Terroristi a piede libero

Il “guerrigliero Mohammed Daki e’ tornato in libertà. Grazie, Clementina Forleo.
“L’eclisse del buon senso in materia di coordinamento e applicazione delle misure antiterrorismo è ogni giorno più totale. Protagonista, ancora una volta, il gup milanese Clementina Forleo.
Qualche giorno fa aveva prosciolto dalle accuse di terrorismo transnazionale una cellula di Ansar al Islam, e successivamente era stata smentita dall’opposta – e corretta, a nostro modo di vedere – interpretazione del gip di Brescia. Non bastasse, il giudice milanese questa volta si oppone all’espulsione amministrativa per uno dei prosciolti disposta dal ministro degli Interni Pisanu, a motivo ´del grave turbamento dell’ordine pubblico e del pericolo per la sicurezza dello Statoª che quegli rappresenterebbe.
La ragione del gip Forleo questa volta è che se il maghrebino Daki è stato assolto per terrorismo da lei medesima in primo grado, gli resta il secondo e ciò prevale su qualunque valutazione effettuata dalla massima autorità della sicurezza pubblica al Viminale.
Non solo il magistrato mette per una seconda volta per iscritto un’interpretazione radicalmente difforme di che cosa rappresenti davvero una minaccia: il colmo è che per effetto del proscioglimento del giudice Daki non è più in carcere, per decisione dello stesso giudice non può essere espulso, dunque se ha ragione il Viminale potrà tornare davvero a rappresentare una minaccia reale…” (leggi tutto)

di Rolli il 4 febbraio 2005 in Giustizia · 3 commenti

{ 3 commenti }

skualo 4 febbraio 2005 alle 22:57

potremmo scambiarlo con la sgrena?

gaetano 4 febbraio 2005 alle 22:58

io ho fatto una ricerca oggi. E ho scoperto che l’espulsione non può essere concessa nel caso di terrorismo solo se la presenza in italia del tizio è essenziale per individuare CORREI o per la parte lesa. E da nessuna parte ho letto che non si può espellere qualcuno SOL PERCHE’ costui è imputato di terrorismo. Incompleta la mia ricerca? Se invece ho letto bene, sono i giudici di Milano che fanno politica, e brutta. Comunque Corriere e Repubblica… stranamente in nessun posto fanno capire quale cavolo sarebbe l’articolo di legge che vieta l’espulsione. ALLA FACCIA DELLA LORO TRASPARENZA E SERIETA’…

passante 4 febbraio 2005 alle 23:04

ripeto: ci vorrebbe come ci sono state leggi “salva Previti”, ci vuole una bella legge ad personam “affossa Daki”.

Comments on this entry are closed.

Post precedente:

Post successivo: