Andrea Marcenaro: scopare con la mano destra

E’ la cosa più politicamente corretta che ci sia mai capitata di leggere nella vita. Si chiama ìProgetto scuolabus a piediî, è in corso a Roma e, letto sul Corriere, consiste in questo: ìIl sindaco di Roma, Walter Veltroni e l’assessore capitolino, Pamela Pantano, hanno percorso ieri, insieme ad alcuni bambini, il tragitto dello ëScuolabus a piedi‘ che li ha portati alla scuola Brasile, plesso San Giuseppe.
Hanno dato così il via al terzo anno dell’iniziativa, finalizzata a ridurre la crescente obesità dei bambini, a stimolare l’attività fisica e a ridurre l’inquinamento e il rumore delle macchine. Il servizio gratuito ñ si legge ancora ñ è offerto, per adesso, a circa 800 bambini delle scuole elementari. Ma a breve, ha annunciato Veltroni, verrà raddoppiato per arrivare a 1.600 bambiniî.
Che col tempo, vogliamo sperare, diventeranno 3.200, 6.400, 12.800 e così via, fino a mandare a scuola col bus, però a piedi, tutti i bambini della Capitale. Sempre gratis, si suppone. Ed è un progetto bellissimo cui dovrebbe seguirne un altro, sulla stessa linea, ma in tema di educazione sessuale.
Si chiamerà: ìCome scopare con la mano destraî.
Andrea’s Version - Il Foglio

di Rolli il 12 febbraio 2005 in Andrea Marcenaro · 14 commenti

{ 14 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

leo 12 febbraio 2005 alle 12:27

ma sul serio: vi fa ridere?

Replica

Giuseppe 12 febbraio 2005 alle 17:05

In effetti, Leo, fa piangere. Il buon Walter si è fatto eleggere sindaco di Roma in cambio della sua mancata opposizione a Dalema (D’Alema o d’Alema?). Tuttavia, il sindaco in carica non ha la più pallida idea di cosa sia Roma o dove si trovi la suddetta città. Walter preferisce fare la guida turistica africana per piccoli pariolini (ricconi radical chic che appoggiano la sinistra per rimuovere i vari peccatucci che consentono loro di permettersi la terza casa e la quarta macchina. NdR) e l’autore da vetrina delle librerie Feltrinelli. Intanto noi romani subiamo le strade in terra battuta, l’inesitente “illuminazione notturna” e l’altrettanto inesistente “trasporto pubblico”.
Così come subiamo un sindaco meramente nominale, in balia della STA (società appaltatrice dei parcheggi a pagamento)e degli inquilini degli immobili comunali.

Replica

rolli 12 febbraio 2005 alle 17:12

Infatti basterebbe viverci a Roma, per rendersi conto di certe idiozie fatte.
Comunque si, a me Marcenaro fa morire dal ridere, con annessi istinti lussuriosi irriferibili tra l’altro.
Che ci vuoi fare, Leo, alle donne gli uomini intelligenti e spiritosi fanno strani effetti

Replica

magister 12 febbraio 2005 alle 17:15

Non fa ridere. Lo scuolabus a piedi è un’idea intelligente e a basso costo per avere meno genitori in macchina per accompagnare i figli a scuola (e di lì ingorgarsi verso l’ufficio. Nel mio quartiere (non i Parioli) ha funzionato bene l’anno scorso.
Poi a Veltroni critiche (ma motivate bene..) quante ne volete.

Replica

rolli 12 febbraio 2005 alle 17:25

Mio figlio il più delle volte lo porto a piedi ma il tragitto sicuro è nella mente di Veltroni. Disponibile per chiunque voglia farlo con me, così se ne rende conto.
Se poi guardiamo lo slalom tra le cacche, visto che gli unici controlli sono diretti, sotto elezioni, alle macchine in sosta, c’è da lasciar perdere ogni commento. Se piove, infine, megli omunirsi di ali: quando attraversi ci son pozze d’acqua che celano buche di 7 centimetri e passa…lasciamo perdere

Replica

kagliostro 12 febbraio 2005 alle 17:29

Comunque il vero mistero è come Veltroni e Bassolino riescano a riscuotere una marea di consensi.
Bassolino deve aver ipnozzato la popolazione : si muore più facilmente in Campania che in Iraq,le strade ogni 2 o 3 mesi sono piene di monnezza,il populismo spopola,il Napoli è in serie c, però Bassolino non si tocca…. boh.
Di Veltroni poi non ne parliamo : era un miliardo di volte meglio tortello-Rutello.
Veltroni non lo reggo proprio.

Replica

rolli 12 febbraio 2005 alle 17:34

No, ti prego Kagliostro: Rutelli meglio di Veltroni no. Roma era lurida con Rutelli, ora con Veltroni è sporca.
E poi io non dimentico il servizietto fatto da Rutelli al mio quartiere

Replica

harry 12 febbraio 2005 alle 17:35

Magister, qui l’ironia non è tanto (non solo) sull’iniziativa di mandare i bimbi a piedi. Ma sul fatto che a) la si sia chiamata “scuolabus a piedi”, che è un evidente ossimoro e b) che la si sia spacciata come investimento del Comune di Roma, che, al contrario, risparmia i soldi dello scuolabus. E poi criticano Sirchia che dice di tenere meno farmaci negli armadietti di casa.
Aggiungo che educare i bambini a camminare è cosa saggia e mirabile. Però se si vuole cominciare a far usare meno auto e a far camminare di più la gente, si inizi con altre categorie meno deboli, non con i bambini. Far loro respirare a pieni polmoni i gas di scarico delle auto non è molto educativo. Meglio che queste iniziative si concentrino nei mesi primaverili, quando almeno le caldaie sono spente e i veleni che facciamo respirare ai bimbi meno asfissianti.

Replica

kagliostro 12 febbraio 2005 alle 18:31

Rolli , io Rutelli non lo posso vedere, però , a parte il discorso sporcizia, per il resto il piacione non si è mosso male : vabbè che aveva i soldi per il Giubileo, ma di cose ne ha fatte parecchie.
La galleria vicino San pietro,il completamento dello svincolo per Fiumicino, la risistemazione di molte piazze, la (tentata) creazione di alcuni parcheggi , gli autobus che camminavano molto meglio di adesso,il prezzo dei biglietti che non saliva così velocemente,una risistemazione delle biblioteche di Roma,la chiusura del centro con i varchi elettronici etc etc.
Certo c’è anche quello schifo di auditorium che può piacere o no,però è stato fatto.
Delle opere di Veltroni io non vedo traccia : non mi sembra che ci sia nemmeno una fontanella in più da quando c’è lui. Solo concerti e molte, troppe manifestazioni che ormai paralizzano il centro un giorno sì e l’altro pure.
Eppoi Rutelli è piacione in tutti i sensi, faceva il ruffiano con tutti al contrario di Veltroni che gestisce Roma come se fosse solo del suo “clan” di compagni.

Replica

Passante 12 febbraio 2005 alle 18:54

mi duole ammetterlo ma a me fa più ridere Michele serra sull’espresso, il fatto però è che serra fa ridere anche quando è serio, sono risate amare però.

Replica

Olden 12 febbraio 2005 alle 21:26

Lo spunto umoristico la notizia lo dava, ma secondo me non è stato sviluppato bene.
Poteva scrivere, per esempio, che presto saranno offerti:
1) Un servizio di “treno in bicicletta” per i pendolari. (il pendolare anzichè alle 5 di mattina si sveglia alle 3, e va in bicicletta)
2) Un servizio di “taxi in tandem”: il tassista arriva in tandem e vi fa salire davanti. (voi pedalate e lui guarda il tassametro e fischietta.)
3) Un servizio di “auto blu a calci in culo”. Il politico, anzichè l’auto blu, riceve sonori calcinculo che lo fanno avanzare speditamente verso il suo ufficio. (no, questo non lo fanno. Peccato.)

Replica

frank 13 febbraio 2005 alle 15:31

qualcuno lo vorrebbe candidare alla Presidenza del Consiglio…

Replica

blind 14 febbraio 2005 alle 13:52

Quando si parla di Veltroni bisognerebbe sempre tenere presente che suo padre era un eminente dirigente Rai.
Walterino era piccolissimo e gia’ scorrazzava negli studi radiofonici e televisivi di viale Mazzini.
Solo alla luce di questo percorso di vita del sindaco si capisce perche’ egli cerca di trasformare Roma in una sorta di teatro di posa.
Lui non e’ a capo di una giunta ma di una troupe di sceneggiatori, cameramen, attori e tante, tantissime comparse.
Da ragazzino deve aver subito il fascino di “padre Brown” ed ecco il motivo del suo marciare coi bambini per le vie della citta’.
Credo che la prossima mossa sara’ chiedere al consiglio di votare si’ alla creazione di una colonna sonora che lo accompagni ovunque va.
Blind

Replica

bill 16 febbraio 2005 alle 12:13

Vorrei sapere se il servizio gratuito (perchè, si dovrebbe pure pagare?) comprende anche la distibuzione di maschere antigas.

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: