Andrea Marcenaro: la lumachella e la lumbrica

Sulla terra, che è il luogo del passeggio intenso, capita che la limacella simplex, una lumachella la quale rilascia una bavetta d’argento, argenteam bavettam, incontri un’allolobophora eiseniella, detta anche lumbrica, che, quasi muta, se ne striscia tranquillamente per la sua strada e la più parte delle volte senza neanche degnare di uno sguardo la limacella simplex.
Ecco, vi pare un bel comportamento quello dell’allolobophora? Vedete un po’ voi.
Purché non pensiate, a questo punto, che l’autore della presente rubrichetta sia andato completamente fuori di testa. Non più del solito.
Il fatto è che ieri ha letto l’articolo di una persona cara, come Francesco Merlo, il quale così spiegava l’approccio di Pannella a Prodi: ì Nel mare, che è il luogo dell’apertura totale, capita che il Cryptocentrus radicale, pesciolino dalla vista acutissima ma per sua natura nomade ëtransnazionale’, si installi nella tana del gamberetto Alpheus che, quasi cieco, è un instancabile costruttore di comodi castelli sotto la sabbiaî.
Ecco perciò, siccome il caro Merlo stava evidentemente male, che sembrava brutto lasciarlo solo.
Andrea’s versionIl Foglio

di Rolli il 3 febbraio 2005 in Andrea Marcenaro · 9 commenti

{ 9 commenti… leggili o aggiungi il tuo }

bill 3 febbraio 2005 alle 10:50

Rolli, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi di queste trattative che i radicali portano avanti coi due schieramenti. Intendo dire, ti pare un modo logico di fare politica? Io ho molti dubbi: liberali e liberisti con Rifondazione? Se sinistra e destra pari sono, che senso ha appoggiare un programma che non piace per avere qualche onorevole? E’ inutile: non riusciamo a pensare alla politica come ad una cosa seria.

Replica

blind 3 febbraio 2005 alle 14:44

Se mi chiedessero come dev’essere il tuo uomo ideale, risponderei: uno che mi faccia ridere!
Felicemente ce l’ho gia’ ma ogni volta che leggo andrea, fantastico di divertenti scappatelle…
Blind

Replica

Rolli 3 febbraio 2005 alle 16:46

Mettiti in fila, Blind :)
Bill, a me questo modo dei radicali non piace, anche perchè non penso siano compatibili indifferentemente con il centrodestra e con il centrosinistra; tra l’altro ritengo che non possono pensare di non dover modificare nulla del loro programma nel momento in cui si dovessero alleare con l’una o con l’altra parte.
Nelle alleanze si rinuncia sempre a qualcosa di sè, se si vuole costruire.

Replica

ventomare 3 febbraio 2005 alle 17:36

Questo è il credo libertario, liberi pure anche fare e disfare le alleanze. Chi di liberàdifarsiicazzipropri ferisce di libertàdifarsiicazzipropri perisce. Per la precisione i libertari, come i libertarians americani sono liberisti in economia e radicali nei diritti civili ed umani. Da questa parte di liberismo non si parla, anche se possiamo parlare di liberalizzazioni. Non lo so Buttiglione come vede i diritti civili. Comunque la Bonino all’Authority delle telecomunicazioni ce la vedo bene. Non so quanto la vede bene Berlusconi. :))

Replica

bill 4 febbraio 2005 alle 14:58

Buttiglione nemico dei diritti civili? Sì, e la Bindi è miss universo.

Replica

ventomare 4 febbraio 2005 alle 19:45

Divorzio, aborto, omosessualità, rivoluzione femminile, fecondazione assistita non mi sembra stiano tanto di casa dalle parti di Buttiglione, o no?

Replica

Rolli 4 febbraio 2005 alle 20:17

Buttiglione la pensa in un modo che non è il mio, ma la Cdl non la pensa omogeneamente come Buttiglione.
Poi scusa, parli tu con la Bindi? La legge sulla fecondazione assistita voleva farla lei e anche in modo peggiore, e di aborto manco a parlargliene. Quindi? Ti risultano discriminati i gay, con questo governo? Dove, come e quando. Ti risulta abrogato il divorzio, non concesso l’aborto. Fammi sapere, insomma, cosa ti risulta e che cosa abbia modificato Buttiglione

Replica

ventomare 4 febbraio 2005 alle 20:52

Bè, non sono stato io che ho detto che dietro l’attacco a buttiglione c’erano culattoni e pedofili e non solo: che l’attacco a buttiglione era un attacco mascherato degli atei europei al cattolicesimo ed alla chiesa: tutta opera di quelli che non avevano voluto mettere le radici cristiane dentro alla costituzione europea. Partendo da Pera fino ad arrivare a Berlusconi passando da Tremaglia fino a Giovanardi. O no?
Campagna per Bonino for Authority per le telecomunicazioni
chi vuole sottoscrivere?

Replica

Rolli 4 febbraio 2005 alle 21:33

Nè Pera, tantomeno Berlusconi o Giovanardi hanno mai parlato di culattoni e pedofili, mentre è vero che ci sia stato un attacco preciso e immotivato contro Buttiglione. Non ho capito, al Parlamento Europeo c’è un tizio che scriveva raccontini pedofili, lui sì, e nessuno ha nulla da dire; Buttiglione esprime i suoi convincimenti, perchè espressamente e furbescamente richiesti, e viene silurato?
Ma li difendi pure?

Replica

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: