giunte cadere e rinascere su dispute da osteria. Soprattutto, ha evidentemente pensato di vivere in un altro Paese, confondendo un governo di coalizione con quello di un sistema bipolare perfetto. Ora è bene che tutti si assumano le proprie responsabilità e che ognuno faccia il proprio lavoro, perchè cedere le redini del Paese a questa sinistra quando in una situazione così ingarbugliata si ottiene il 45% dei voti, e con un’astensione così elevata, sarebbe una sciocchezza gravissima. Per cui non condivido il pessimismo cosmico di Ferrara: se si mettessero a lavorare seriamente la rimonta è possibilissima. Certo che, perdonami se te lo dico francamente, le posizioni terziste alla Rocca e l’astensionismo OGGI avrebbero conseguenze pesantissime. Certo, non tutto quello che ha fatto questo governo è perfetto, ma alcune cose sono state fatte e bene. Di là c’è solo buio. La prossima volta, prima di astenersi dal voto per la legge antifumo (una scemenza, d’accordo) piuttosto che per quella sulla fecondazione (ci sono i referendum), sarebbe meglio pensarci.

Replica

Pietro 19 aprile 2005 alle 11:04

“Di là c’è solo il buio”
e da questa parte cosa c’è, bill, la luce? Ma per cortesia!

Replica

bill 19 aprile 2005 alle 11:08

Per gli amici di sinistra: anche la Lega aumenta i consensi. Non significa niente: sono percentuali ridicole, dovute al radicamento che i partiti come Lega, UDC e AN hanno sul territorio. Dico anzi che, con le loro dispute in politichese tutte tese a mantenere il proprio orticello, loro per primi sono responsabili della sconfitta al sud. Per cui il problema non è riprendere voti a sinistra, ma motivare coloro che a vario titolo si sono astenuti. Devo dire che lo spettacolo di questi giorni non aiuta, anche se i guaiti dell’altra parte, capace di sfornare 4 governi in 5 anni, sembrano le comiche di Ridolini. Se fra una riunione e l’altra qualcuno si prendesse la briga di rispondere a quei barbagianni, sarebbe meglio.

Replica

Rolli 19 aprile 2005 alle 11:11

Non ho alcun problema a spipparmi altri governi, io, comreso Bertinotti. Ah, dici che non deve avere un programma sino al giorno prima delle elezioni? Fantastico :)
Spiacente Pietro, non ritengo pessimo l’operato di Berlusconi, lo ritengo lacunoso e con errori ma assolutamente non pessimo.
Il programma, Pietro, dovete avere un programma, altrimenti agli italiani farete spippare di ben peggi delle frottole che andate raccontando, e dopo due mesi rimpiangono non solo Berlusconi, ma anche Bossi.
Sai che c’è? Avete paura a presentare un programma. Me lo immagino: fondi a pioggia per il sud, sussidio di disoccupazione raddoppiato con annessi e connessi dei lavoratori socialmente utili, parassitarismo statale incentivato , fiat nazionalizzata, emigrati a palate senza quote, tasse sui cc e mazzate su case e ancor di più seconde case. Io vi capisco, presentare roba così rischia di farvi perdere, ergo meglio fare tutto dopo, a bomba (mai termine si rivelerà più corretto, conoscendovi)

Replica

BJH 19 aprile 2005 alle 11:15

“..” (doppio punto) Una cosa è presentare il programma e un’altra è non averlo. Nel secondo caso una coalizione non avrebbe senso di esistere a meno che sia una semplice coalizione “contro”.
Se fosse come dici si dimostrerebbe una volta in + quanto la politica made in Italy (dalle altre parti non so) sia una cosa ridicola.

Replica

Rolli 19 aprile 2005 alle 11:18

Bill, io non mi sento rappresentata, non c’è nulla da fare. Niente riforma giustizia, un anno proni sotto l’udc, niente informazionem legge sul fumo, fecondazione assistita, porte chiuse ai radicali..e che cavolo è? Alle politiche probabilmente voto, se Berlusconi si dà una mossa

Replica

bill 19 aprile 2005 alle 11:18

Pietro, ammetto che la frase è alquanto epocale. Ti dico allora cosa intendo (per quello che si riesce a capire, dalla via che non si degnano di dire cosa mai vorrebbero fare): il ritorno ad una politica assistenzialista con una spruzzata di tasse in qua e in là; il ritorno alla delega della politica economica ai poteri forti dietro la maschera della concertazione; una politica estera terzomondista. Il tutto condito dalla demagogia delle ali estreme e dalle loro mirabolanti visioni di un mondo in cui si lavora meno per lavorare tutti e dall’agognata prospettiva ideale dell’abolizione della proprietà privata. Ti fermo subito: la sà anche Bertinotti che non la si può abolire per decreto; e tuttavia uno che ragiona così, se permetti, io al governo non ce lo vorrei mai.

Replica

.. 19 aprile 2005 alle 11:20

BJH, ma certo, ora come ora però il loro ruolo è fare opposizione che è un lavoro basato sul confronto/scontro quanto mette in atto il governo. Quando sarà il momento di presentarsi ai cittadini come alternativa alla berlusconeide, non credo saranno così ciechi di arrivare senza un programma.

Replica

bill 19 aprile 2005 alle 11:23

Ah Pietro, ti ricordo che Prodi disse, in occasione della manifestazione a Roma del Polo contro il fisco (un milione di persone), che là c’era il nulla. Se permetti, io penso esttamente il contrario: lui è il nulla fatto bipede.

Replica

BJH 19 aprile 2005 alle 11:31

ho capito ma forse non mi sono spiegato…il fatto è che senza un programma NON potrebbe esistere una coalizione (di dx o di sx non cambia nulla)…se mi dici che vogliono tenerselo nascosto per non dare suggerimenti al tale che sta al governo che pare non avere + le idee chiare è un conto (non ci credo ma fa istes) ma se dici che lo devono ancora elaborare (vedi fabbrica del programma…immagino poi parta la vendita al dettaglio del prodotto uscito dalla fabbrica con tanto di pubblicità per decantarne le lodi in puro stile Berlusconiano) torno a sostenere che siamo rappresentati da gente che ha una sola cosa in testa e non è “rappresentarci” perchè una coalizione dovrebbe basarsi SOLO su un programa condiviso.

Replica

Pietro 19 aprile 2005 alle 11:59

Rolli quando mi potrò fare un’idea sul programma del centro sinistra lo farò, quello da te ipotizzato mi sembra irreale e basato esclusivamente sugli slogan che Bertinotti ama tanto declamare. Ho ritenuto giusto, a suo tempo, evitare una critica a Berlusconi in quanto tale ed una sua demonizzazione a prescindere così come non sono d’accordo con molti degli atteggiamenti del centro sinistra, ed in particolar modo di Prodi, caro bill.
Oggi però il problema non è il centro sinistra ma il centro destra che, ricordo, ha ancora in mano le redini del paese.

Replica

bill 19 aprile 2005 alle 12:56

Pietro, ok, lasciamo stare i personaggi e parliamo, finalmente, di politica. Che politica vuoi per il Paese? Che soluzioni proponi? Il problema non è oggi il centrodestra: è che il mondo stà cambiando, e che ci vogliono proposte. Il centrodestra le ha: possono piacere o meno ovviamente, ma la sua crisi stà appunto nel riuscire a realizzarle e come. Di là, di grazia, cosa propongono? Hanno per caso mai detto che la politica che fecero quando erano al governo era sbagliata? Hai sentito qualche autocritica (eppure quei monconi di riforma sulla scuola, sulla sanità e la non riforma delle pensioni grida vendetta ancora oggi)? Io no. Per cui, dalla via che non si degnano di esternare neanche una battuta, è più che lecito aspettarsi una riedizione ulivesca che, a mio parere, farà danni ancor più di prima. E considera che senza Rifondazione la maggioranza non c’è nè ci sarà mai, per cui l’asse si sposterà ancora più a sinistra. Mi fà piacere che a te, magari, piacerebbe Blair: in Italia non c’è.Tu aspetti fideisticamente il programma, che non fanno perchè sono divisi su tutto: io so che non c’è da aspettarsi nulla di buono, perchè nulla di buono quei signori hanno mai fatto. In politica estera, l’unica materia su cui hanno dovuto esprimersi, sono addirittura ridicoli. Con questo, non dico che nella CdL è tutto rose e fiori; solo che qui c’è la speranza (dico speranza) di cambiare qualcosa, di là si sentono cose improbabili e un livore ed un linguaggio che neanche un novantenne userebbe. Rappresentano un paese assistito (poteri forti in primis), che non si rende conto che la festa è finita.

Replica

blind 19 aprile 2005 alle 13:17

Bill, mi meraviglio…
Proprio tu che vivi a Bologna non senti che la tua zona e’ soggetta a una variazione climatica rilevantissima.
Si tratta dell’aumento della temperatura dovuta alle energie mentali che dalla fabbrica del programma si stanno sprigionando per tutto il bolognese.
Sta diventando pericoloso persino transitare ai limiti del capannone dove il ronzio delle meningi impegnate a trovare tutte le soluzioni che lo scibile umano puo’ produrre, causa inquinamento acustico.
Per fortuna che per raffreddare il fenomeno ogni tanto si presenta Prodi con le telecamerine al seguito.
Blind

Replica

bill 19 aprile 2005 alle 13:27

Blind, sai, quando giro per strada e vedo questa gente fighetta, che è così contenta di pagare tutto un terzo in più di quanto si paga a 80 km. di distanza, di essersi indebitata fino al 3000 per comprare degli sgabuzzini a 11.000 euro al metro quadro, che non può bersi un aperitivo sulla soglia del locale pena multa dopo le 21.00, che ha eletto uno che in un quarto d’ora ha perso i finanziamenti per la metropolitana, beh, mi viene da pensare che il meglio sia già stato dato. Poi, se mi parli di Prodi, la cui fabbrica in realtà non la caga nessuno tranne qualche attivista e qualche parrocchiano del cazzo, atterrisco al solo pensiero di che sgorbi possano venire fuori da lì.

Replica

.. 19 aprile 2005 alle 14:18

mah BHJ, io penso che una coalizione di partiti possa anche nascere sulla base di una serie di argomenti condivisi, e che poi successivamente riversano in termini pragmatici su un programma di governo, no?
PS: quando vedo blind riversare bile, mi piace :) vuol dire che va tutto bene.

Replica

bill 19 aprile 2005 alle 14:30

Argomenti condivisi? E quali?

Replica

marcom 19 aprile 2005 alle 14:40

Useranno ancora una volta l’ideologia,Bill!

Replica

frank 19 aprile 2005 alle 14:44

allora, il gioco di Follini lo abbiamo capito ( raccogliere un numero sufficiente di voti per rendersi indispensabile a ognuno dei due schieramenti), ma quello di Fini? cosa vuole, passare i prossimi 20 anni all’opposizione? va bene che si campa bene anche anche stando all’opposizione, mac’è un limite a tutto

Replica

blind 19 aprile 2005 alle 15:00

Di quale bile parli ?
Sara’ mica venuta a te leggendo quel che Bill puo’ osservare sul posto ?
Blind

Replica

Riccardo 19 aprile 2005 alle 15:55

Scusa Rolli,
posto che sopno d’accordo con Te sul non-governo delle riforme di Berlusconi (giustizia, fecondazione ecc..), mi domandavo una cosa.
non era più lineare azzerare le posizioni politiche degli alleati?
Voglio dire mi sarebbe piaciuto vedere un Berlusconi che diceva: Ah si! rompete? Bene allora tolgo a tutti i dicatsrei e ne rinomino altri secondo la mia discrezionalità.
Così avrebbe:
1. Riafforzato il suo comando;
2. annullata la bagarre di chi vuole poltrone
3. rilanciato la politica del Governo.
Se poi ( e ne dubito) la maggioranza non lo votava erano cavoli loro…
Ma Tu credi che Fini e Follini siano così sicuri di andare ad elezioni da soli?
io no.
p.s.
Scusa per l’intrusione.
(RadioCarcere)

Replica

bill 19 aprile 2005 alle 16:20

C’è un piccolo particolare: non può. Un primo ministro non può licenziare i suoi ministri.

Replica

Karta 19 aprile 2005 alle 16:30

Suvvia ragazzi, riponete le bandiere e le trombette, e cercate di non trasformare la politica in uno scontro tra curve. Da ex elettore di destra (molto ex finchè rimarrà Berlusconi) vi consiglio di aprire gli occhi, e di farlo presto, se non volete che a votare per la destra rimangano solo gli ultras del milan e qualche camicia verde della val Brembana. Insomma, pregate Dio che in queste ore prevalga il buon senso di Fini altrimenti vi ritroverete a fare il tifo per uno che se ne sta alle Bahamas, senza nemmeno la consolazione di una cartolina.
SvegliateviÖ

Replica

blind 19 aprile 2005 alle 16:52

Ebbene si’…
Si sono dati appuntamento tutti i leader.
Di Pietro e’ stato il primo ad entrare ma anche il primo ad uscire per fregare a Prodi il primo posto nelle agenzie di stampa.
Ma ora e’ ufficiale: il csx di Prodi vuole le elezioni s u b i t o !
…E non si faccia che si perde tempo e si arriva all’estate…
Blind

Replica

blind 19 aprile 2005 alle 18:12

Abemus papa !

Replica

blind 19 aprile 2005 alle 18:50

Chiedo scusa per la trascuratezza:
ho dimenticatol’accusativo singolare papam.
Blind

Replica

greedy 19 aprile 2005 alle 19:10

Non scusarti così in fretta: hai dimenticato anche un’acca, se per questo.

Replica

blind 19 aprile 2005 alle 19:36

Greedy, mi stavo chiedendo da un pezzo quando qualcuno mi avrebbe aiutata a scusarmi anche per la h.
grazie !
Blind

Replica

Boh 19 aprile 2005 alle 23:25

Mi sono incuriosito da una frase di Ferrara e vi giro questa mia curiosità: ma se Berlusconi se ne impippasse di tutti e con il malloppo che c’ha sotto il sedere se ne andasse davvero alle Bahamas, che ne sarebbe di Forza Italia?

Replica

Rolli 20 aprile 2005 alle 00:00

Ti dirò, Boh! io mi sbellicherei dalle risate. Forza Italia forse morirebbe, ma non è detto.
Riccardo, credo che Berlusconi a volte sottovaluti gli elettori. NOn poteva licenziare i ministri? Certo avrebbe potuto impuntarsi, a costo di rischiare la crisi di governo ed eventualmente andare anche alle urne, perchè no. Credo abbia avuto paura che gli elettori non avrebbero capito…secondo me lo avrebbero osannato

Replica

Riccardo 20 aprile 2005 alle 18:18

Rolli, sono della Tua stessa opinione.
Berlusconi più rompe gli schemi della politica più vince.
Ad una sola cosa deve stare attento.
E’ una banalità ma è vera.
LA PAGNOTTA.
un caro saluto
Riccardo (radiocarcere)

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: