Misurati

Se “loro” si riuniscono in una piattaforma comune si chiamano elettivamente “blognation“, che fa tanto figo e on the road, se lo fanno gli “altri” è ovvio che si chiamino “squadra“, imbuto ed olio di ricino al seguito.
I primi hanno il dono di pensarla nello stesso identico modo su tutto, partendo dall’Iraq e finendo con Berlusconi o con Stefio (ma qualsiasi argomento va bene); i secondi potrebbero polemizzare eternamente su Ogm, fecondazione assistita, eutanasia, esportazione possibile della democrazia e via discorrendo.
Deve essere rassicurante sapere “cosa” e “come” pensare

di Rolli il 23 marzo 2005 in Opinioni · 31 commenti

{ 31 commenti }

bando 23 marzo 2005 alle 12:17

mi sembran tutte ghettizzazioni inutili

Nilo by LaRadice 23 marzo 2005 alle 14:25

Noi dell “allegro squadrone”(parafrasando un libro di Couyrtline) abbiamo un dono PENSARE
L’importante è questo ed è già tanto di questi tempi.
Gli “altri” l’elite bloggosa, puo’ pensarla come gli pare.
Che dici , meglio pensare e discutere che unificarsi in un unico pallosissimo slogan.
Ciao a presto
Risolto con l’ hosting? ;-)

Giancarlo 23 marzo 2005 alle 14:37

Io ho il dono di pensare, tu no.
Disse pierino davanti allo specchio

bill 23 marzo 2005 alle 14:58

Io invece vorrei tanto non pensare. A Prodi, per esempio.

Fabrizio 23 marzo 2005 alle 15:07

Il fatto che i primi hanno il dono di pensarla nello stesso identico modo su tutto, partendo dall’Iraq e finendo con Berlusconi o con Stefio e’ una tua opinione. Magari ci segui poco e ti fai opinioni preconcette.

Rolli 23 marzo 2005 alle 15:10

Vi seguo abbastanza, Fabrizio. Ti dò atto che ogni tanto (semel in anno etc :-)) ti distingui.
Se vuoi segnalarmi le distinzioni degli altri sono felice d leggerle, perchè sinceramente, ad oggi, non ne ho viste

pickwick 23 marzo 2005 alle 15:32

Bando mi pare dica la cosa più sensata. Il voler ghettizzare in curva Nord o in curva Sud persino la cosiddetta blogosfera è figlio dell’esasperazione, tipicamente italica, della politica odierna, che tenta di violentare le idee, costringendole dentro uno stadio.
A questo punto sarebbe auspicabile un terzo polo: quello del Libero Pensiero. Almeno fino a quando non ripristineranno i roghi…

ADN 23 marzo 2005 alle 15:51

Noi…………… siamo quelli della democrazia liberale ……e basta………….tremate gente tremate….
ADN

bill 23 marzo 2005 alle 16:04

Mica per dire, ma basta farsi un giretto per i blog prima di fare le battutine. Non so, Macchianera, o quell’autentica schifezza di Sabelli, dove la cretineria infarcita dei luoghi comuni più beceri viene praticata con sussiegosa autorevolezza, e narcisistico compiacimento. E la censura pure: che fine ha fatto Natalino, ovvero quello che fu il bersaglio preferito dei seguaci del Sabelli-pensiero? Pensiero si fà per dire.

Giuseppe 23 marzo 2005 alle 16:53

L’aspetto più desolante della vicenda è rappresentato dal post di “Pfaal”, linkato da Rolli. Utilizzando lo stesso metodo di rappresentazione della realtà adottato da quel blogger, potremo definire il suo post un comunicato stampa uscito da qualche ufficio propaganda del Cremlino ante 1985.
A questo punto sono confuso. Vedo due possibilita:
a) Pfaal ha ironicamente adottato “a contrario” il metodo di certi esponenti CdL, che tacciano la sinistra di bolscevismo.
b) Pfaal ha scritto quel post seguendo puramente e semplicemente la propria visione della realta e crede veramente che chi non la pensa come lui sia un fascista.
Mi auguro che la risposta sia “a”, ma non mi soprenderei se fosse “b”.

leonida alle termopili 23 marzo 2005 alle 17:36

Pick, il luogo nel quale sviluppare il “Libero Pensiero” c’è già, da millenni…e dovresti saperlo.
Servus
Leonida

pickwick 23 marzo 2005 alle 17:43

Ciao Leonida, credo di saperlo.
Ciò non toglie che mi piace vivere nell’illusione di poter pensare che un seme possa germogliare, là dove spesso latita.
Sono contento di vederti.

ispirati 23 marzo 2005 alle 18:12

ma che me ne frega a me di pfall? che cuocia nel suo brodo… figuriamoci…

harry 23 marzo 2005 alle 22:36

Hai fatto pubblicità a un blog sconosciuto :-)
Comunque, quale sia il loro giudizio sul progetto di Ideazione, a me sinceramente interesa poco. Chi vive di pregiudizi e preconcetti non è più recuperabile e tanto vale lasciarlo cuocere nel suo melmoso brodo.

giobbi 24 marzo 2005 alle 00:10

c’è qualcuno che vuole polemizzare sugli ogm? ;-)

Francesco 24 marzo 2005 alle 14:42

Potremmo polemizzare sull’Inter? Ho voglia di sfogarmi con assoluta e gratuita crudeltà senza divermi poi pentire ….
Francesco
PS Where is free thought? not in the land of Crowmell, I suppose …

Valeforn 24 marzo 2005 alle 14:48

Più leggo i commenti di Ispirati e più mi sta simpatico

ispirati 24 marzo 2005 alle 19:40

valeforn… io sono simpaticissimo…
;)
soprattutto quando vedo espressioni di superiorita’ morale in atto… figuriamoci…

Paolo di Lautreamont 24 marzo 2005 alle 19:44

Mi suona strano leggere che i Fascisti Inconsapevoli che ruotano attorno ai Cuba Libre e Pfaal abbiano ancora una visione “littoriana” della loro controparte. Veramente io sto di qua proprio perchè antifascista…
Li lascerei cuocere nel loro Brodo. Primordiale. Tanto si stanno restringendo: rimarrà solo un po’ di sedano.

Domiziano Galia 25 marzo 2005 alle 01:45

Che bello essere terzista. :)

Tetsuo 26 marzo 2005 alle 03:03

tra parentesi su blognation ci sono anche blog che di politico non hanno assolutamente niente… ma vi piace troppo giocare a fare le vittime, innalzare i toni e puntare allo scontro finale per poi dire che “è colpa dei comunisti”… avete preso lezioni da storace o le ha prese lui da voi?

rolli 26 marzo 2005 alle 09:35

Tetsuo, se tu evitassi di parlare a vanvera saresti il primo a guadagnarne. Non mi frega una cippa di quali e quanti blog ci siano su blognation, fermo restando che sono ben collocati politicamente; sto dicendo che a nessuno è venuto in mente di definirli “appendice dello stalinismo” o “Brigate”, mentre i saccentini pari tuoi si sono precipitati ad etichettare spregiativamente come “squadra”, tra fasci e fascine, quelli di The Right Nation. Se siete adusi ai sistemi stalinisti non è colpa mia, no?
Prova a leggere Topolino, tra un commento e l’altro, così, giusto per svagarti, visto che oltre non puoi
Buona Pasqua

Daveblog 26 marzo 2005 alle 12:09

Dì qualcosa di sinistra

Che parlare di Jeansy fosse di sinistra lo apprendo in questo preciso istante. In effetti il movimento carampano ha sempre avuto qualcosa di quello no-global, ora che ci penso, per cui devo concludere che ha ragione lui: anche il mio…

L'Indignato 26 marzo 2005 alle 20:30

Etichette

Scopro grazie a Davide dell’esistenza di un illuminante post di Rolli. Cui si può rispondere, almeno per quello che mi riguarda, con osservazioni semplici, banali e ordinabili – non per importanza, ma per la sequenza in cui mi vengono in…

Sai tenere un segreto? 27 marzo 2005 alle 15:26

Bolscevichi

Son giorni in cui mi piacerebbe tanto essere neocona. Sarebbe bello avere la certezza matematica, anzi, teologica, delle mie ragioni. Inneggiare ai miei leader forte del fatto che le regole, ora come ora, le stanno facendo loro (e poco importa…

Shangri-La 27 marzo 2005 alle 18:36

Cara Rolli, è con qualche imbarazzo che vengo qui ad aggiungere un mio commento a questo tuo post. Il motivo dell’imbarazzo è presto detto: a tutti piace considerarsi a torto o a ragione battitori liberi. Non solo. Ti sarà capitato e sempre ti capiterà, nella vita, d’inciampare continuamente nel corpo straziato del povero martire della verità, che langue come una vox clamans in deserto, mentre tutt’attorno gli altri fanno quadrato contro di lui o, alla meno peggio, gli riservano sorrisi di scherno e dosi massicce d’indifferenza. Davanti allo specchio delle brame, dove parecchi si mettono in posa come i reggitori (gli unici) della fiaccola della verità e della libertà, ogni occasione è buona per lamentare il braccio indolenzito e mostrare la manina piagata. Sicché adesso mi secca un po’ di dovermi ora esporre a questo spiacevole equivoco e mettermi in fila ad aggiungere ora, in coda a quello altrui, anche il mio distinguo, consapevole peraltro che altri ti interessa pungere, non certo me che neppure rientro fra le tue spigolature internettiane. Ma è una domenica di festa così uggiosa da dormirci sopra o scrivere un commento. Solo per dire che la tua teoria è facilmente falsificabile (e quindi è scientifica. Ma falsa, tuttavia), tant’è che basterebbe il mio bloggettino a far con successo la parte del cavallo di Troia. Ora tu puoi difenderla a oltranza, contro l’evidenza, ridurla a un massimalista “per lo più” o rinunciarci tout court. Per farlo a ragion veduta, dovresti procedere alle dovute verifiche sperimentali, cioè sobbarcarti la lettura non frettolosa di tutti i blog chiamati in causa. Probabile ne venga fuori una teoria in meno, un bel po’ di sbadigli e, forse, qualche spunto in più. Potresti, chissà, trovarti di fronte a un quadro entropico di fenomeni in cui, accanto al netto schieramento delle opinioni, convivono elementi di complessità, di apertura e di felice contraddizione. Tratti della personalità che consentono a taluni, per ipotesi, di ospitare senza nulla chiedere voci decisamente dissonanti rispetto alla propria. Se ti sembra poco. Saluti e buona Pasquetta.

rolli 27 marzo 2005 alle 21:38

Shangri-La, ho già specificato precedentemente su Daveblog che l’eccezione conferma la regola: due o tre blog non cambiano il fatto che blognation sia una piattaforma di blog prevalentemente di sinistra. Ma non è mica un offesa, eh! Un semplice dato di fatto.
So anche che il Neri ospita non necessariamente blog di sinistra (no che non mi sembra poco), ma il risultato è comunque quello. E ribadisco ancora qui come ho fatto su Daveblog: il punto della questione non è “quanto sia di sinistra blognation”, ma il fatto che nessuno l’abbia insultato a priori per il fatto che i tratti predominanti lo siano. Right nation invece si, è stata insultata, ancor prima di essere operativa, con il solito viziaccio sinistro di sbeffeggiare e insolentire chiunque non concordi con i propri canoni e schieramenti. ciao e buona Pasquetta a te
PS:i blog di blognation li ho letti praticamente tutti; qualcuno in modo approfondito, qualcun altro ovviamente in modo più superficiale. Ma un ‘idea me la sono fatta

Macchianera 29 marzo 2005 alle 03:31

Mozione d’ordine, compagni

Il post è riservato, ovviamente, ai bolscevichi tenutari di blog ospitati da BlogNation. Siccome esistono i backup, ma come dimostra il crollo dell’hard disk contenente la playlist di RadioNation, nella vita non si sa mai, vi si esorta ad utilizz…

BJH 29 marzo 2005 alle 15:50

oh Rolli vedo che ti sei impelagata in una discussione su Daveblog. Lascia perdere. La realtà cronologica dei fatti non conta, tu lì sarai sempre colpevole …non sprecare energie. Chi doveva rendersi ridicolo lo ha già fatto, gli altri sapranno distinquere tra un insulto gratuito e un insulto “di rimando”, interessi inclusi.

Rolli 31 marzo 2005 alle 00:58

Ho fatto la brava, dopo :)

lemin olld 22 settembre 2007 alle 23:10

From: “Chirillo Salvatore” salvatore.chirillo@giustizia.itTo: o_lemine.@hotmail.com Subject: persecuzione Date: Fri, 23 Nov 2001 10:30:31 +0100
Gentile Signore La ringraziamo per aver voluto condividere con noi Le sue idee in merito alla tematica che ci ha esposto con una comprensibile vena critica. Come sicuramente comprenderà non ci è possibile entrare nel merito delle Sue osservazioni. La invitiamo comunque a continuare, se lo vorrà, a contattarci.
Cordiali Saluti
Servizio Relazioni col Pubblico Ministero della Giustizia
——————————–
Questo era la risposta del ministero della giustizia alla mia richiesta d’intervento nel 2001 per ripristinare la legge in questa vicenda d’ingiustizia e violenza di stato che proseguiva del 1990. Credevo che lo stato fosse in grado di fare la cosa giusta come si credeva, ma sono rimasto deluso come la delusione che ho digerito, quando ho scoperto che, molti di chi sosteneva l’affermazione della giustizia, il rispetto della legge, diritti umani e civili nel mondo dello stato, non erano interessati al mio caso, perché i miei persecutori erano operatori dello stato, molto potenti e temuti! Tutto quello mi è stato fatto di male in questa storia l’ho pagato, perchè ho deciso di non farmi vendere come mi è stato chiesto di fare per salvarmi, ma nello stesso momento sapevo che lo pagherò molto caro, soprattutto a livello umano! Sono passati otto ministeri di giustizia e degli interni, ma nessuno di loro detto una parola al terribile comandante dei servizi segreti romani, Lussese Vincenzo con condividevano il ministero della giustizia o hanno avviato un’inchiesta per stabilire la verità come si faceva nei paesi seri e civili! Qualcuno potrebbe credere che alcuni operatori dello stato agissero con tempestività, quando si tratta di fare la cosa giusta in certe situazioni, ma la verità è un’altra, soprattutto se ritratta di tutelare i loro interessi personali come successo nel caso e altri casi che sono rimasti nascosti! Per questo non chiedevo più l’intervento di nessuno, soprattutto in questa parte della storia in cui si è coperta la verità che fa male e i sospetti con cui si legittimava violenza di stato e il banchetto miliardario si sono limitati ad un disperato tentativo per giustificare la stupidità dei furbi!
Si sapeva tutto riguardo violenza di stato e il banchetto miliardario dagli operatori dello stato infedeli o malvagi, perché la vicenda si gestiva sotto i riflettori da molti anni! Gli operatori della giustizia e la politica che dovevano intervenire per fare la cosa giusta come promettevano pubblicamente sempre che abbiano chiuso un occhio favorendo i miei persecutori per evitare che, gli italiani per bene e gli stranieri scoprano la verità in questa terribile storia! La verità conferma l’iniquità del sistema con cui si legittimava, per questo motivo i membri dei poteri privati e affaristi che operavano contro l’interesse comune usando lo stato e i suoi beni, si sono alleati per combattere una guerra vera e propria sperando di liberarsi di me in modo illegale e favore sistemi e meccanismi ingiusti, nonché dannosi per la società! In credibile ma vero! Vedi:www.lemin.splinder.com

Comments on this entry are closed.

Post precedente:

Post successivo: