Andrea Marcenaro: per un pugno di elettori

Il dibattito a sinistra non accenna a placarsi. A tutt’oggi, sembrerebbe che si sia arrivati a questo punto: senza programma, niente primarie. Ma senza primarie, niente programma. E senza progetto, niente chiarezza. Ma senza chiarezza, niente progetto. E senza Mastella, niente vittoria. Ma senza vittoria, niente Mastella.
Sopra la panca, la capra campa. Ma creperà la capra, sotto la panca? E se manca la panca? O se manca la capra? Chi campa? E chi crepa? Una questione di vita o di morte. Prevedibili ulteriori contributi al dibattito.
La febbre pugliese ha nel frattempo contagiato Grottaferrata (Roma) sotto lo stimolo di Willer Bordon, senatore della Margherita ma, per un capriccio del caso, eterosessuale qualunque. Alta affluenza dei cittadini alle primarie, nonostante la pioggia e il freddo. Bassa invece, nonostante la pioggia e il freddo, l’affluenza alle suppletive, praticamente delle secondarie.
Noi del centrodestra ridiamo ridiamo, intanto però ci siamo giocati anche quelle. Poco più del 30 per cento i votanti.
Vince la sinistra? Benissimo. Basta che poi non ce la meni se in Iraq non votano proprio tutti tutti.
Andrea’s Version - Il Foglio

di Losciacallo il 25 gennaio 2005 in Andrea Marcenaro · commenta

Scrivi un commento

Eventuali commenti volgari, offensivi, fuori tema o palesemente promozionali saranno rimossi.

Post precedente:

Post successivo: