L’imbarazzo del Tg3

Ieri, il Tg3, nel dare la notizia degli esiti delle elezioni in Iraq ha detto che il presidente americano George W. Bush, dopo un “lungo silenzio imbarazzato“, ha espresso le sue congratulazioni al popolo iracheno.
Era “imbarazzato“, Bush?

di Rolli il 14 febbraio 2005 in Società e dintorni · 7 commenti

{ 7 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

Calvin 14 febbraio 2005 alle 09:14

Sì, è vero, erano due giorni che non andava in bagno. Io quando sono nelle sue stesse condizioni guardo il TG3.

Replica

bill 14 febbraio 2005 alle 11:02

Nun ce vonno stà.

Replica

LR 14 febbraio 2005 alle 11:35

A che serve guardare il TG3? Per sentire un po’ di nostalgia decadente basta un libro di D’Annunzio.

Replica

eMi 14 febbraio 2005 alle 12:38

Il silenzio imbarazzato di Bush… Adesso s’aggrappano persino ai silenzi.
Su questa materia s’arrampicano sugli specchi, dovrebbero chiamare la coalizione l’Unione nel nome dell’uomo ragno…
eMi

Replica

massimo 14 febbraio 2005 alle 17:17

e poi ha perso i confronti con kerry 3 a 0

Replica

valerio 14 febbraio 2005 alle 17:23

Che disastro! L’affluenza alle urne in Irak si conferma al 60%. E adesso cosa ci si puo’ inventare ?

Replica

rabbi 14 febbraio 2005 alle 18:46

adesso ci si inventa, nell’ordine: che fanno la sharia; quando la sharia non la fanno, che sta per scoppiare la guerra civile; quando la guerra civile non c’e’ e non si vede all’orizzonte, che il petrolio se lo prenderanno tutti gli americani; quando nemmeno il petrolio se lo prenderanno gli americani, che l’economia non funziona; quando l’economia fiorira’, che non c’e’ un sistema di sicurezza sociale degno di un paese civile… e via cosi’ per vent’anni.

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: