Christian Rocca: Il contagio

Tre anni e mezzo dopo l’attacco di al Qaida all’America, nel resto del mondo qualcosa, appena un po’, è cambiato.
C’era chi temeva, o addirittura auspicava, che l’aggressiva risposta di Washington alla guerra dichiarata dai fondamentalisti arabo-islamici potesse fallire miseramente e magari causare la rivolta delle piazze arabe. Invece quando le piazze arabe hanno avuto per la prima volta la possibilità di esprimersi liberamente il risultato è stato quello previsto dai cosiddetti ideologi neoconservatori: un virtuoso effetto domino, un vorticoso e irresistibile contagio democratico.
Certo non è stata una passeggiata, certo ancora la strada è lunga, certo l’Iran degli ayatollah non mostra segni di cedimento, ma i risultati fin qui ottenuti, e in così breve tempo, dimostrano come i cocciuti ideologi fossero gli altri, i realisti, i difensori dello status quo e coloro che volevano condannare gli arabi alla dittatura perenne. (continua)

di Lynch il 1 marzo 2005 in Opinioni · 19 commenti

{ 19 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

bill 1 marzo 2005 alle 17:11

Vedete, cari Ventomare, Olden e simpatizzanti di sinistra vari. Questi sono fatti. Inconfutabili. Oggi mi è capitato in mano quel dazebao chiamato Repubblica, e ho letto la commovente intervista al dittatore siriano. Ma come fate a leggere stronzate di una portata del genere? Il solo fatto che si abbia il coraggio di pubblicare idiozie di questo tipo mi spinge a credere che voi siate, grazie al vostro dogmatismo esaltato, veramente pazzi. Siete al capolinea della ragione. Vi offuscate il cervello con quelle quattro stronzatielle su Berlusconi, poveretti che siete, e non capite veramente un cazzo di quello che vi accade intorno. Il vostro antiamericanismo provinciale e vecchio come il cucco è quanto di più becero si sia costretti ad ascoltare, come non bastassero i vostri spelacchiati leaders,che con le loro capriole cercano di nascondere il fatto di non avere azzeccato una che sia una opzione di politica estera. E nonostante ciò, comincio a pensare che siate pure pericolosi. Sì, perchè fare ammoine con Assad non solo è una schifezza da stronzi filoterroristi, ma è pericoloso. La sinistra deve stare il più possibile lontano dalle leve del potere.

Replica

LR 1 marzo 2005 alle 21:53

E Bertinotti da Ferrara?
“Bah… non è proprio una primavera… diciamo che ci sono dei segnali… sono accenni democratici anche piuttosto contraddetti… Le elezioni in Iraq sono state portate ANCHE dagli americani… e le donne che hanno votato sono le stesse donne di Porto Alegre…”
:-| ???

Replica

chacko 1 marzo 2005 alle 22:52

LR:
non citare Bertinotti per carita’, che secondo Vattimo e’ troppo di destra….quella delle donne di Porto Alegre e’ meravigliosa poi, ma che cazzo vuole dire? Boh, sara’ come la lettera di prodi, che la democrazia l’ha esportata lui con l’UE…
Non c’e’ niente da fare, dopo 60 anni ancora non gli va giu’ che gli anglo-americani ci abbiano salvati dall’Unione Sovietica. Niente da fare. Neanche l’Inter ha tifosi cosi masochisti.

Replica

Christian 2 marzo 2005 alle 00:30

Io non ricordo piu’ una bella e costruttiva puntata di otto e mezzo. Sara’ almeno due settimane che Ferrara e’ caduto un po’ in basso, soprattutto con gli ospiti. Oggi poi Bertinotti, come se l’intervista su Panorama non bastasse. Cerly

Replica

panka 2 marzo 2005 alle 00:58

Saranno tifosi masochisti, ma questi probabilmente vinceranno le elezioni, e poi ci ritroveremo la fiat e un migliaio di altre aziende statali (si ma solo la fiat auto col debito e senza alfa maserati e ferrari), una spesa pubblica alle stelle, che già ora…, aiuti a valanga, si ma solo al sud perchè sai al nord i soldi volano e le banche te li regalano, e un sacco di tasse in piu perchè ci vuole un po di sano senso morale, un giusto spirito redistributivo delle risorse….
e questi lo dicono è il loro programma, e lo faranno…

Replica

Rolli 2 marzo 2005 alle 01:17

Io mi sto ancora rotolando per le donne di Porto Alegre :)
Del resto anche sui quotidiani si affannano a spiegare come in Egitto sia merito dell’opposizione se Mubarak ventila elezioni, in Libano si sono svegliati una mattina e hanno detto “cià, dai che scendiamo in piazza che ho sognato il profeta”. Fra poco diranno che in Afghanistan è tutto merito di Gino Strada se si sono svolte le elezioni, e in Iraq per fortuna che c’erano le due Simone.

Replica

Passante 2 marzo 2005 alle 02:46

Rolli è inutile che fai tanto la sarcastica, è ovvio che a porto alegre non indossavano il velo, è per quello che non si nota subito la somiglianza.
P.s.
Oggi finalmente ho scritto un mega post neocon che covavo da giorni (le idee da qualche anno) che sciaranschi e uolfouitz mi fanno una sega,
lo vuoi leggere? eccolo però ancora devo piazzarci qualche link

Replica

chacko 2 marzo 2005 alle 03:50

Panka,
e’ vero, vinceranno le elezioni.
Le vinceranno perche’ chi ha votato questo governo ne ha francamente le palle piene.
Abbiamo votato tre cose del programma proposto: A. Tre aliquote, la massima al 33%
B. Riforma della giustizia e separazioen delel carriere
C. Almeno uno tra riduzione del numero dei reati (copio dal “contratto” ), opere pubbliche (strade, metropolitane, etc ), dimezzamento tasso disoccupazione.
ZERO, NIENTE, UNA PRESA PER IL CULO. Con Berlusconi che si fa pisciare in testa un giorno si e l’altro pure dai democristiani.
E continuano a menarla che c’e stato l’11 settembre. E’ stato negli USA, dove vivo. Dopo la botta, qui l’economia VOLA, le tasse sono state tagliate -e di moltissimo. E in piu’, pagano i costi di portare democrazia dove l’Europa porta regali ai dittatori.
Per questo vinceranno le elezioni. Perche’ chi governa le perde.
Comunque, se gli italiani si daranno la zappa sui piedi, e vorranno comunisti al governo, bene, cazzi loro, io resto qui e tasse per certi stronzi non ne pago.

Replica

marcom 2 marzo 2005 alle 08:57

Non sara’ stato fatto tutto quello che Berlusconi aveva promesso,almeno per ora,ma cosa avrebbe fatto la sinistra,nel frattempo, se fosse rimasta al governo?Con il loro modo di amministrare basato tutto su ‘aumento tasse,aumento spesa,nessun taglio agli sprechi’,con l’euro fatto male che loro hanno costruito,con le penalizzazioni che subisce chi produce,ci sarebbe stato da pensare solo….alla fuga.Almeno ora,che abbiamo imboccato la strada giusta del risanamento dei conti,c’e’ una speranza!

Replica

killbill 2 marzo 2005 alle 10:45

bill, basta con la coca.. ti spappola il cervello

Replica

chacko(copy) 2 marzo 2005 alle 11:08

chacko, il convert communicator; ovvero come convincere la gente senza bisogno di essere convincenti.

Replica

bill 2 marzo 2005 alle 12:45

Kill, c’è chi almeno il cervello ce l’ha. Personalmente, penso che la coca sia meno dannosa che una pagina a caso di Repubblica. E’ l’unico giornale in cui la cosa più interessante è la pubblicità.

Replica

chacko 2 marzo 2005 alle 16:04

chi e’ questo coglione piusque@hotmail che mi ha rubato il nick????
ROLLI cancellalo ti prego. Roba da matti.
il VERO chacko

Replica

Passante 2 marzo 2005 alle 16:08

cozzio chacko ci credo che l’economia americana le banconote da un dollaro qui valgono in peso come la carta igienica di marca gli italiani fanno la spesa a new york perchè gli conviene da quanto hano abbassato i prezzi, questo è perchè gli usa decollano alle spalle nostre.
Invece per tasse e spesa pubblica si è aumentato in modo paurosamente il debito pubblico.
Entrambe le cose sono state fatte in Italia negli anni 80, pure troppo mo sto jolly ce lo siamo giocato e con la UE che rompe non si può più fare.

Replica

chacko 2 marzo 2005 alle 16:32

Passante,
c’e’ una differenza “di sistema”: negli USA pur con il dollaro svalutatissimo, inflazione praticamente zero. Per il consumatore, da due anni non aumenta niente, e ad aprile arriva sempre un bel rimborso sulle tasse. Chiaro, essere grandi e circondati da oceani aiuta.
Ma il punto e’: se ogni volta che vuoi spendere/cercare-voti, metti nuove tasse e non hai mai le palle per tagliare le regalie (pensioni, lavori socialemnte in-utili, forestali), ne’ liberalizzare (ordini professionali per esempio), i risultati sono che poi vince la sinistra, che almeno queste cose le sa fare….

Replica

Pius 2 marzo 2005 alle 18:36

chacko, scusami ho sbagliato, è stato un errore. Non volevo proprio fregare il tuo nick del cazzo.

Replica

chacko 2 marzo 2005 alle 20:22

pius, quando lo hai usato tu, era senz’altro un nick del cazzo

Replica

Pius 3 marzo 2005 alle 10:36

Lo è anche adesso.

Replica

pius 3 marzo 2005 alle 10:37

Lo è anche adesso.

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: